Fotografia di Rosario Rex Di Salvo

20 new faces della moda da conoscere (e seguire) nel 2020

Ecco le modelle e i modelli che stanno rivoluzionando l'industria a suon di editoriali e performance in passerella.

di Amanda Margiaria
|
14 ottobre 2020, 5:00am

Fotografia di Rosario Rex Di Salvo

20 nel 2020 è la rubrica di i-D che raccoglie 20 profili di artisti e creativi che stanno cambiando il panorama dell’arte, della moda e della fotografia, portandoci in nuovi terreni estetici e alzando l’asticella della cultura visuale contemporanea.

Questa volta ci concentriamo sui nuovi volti del modeling che stanno tracciando nuovi profili della comunicazione della moda. Protagonisti di editoriali, passerelle e performance, questi giovanissimi modelli ci raccontano la loro esperienza nel settore, di come sono stati scoperti e quali sono le difficoltà che affrontano nella loro quotidianità.

Qui sotto vi presentiamo dunque i 20 modelli da seguire nel 2020, attraverso un editoriale creato ad hoc dall’i-D Italy team e delle mini interviste ad ogni talent.

20 nel 2020: new faces della moda, nuovi modelli e modelle da conoscere
Camicia e pantalone Levi's RED TAB, anello Pomellato

Roberta, 22, Milano, DMANAGEMENT

Un lato positivo e uno negativo del tuo lavoro?
Iniziamo dal negativo, credo la noia di dover aspettare che entri il lavoro successivo, la pazienza che ci vuole e l’essere messe a dura prova. Il lato positivo è che ti permette di lavorare con artisti, affacciarti al mondo, guardarti con occhi diversi, nuovi, ti aiuta ad essere te stessa e a dire la tua.

Hai un consiglio per chi vorrebbe iniziare a lavorare come modella, ma non ha idea di come fare?
Mettetevi alla prova, spronatevi, ci vuole tanta voglia di fare e di mettersi in gioco. Non è facile, ci sono volti nuovi su volti nuovi, ma è importante essere sempre se stessi per essere diversi in mezzo al caos.

Quale è la caratteristica che ti rende un modello unico, diverso da tutti gli altri?
Sono nata in un corpo che non mi rappresentava, sin dalla nascita. Così ho deciso di intraprendere sin da piccolissima un percorso di identità di genere, così che, accompagnata da medici e psicologi, io potessi sentire il mio ‘io’ interiore appropriato all’aspetto esteriore.

Una canzone che ascolti in loop ultimamente?
Shine a light di Spiritualized.

Se potessi scegliere tre persone (vive o morte) con cui andare a cena, chi sarebbero?
Mia mamma, mia sorella e mia zia, le donne della mia vita!

20 nel 2020: new faces della moda, nuovi modelli e modelle da conoscere
Abito Marco Rambaldi

Sokhna, 24, Bruxelles, MONSTER

Come hai iniziato a fare la modella?
Ho conosciuto Carine Caillieret di IMMBXL nella stazione di Bruxelles, è stata lei a notarmi e iniziare la conversazione.

Un lato positivo e uno negativo del tuo lavoro?
Viaggio moltissimo per lavoro, conosco nuove persone ed espando la mia visione. Non vedo nulla di negativo nel mio lavoro, a parte alcune dinamiche tra modelle.

Qual è il tuo primo ricordo legato al mondo della moda?
Il mio primo ricordo legato alla moda è il mio primo lavoro come modella, che abbiamo realizzato con un team davvero stupendo. Questa esperienza mi ha aperto gli occhi su come funziona questo mondo.

Qual è la caratteristica che ti rende un modello unico, diverso da tutti gli altri?
Sono una persona come le altre, con la mia personalità, il mio carattere. Ma se c’è qualcosa che mi rende davvero me stessa è il mio sorriso.

Se potessi scegliere tre persone (vive o morte) con cui andare a cena, chi sarebbero?
Mia mamma, il mio agente e il mio migliore amico.

