Guarda gli scatti del primo editoriale americano di Kate Moss

Party al neon, metropolitane affollate e marciapiedi immersi nel traffico. Questi scatti di Stephanie Pfriender Stylander riportano in vita la New York degli anni d'oro.

di i-D Staff
|
02 settembre 2015, 8:49am

Se vi dicessimo New York e anni '90, che cosa vi verrebbe in mente? Sicuramente tante cose, è vero, ma tra queste ci sarebbe senza dubbio anche il viso angelico di un giovane Kate Moss. E magari anche l'altra figura iconica della moda di quegli anni: il top model Marcus Schenkenberg. Sono infatti loro due i protagonisti della storia d'amore narrata dalla fotografa Pfriender Stylander per l'editoriale del magazine Harper's Bazaar, risalente al 1992.

Come in un film di Jean-Luc Godard, i due girovagano per le strade di New York, e la fotografa ne restituisce in pieno l'atmosfera: attitudine rock'n'roll, party sfrenati, capricci, sogni, disillusioni, promesse, meccanismi del fashion system, tombini fumanti, outfit pazzeschi e tanto, tantissimo stile. Guardare queste foto è proprio come salire su una macchina del tempo che ci riporta alla New York degli anni d'oro.

fotografie-primo-editoriale-moda-kate-moss-new-york-stephanie-pfriender-stylander

Ma facciamo un passo indietro. All'epoca Stephanie viveva a Parigi e venne contattata dal magazine per scattare un editoriale a New York con un volto giovane, che fosse ancora sconosciuto ma avesse un carattere forte e uno sguardo magnetico. Così, sfogliando il plico di immagini che le era stato mandato da un agente di Londra, la fotografa rimane subito folgorata da un viso, e lo sceglie. È il viso di Kate Moss.

Ingaggiata la modella, si ritrovarono a New York e quegli scatti in bianco e nero furono il primo editoriale americano di Kate Moss. Ispirate dai registi degli anni '60, come Godard e John Cassavetes, le immagini hanno un'affascinante qualità cinematica, come fossero dei frame estrapolati da un film della Nouvelle Vague; sono poi state colorate e stampate in retinato, in omaggio alla pop art e all'iconico Andy Warhol.

fotografie-primo-editoriale-moda-kate-moss-new-york-stephanie-pfriender-stylander

"Kate era portata per questo lavoro," ci ha raccontato Stephanie. "Ho parlato con lei dei film della Nouvelle Vague e le ho mostrato le particolarità e gli atteggiamenti sfuggenti, liberi ed emancipati delle protagoniste. Lei le ha capite subito. Ricordo di essermi sorpresa per come riuscisse ad assimilare questi personaggi in modo così spontaneo e intuitivo, era qualcosa di magico da guardare," racconta.

E infine aggiunge che "sentivo che questo editoriale sarebbe stato potente quando l'ho scattato, ma ora, dopo tutti questi anni, le immagini hanno acquisito un'altra vita, sono diventate iconiche. Guardarle mi fa sentire un sentimento speciale, come se mi fossi innamorata di nuovo di qualcosa che mi era mancato e ho finalmente ritrovato."

fotografie-primo-editoriale-moda-kate-moss-new-york-stephanie-pfriender-stylander

Crediti


Testo di Charlotte Gush
Foto di Stephanie Pfriender Stylander

Per continuare a guardare foto degli anni d'oro della moda:

Tagged:
KATE MOSS
New York
anni 90
Μόδα
stephanie pfriender stylander