Sbalzi d'umore da pandemia? Non sei weird, dipende solo dal tipo di personalità che hai

Secondo uno studio, il nostro mood dipende dalla nostra personalità, e a quanto pare gli introversi se la cavano molto meglio degli estroversi in questo periodo.

di Frankie Dunn
|
30 marzo 2021, 10:08am

Di tanto in tanto, il mondo viene scossa da un evento di portata globale e gli scienziati si divertono a studiarne le conseguenze. Vi avevamo già parlato delle conseguenze che il 2020 ha avuto sulla Gen Z, riportando i dati di uno studio americano da cui emergeva che oltre il 34% dei soggetti dichiarava di essere più stressato, depresso e ansioso di quanto lo fosse l’anno precedente, e che nella Gen Z si riscontrano livelli di salute mentale peggiori rispetto a quelli delle generazioni precedenti. Sono dati preoccupanti. In effetti, chi di noi non ha dovuto affrontare grandissime difficoltà durante l’anno appena trascorso, oppure sentito l’esigenza di fuggire e cambiare vita? Beh, in realtà qualcuno c’è. Secondo l’ennesimo studio appena pubblicato, si tratta delle persone introverse.

Pubblicato lo scorso 17 marzo 2021, lo studio prende in analisi “i tratti di personalità che possono determinare una migliore capacità di adattamento alla pandemia di COVID da parte degli studenti universitari.” A un gruppo di 484 studenti del primo anno della Northeastern University di Boston è stato sottoposto il questionario Big Five di personalità all’inizio dello scorso semestre, finché lo studio non è stato bruscamente interrotto da voi-sapete-cosa. Gli studenti hanno poi dovuto usare una app in cui loggarsi quotidianamente per riportare i propri livelli di stress, il proprio umore e le attività svolte durante la giornata. I ricercatori hanno seguito l’andamento di questi parametri prima e dopo la pandemia, e, com’era prevedibile (e come probabilmente avete sperimentato anche voi), l’umore e la salute generale sono calati più o meno per tutti i soggetti.

I risultati mostrano però che la gravità degli effetti della pandemia sulla nostra salute mentale cambia a seconda di alcune caratteristiche pregresse della personalità dei soggetti. “Livelli più alti di estroversione, ad esempio, sono associati a peggioramento più forte dell’umore nel corso della pandemia. Al contrario, livelli più bassi di estroversione erano predittivi di un miglioramento dell’umore nel corso del tempo,” si legge nel paper scientifico. “Questi dati portano alla conclusione che i tratti della personalità sono collegati alla salute mentale ed esercitano un ruolo determinante nelle capacità del soggetto di affrontare eventi stressanti.” In altre parole, le persone introverse hanno esperito un miglioramento dell'umore, mentre la condizione mentale della controparte estroversa è peggiorata sempre di più nel corso del tempo.

Ma anche le persone introverse hanno avuto i loro problemi. Lo studio evidenzia infatti che, parlando di livelli di stress, i risultati sono invertiti: gli gli studenti con alti livelli di estroversione hanno sperimentato meno stress durante la pandemia, mentre quelli con livelli di estroversione più bassi hanno percepito maggiore stress. Dunque, cosa ci dicono questi dati? “Non c’è un’interpretazione chiara per la combinazione di questi due risultati, ma possiamo speculare che, come ipotizzavamo, le persone più estroverse percepiscono la vita universitaria, con i suoi continui stimoli e i ritmi serrati, più gratificante,” concludono i ricercatori.

“Lasciare l’ambiente universitario per tornare a casa a passare la quarantena può aver portato molti studenti a sentirsi meno stressati ma più soli e annoiati, causando un peggioramento dell’umore. Questi risultati supportano in parte la nostra ipotesi iniziale. Tuttavia, è importante sottolineare che gli studenti molto estroversi, nonostante abbiano subito un più netto peggioramento dell’umore durante il Covid, riportano comunque un umore generalmente più alto rispetto ai compagni introversi.”

TLDR [Too long Didn’t Read, NdR]: Gli introversi si sentono più felici durante la pandemia ma anche più stressati. E anche se i livelli di umore degli introversi aumentano, comunque non raggiungono i livelli d’umore generalmente più alti degli estroversi.

Se stai passando un momento difficile, ti ricordiamo che è attivo il numero verde per difficoltà legate alla salute mentale 800.833.833, dispnibile tutti i giorni dalle 8:00 alle 24:00.

Questo articolo è apparso originariamente su i-D UK.

Segui i-D su Instagram e Facebook

Crediti

Ricerca di Rettew e colleghi, pubblicata nel 2021 da PLOS
Testo di Frankie Dunn

Leggi anche:

Tagged:
pandemia
salute mentale
Coronavirus
Gen Z
ricerca