20 nel 2020: new faces della moda, nuovi modelli e modelle da conoscere
Maglia Lacoste per Chinatown Market e Denim Levi's RED TAB

Farouk, 19, Modena, I LOVE MODELS

Come hai iniziato a fare il modello?
Da piccolo mi divertivo spesso a farmi fotografare da mia sorella o mio fratello, ma sono diventato ufficialmente un modello a dicembre dell’anno scorso, quando sono stato contattato da Alessandro Piano. Dopo una settimana avevo firmato con I Love Models.

Un lato positivo e uno negativo del tuo lavoro?
Positivo: In questo mondo ogni giorno conosci nuove persone con cui puoi mantenere un rapporto sia lavorativo che di amicizia. Negativo: Non poter stare a casa con la tua famiglia e i tuoi amici, anche se poi inevitabilmente finisci per fartene di nuovi.

Qual è la caratteristica che ti rende un modello unico, diverso da tutti gli altri?
La mia lunga cicatrice al petto (appena sono nato mi hanno operato al cuore). Ho sempre cercato di rimanere me stesso, ho sempre dato il massimo perché ho un obiettivo da realizzare. Nonostante io abbia solo 19 anni per me è tardi, non voglio perdere altro tempo prezioso.

Una canzone che ascolti in loop?
Get Back di Pop Smoke, mi motiva un sacco.

Se potessi scegliere tre persone (vive o morte) con cui andare a cena, chi sarebbero?
Sicuramente mia madre, mio padre ed Elon Musk (Ha una storia particolare, vorrei sapere come fa a gestire il suo tempo e domandargli quali consigli può dare ad un giovane, e tante altre domande).

20 nel 2020: new faces della moda, nuovi modelli e modelle da conoscere
Tuta Wovo Store e camicia Stussy

Luísa, 23, Brasile, THE LAB DONNE

Come hai iniziato a fare la modella?
Era il 2015 quando un agente mi ha notata per la prima volta ad un evento di calcio, ma non avevo soldi da investire in materiale fotografico. Poi nel 2017 ho partecipato ad una competizione per un’agenzia di São Paulo ed è lì che è iniziata la mia carriera.

Un lato positivo e uno negativo del tuo lavoro?
Il lato positivo è che viaggiare ti dà la possibilità di conoscere altre culture, paesi e persone. Quello negativo è che c’è ancora troppa poca inclusività all'interno dell’industria.

Qual è il tuo primo ricordo legato al mondo della moda?
Naomi Campbell con un leopardo sul numero di Harper's Bazaar del settembre 2009, scattata da Jean-Paul Goude.

Una​ cosa creativa che hai fatto ultimamente?​
Ho prodotto dei contenuti per la mia IGTV: poesie sul razzismo, video di fatti storici accaduti in Brasile, esperienze personali e consigli dei professionisti per mantenersi sani e centrati lavorando nel settore della moda.

Una canzone che ascolti in loop?
Electricity, Dua Lipa.

Se potessi scegliere tre persone (vive o morte) con cui andare a cena, chi sarebbero?
Jason Bolden, Naomi Campbell e Rihanna.

20 nel 2020: new faces della moda, nuovi modelli e modelle da conoscere
Cappello Stussy, canotta dall'archivio della stylist, salopette Levi's RED TAB e sneakers Asics

Ritter, 23, Londra, I LOVE MODELS

Qual è il tuo primo ricordo legato al mondo della moda?
Da piccolo mio papà mi ha regalato un portachiavi molto delicato e bellissimo, e da lì è nata la mia passione per il mondo della moda e degli accessori.

Qual è la caratteristica che ti rende un modello unico, diverso da tutti gli altri?
Essendo nato in Cina, ma avendo studiato e vissuto all’estero per molti anni, ho raccolto molte esperienze da entrambi questi background culturali, che hanno alimentato la mia percezione della moda, e le mie interpretazioni di diverse estetiche.

