10 cose che dovete sapere su emily bador

La bellezza anglo-malesiana ci parla delle modelle “manichino”, ci spiega perché è favorevole all'aborto e perché dovremmo utilizzare i social media per fare del bene.

di i-D Staff
|
06 novembre 2015, 11:10am

Emily Bador, tanto intelligente quanto bella, è la personificazione della frase "Un viso senza lentiggini è come un cielo senza stelle". Circa dieci anni fa le modelle dovevano limitarsi ad apparire perfette sulle pagine patinate delle riviste e sfilare sulle passerelle senza dire una parola. Oggi invece, con il loro stuolo di seguaci sui socia media, hanno più potere che mai e molte di loro lo usano per dare vita a importanti dibattiti. L'account Instagram di Emily è un miscuglio di dipinti di Frida Kahlo, magliette con la scritta "My Pussy, My Choice" e di selfie (ammettetelo, li fareste anche voi tutti i giorni se aveste un viso come il suo!). Ecco quello che questa femminista 18enne di Brighton ha da dire riguardo all'aborto e all'uso dei social per dire qualcosa di utile.

1. Questo è quello che fa quando non è una modella...
"Mi sono appena trasferita a Londra e quindi al momento, quando non sono impegnata a lavorare o a guardare film polizieschi, sto cercando di conoscere la città in cui vivo da poco."

2. Sogna di fare la modella per il brand...
"Burberry. Sarebbe sicuramente un sogno."

3. Le app che usa di più sul suo telefono sono...
"Instagram e Messenger."

 4. Ecco quello che pensa del numero di follower che la segue sui social media...
"Non mi importa in realtà, lo faccio solo per divertimento."

5. Ecco perché ha indossato una t-shirt con la scritta "My Pussy, My Choice"...
"Credo che nessun altro abbia il diritto di dire a nessuna donna (o qualsiasi altra persona) quello che può o non può fare con il proprio corpo. Ognuno ha il diritto di scegliere di utilizzare metodi contraccettivi, ha il diritto di scegliere l'aborto, ha il diritto di dire di no, ha il diritto di amare chi vuole amare, oppure di non amare nessuno. È una scelta personale."

6. Ci sono un po' di cose che vorrebbe cambiare all'interno dell'industria della moda...
"Vorrei ci fosse più diversità. È fantastico ora, ma deve migliorare. La gente deve smetterla di usare delle modelle "manichino". La moda dovrebbe rappresentare ognuno di noi e dovrebbe scegliere persone di etnie differenti. Che si tratti di conformazione fisica o anche semplicemente di altezza, nessuno dovrebbe sentirsi escluso dall'industria della moda.

Spero inoltre che non si continui ad investire su quelle modelle che non hanno niente da dire, che fanno carriera solo grazie ai genitori ricchi o famosi. Vorrei per esempio delle modelle che prendano posizione e parlino di politica, razzismo, salute mentale, povertà e di tutte le altre cose che affliggono la maggior parte della gente normale. Riflettici, potresti cambiare le cose se utilizzassi in maniera intelligente 39.7 milioni di follower."

7. Se facesse un documentario, riguarderebbe...
"La povertà e la salute mentale, e la connessione che c'è tra le due cose. I poveri hanno il doppio dei problemi rispetto ai ricchi."

8. Questo sarebbe il film della sua vita se avesse l'occasione di realizzarlo...
"Vorrei che fosse interpretato da cani, pensa a Come Cani e Gatti, in cui tutti gli animali sono animati e parlano. Il mio personaggio sarebbe un incrocio tra un Levriero Afghano e qualcos'altro, il mio partner sarebbe un incrocio tra uno Staffordshire Bull Terrier e un Labrador, e tutti i personaggi sarebbero doppiati da Justin Timberlake. Oh e se avessi un acerrimo nemico sarebbe interpretato da un Border Terrier! Tutta la colonna sonora sarebbe di Wiley."

9. Ecco il suo consiglio per tutte voi aspiranti modelle...
"Ricordate, nessuno è perfetto e non dovete cambiare per nessuno."

10. Ha grandi sogni...
"Voglio essere quel vecchio negli Stati Uniti che ha creato un treno per cani, che adotta cani abbandonati e li porta in giro per la città."

@darth_bador

Crediti


Testo Felicity Kinsella
Foto John Akehurst
Moda Siobhan Lyons
Capelli Yumi Nakada Dingle
Trucco Jose Bass
Assistente fotografia Michael Williams and Marcin
Post Production Hempstead May
Casting Rebecca Knox

Tagged:
emily bador
modelle