8 citazioni visionarie di Virgil Abloh

Abbiamo raccolto alcuni dei suoi consigli, pensieri e punti di vista dalle sue conversazioni con i-D.

di Douglas Greenwood
|
29 novembre 2021, 2:47pm

Virgil Abloh, forse uno degli artisti più prolifici della sua generazione, conosciuto per aver coltivato diverse pratiche creative, è morto all’età di 41 anni. Dalla diagnosi di una rara forma di cancro al cuore nel 2019 ha lavorato instancabilmente come direttore artistico di Louis Vuitton Uomo, come direttore creativo di OFF-WHITE, come creativo Black più influente del gruppo LVMH, dj, collaboratore e teorico. Anche se la sua vita è stata interrotta bruscamente, questa figura è stata capace di lasciare il proprio marchio sulla cultura contemporanea.

Negli anni, abbiamo avuto l’occasione e il privilegio di incontrare il designer più di una volta, sia sulle pagine dei nostri numeri che sulla nostra piattaforma digitale. Parlava con intenzione e saggezza, e sempre con calore. La sua reputazione lo precedeva, quella di un uomo dedicato e un lavoratore instancabile, che metteva le nuove generazioni al primo posto. Durante la sua ascesa—un momento seminale per la moda e per la community di creativi Black internazionali—ha sempre messo al centro l’aiuto a giovani talenti, supportandoli e proiettandoli insieme a lui nell’industria. Se la sua carriera ha aperto queste porte, era determinato a far sì che non si chiudessero alle sue spalle: ha intenzionalmente condiviso tutto ciò che aveva imparato negli anni, lasciandoci con un esempio da seguire.

Qui abbiamo raccolto una selezione delle sue osservazioni più visionarie su arte, moda e determinazione.

1. Non temporeggiare, ha detto ad i-D nel 2015.

"Se davvero vuoi fare quella cosa che dici di voler fare, allora abbandona questa conversazione e fai a farla. Vai e stampa quella T-shirt oggi, e con ‘oggi’ intendo nei prossimi 30 minuti. Se non lo fai, è un problema tuo."

2. Nella stessa conversazione, ha enfatizzato l’importanza delle idee.

“Amo sviluppare idee. Ultimamente, questo è diventato per caso il mio mondo. Cerco di evitare la routine con le mie idee… 30 idee al giorno."

3. L’idea di sconvolgere lo status quo non ti rende grande, ci ha detto nel 2018. Al contrario, quello che ti rende grande è un approccio inclusivo e uno sguardo percettivo.

“Immagina se davvero avessi creduto di aver preso la ‘moda’ per rivoluzionarla. Per me, quella è roba facile. Puoi essere rivolzionario, ma questo non significa necessariamente che sei bravo. Tutto quello che cerco di fare è di creare cose che parlano del mio contesto e della community da cui provengo, così che più persone potranno avere modo di farlo.”

4. Abbraccia la modernità, ci ha detto nel 2019, dopo il suo debutto per Louis Vuitton.

“L’idea di modernità fa riferimento al mio credo di inclusività, apertura mentale e rispetto per le persone di qualsiasi background. Questo è ciò che sta al centro del mio lavoro. In questa posizione, per questo brand, ho la responsabilità di rappresentare quello che può essere la società.” 

5. Ha poi aggiunto che non è importante pensare alle definizioni. 

“Io faccio cose e lascio che siano gli altri a definire cosa sono.”

6. La sua visione non includeva solamente il successo, ma qualcosa di più grande, ci ha rivelato nel 2015.

“In qualche strano modo, la mia vita è stata un progetto di performance artistica, e non ci sono io al centro di quel palco. Al contrario io suggerisco idee, ci lavoro sopra, aiuto gli artisti a condividerle con il mondo e guardo la risposta—utilizzando quel riscontro e ricezione per stimolare nuove idee.”

7. Nella stessa conversazione, Virgil ha descritto l’effetto domino come una staffetta creativa. 

"Se non mi fossi seduto di fronte a Illustrator e non avessi imparato ad usare le stampanti, niente di questo sarebbe successo—il resto è un effetto domino. Sarà ovvio, ma a chiunque stia leggendo questo voglio dire: ‘finiscilo, fai in modo che succeda, dallo ai tuoi amici e poi boom, sei entrato nella fare a effetto domino’.”

8. Fai che la moda rifletta la realtà, ci ha detto dopo il suo debutto per LV.

“Nella moda, c’è questa costante voglia di sapere cosa succederà nel futuro. Ma non è così misterioso. Esiste già, ed è ciò che accade al di fuori del mondo della moda. Certe volte la moda se ne dimentica e si mette su un piedistallo. Ma i tempi cambiano e il futuro non è così lontano, se guardi nei posti giusti.”

Questo contenuto è comparso originariamente su i-D UK.

Segui i-D su Instagram e Facebook.

Leggi anche:


Tagged:
Virgil Abloh
intervista