Una cosa creativa che hai fatto ultimamente?
Ho finalmente sviluppato le pellicole che avevo riempito nel corso del lockdown. Sono dei documenti che riflettono la mia vita e ciò che mi ha circondato in quei mesi pieni di difficoltà e cambiamenti.

Una canzone che ascolti in loop?
Colourway di Novo Amor.

Se potessi scegliere tre persone (vive o morte) con cui andare a cena, chi sarebbero?
Non vedo la mia famiglia dallo scorso dicembre, e quindi questa domanda la dedico completamente a tutti loro.

20 nel 2020: new faces della moda, nuovi modelli e modelle da conoscere
Top dall'archivio della stylist e pantalone Lacoste

Isabella, 19, Roma, THE LAB DONNE

Come hai iniziato a fare la modella?
Ho iniziato per caso, sono stata scoperta da una fotografa romana, Viola Rolando, che è diventata poi la mia Mother Agency. Ora lavoro a Milano con The Lab.

Un lato positivo e uno negativo del tuo lavoro?
Un lato positivo è scoprire le diverse visioni estetiche che fotografi e stylist adattano su di me e che spesso io stessa non mi sarei mai aspettata. Ognuno sa trasformarti in maniera diversa. Il lato negativo è che, a volte, è difficile non farsi condizionare dai canoni di bellezza che ci impone la moda.

Qual è il tuo primo ricordo legato al mondo della moda?
La figura di mia madre, che è una sarta da oltre 30 anni ed è sempre stata una grande ispirazione per me.

Una​ cosa creativa che hai fatto ultimamente?​
Mi diverto a disegnare vestiti. Sto creando una piccola collezione che ho fatto indossare ad alcuni amici, ho scattato loro delle foto e a breve le pubblicherò.

Una canzone che ascolti in loop?
Wild World di Cat Stevens.

Se potessi scegliere tre persone (vive o morte) con cui andare a cena, chi sarebbero?
Lo scrittore giapponese Murakami, Jean Michel Basquiat e l'iconico rivoluzionario Alexander McQueen.

20 nel 2020: new faces della moda, nuovi modelli e modelle da conoscere
Gilet Stussy e pantalone Lacoste

Nikita, 24, Tallinn, I LOVE MODELS

Come hai iniziato a fare il modello?
Un agente mi ha fermato sulla spiaggia di Tallinn, la mia città, subito dopo che mi ero comprato un gelato. Lì ha avuto inizio la mia carriera.

Un lato positivo e uno negativo del tuo lavoro?
Sicuramente la possibilità di viaggiare è il lato che preferisco. Invece il lato negativo è l’incertezza costante, soprattutto quando si tratta di aspettare il prossimo lavoro.

Qual è il tuo primo ricordo legato al mondo della moda?
Le luci accecanti della prima passerella su cui ho sfilato.

Qual è la caratteristica che ti rende un modello unico, diverso da tutti gli altri?
L’abilità di essere preparato a tutta una serie di situazioni e problemi. Ho ambizione e voglia di imparare, e soprattutto sono capace di interfacciarmi con delle critiche costruttive.

Una canzone che ascolti in loop?
I Don’t Care di Park Hye Jin.

20 nel 2020: new faces della moda, nuovi modelli e modelle da conoscere
Maglia Lacoste, pantaloni Stussy, orecchino della modella e mocassino vintage Céline

Martina, 23, Milano, THE FABBRICA

Come hai iniziato a fare la modella?
Tramite il mio ragazzo, a un party ho conosciuto quello che poi sarebbe diventato il mio booker. È stato lui a presentarmi all’agenzia e alla fine mi hanno arruolata!

Un lato positivo e uno negativo del tuo lavoro?
La possibilità di viaggiare è la cosa che preferisco. Mi sento molto fortunata, tuttavia l’imprevedibilità del mio lavoro non mi permette di fare piani a lungo termine e mi capita spesso di perdermi un po’ di cose.

