opening ceremony dona all'aclu tutti i ricavati della sua ultima capsule

Fai shopping per una buona causa.

|
feb 1 2017, 10:45am

Settimana scorsa Opening Ceremony ha presentato il suo primo balletto della resistenza intitolato The Times Are Racing. Con la colonna sonora di Dan Deacon e la coreografia della star del New York City Ballet, Justin Peck, la performance è stata uno dei modi più innovativi per presentare la collezione autunno/inverno 17. Dopo lo spettacolo Carol Lim ha detto a W Magazine che il loro intento era quello di "esplorare il percorso dei nostri genitori in quanto americani." Dato il banno posto da Trump pochi giorni fa a proposito dell'entrata in America dei Paesi di maggioranza musulmana è stato impossibile ignorare il loro messaggio creativo.

La performance è stata anche l'occasione perfetta per presentare la capsule Action del brand dove possiamo trovare felpe con cappuccio, magliette, canottiere con slogan come PROTEST, DEFY e SHOUT. Oggi Opening Ceremony ha annunciato che il 100% del venduto di questa capsule verrà donato all'American Civil Liberties Union. Non è la prima volta che il brand ricava dei fondi per ACLU, infatti l'anno scorso devoluto in beneficenza all'organizzazione i soldi ricavati grazie ad una svendita di tre.

Da venerdì ACLU ha ricevuto un totale di 24 milioni di dollari in donazione; più di 20 milioni in più di quanto di solito ricava in un anno. Domenica il direttore esecutivo dell'organizzazione, Anthony Romero, ha affermato a Yahoo News: "Non avevo mai visto nulla di simile.. Le persone sentono il bisogno di essere coinvolte." E tu puoi fare lo stesso comprando la collezione di Opening Ceremony qui

Crediti


Testo Wendy Syfret
Immagine via @openingceremony