Qual è il tuo primo ricordo legato al mondo della moda?
Dopo il mio primo editoriale stampato, mi ricordo di aver chiamato mia mamma esaltata e averle detto: “Mamma corri a comprarmi in edicola!”

Una cosa creativa che hai fatto ultimamente?
In preda alla noia mi sono data alla lavorazione dell’argilla e sono riuscita a creare due pezzi del mio primo set da tè. Non sono per nulla raffinati, ma è stato davvero soddisfacente.

Qual è la caratteristica che ti rende un modello unico, diverso da tutti gli altri?
Diciamo che le mie misure non sono quelle della modella convenzionale, in più aggiungiamoci le sopracciglia platino e i capelli rosa :)

Una canzone che ascolti in loop?
Solo una?! On the beach di Neil Young.

Se potessi scegliere tre persone (vive o morte) con cui andare a cena, chi sarebbero?
Tough one. Direi David Bowie, Anthony Bourdain e Miuccia Prada.

20 nel 2020: new faces della moda, nuovi modelli e modelle da conoscere
Canotta dall'archivio della stylist, anello del modello e pantalone Lacoste

Nicolas, Brasile, THE LAB UOMO

Come hai iniziato a fare il modello?
Ho iniziato ufficialmente quando mi sono trasferito a San Paolo, dopo aver visitato la città con un agente.

Un lato positivo e uno negativo del tuo lavoro?
Positivo: conoscere posti nuovi, persone e cultura. E fare quello che amo ogni giorno. Negativo: iniziare una professione da troppo giovane, non avendo la maturità giusta per capire che le critiche non definiscono la persona che sei!

Qual è la caratteristica che ti rende un modello unico, diverso da tutti gli altri?
Molte persone dicono che il mio volto ricorda i dipinti rinascimentali.

Una cosa creativa che hai fatto ultimamente?
Lavorare nella moda significa essere creativi ogni giorno, anche se le persone non pensano che sia così.

Una canzone che ascolti in loop?
Impossibile sceglierne solo una, passo ogni giorno della mia vita a cantare milioni di canzoni. Ma se dovessi sceglierne solo una, questa settimana sto ascoltando solo Love of my life dei Queen.

Se potessi scegliere tre persone (vive o morte) con cui andare a cena, chi sarebbero?
Saint Laurent, Meryl Streep e Cazuza. Moda, cinema e musica, cosa si può volere di più?

20 nel 2020: new faces della moda, nuovi modelli e modelle da conoscere
Camicia Levi's Red Tab Essential Western shirt- Waterless, pantalone Levi's Red Tab Pleated high loose jeans

Maria, 20, San Pietroburgo, THE FABBRICA

Come hai iniziato a fare la modella?
L’opportunità è arrivata dal nulla, quando un’agente mi ha contattato su Instagram. Avevo 14 anni e, dopo qualche scatto, ho ricevuto l’invito di far parte di un’agenzia di Mosca.

Un lato positivo e uno negativo del tuo lavoro?
Fare la modella può sembrare un lavoro facile, ma è un ambiente duro e la competizione è alle stelle. Mi rende indipendente e libera, ma c’è sempre una certa incertezza sui risvolti che può avere la tua carriera.

Qual è la caratteristica che ti rende un modello unico, diverso da tutti gli altri?
Credo che la bellezza sia un’estensione del nostro mondo interiore e della nostra personalità. Sono molto estroversa e amo conoscere le persone con cui lavoro, questo rende il lavoro sempre più facile e ci fa raggiungere grandi risultati.

Una cosa creativa che hai fatto ultimamente?
Mia mamma è una pittrice, e anche io ho sempre sperimentato con questo medium artistico. Recentemente ho fatto una serie di dipinti che rispecchiano le mie emozioni del periodo.

Una canzone che ascolti in loop?
Purple Rain di Prince.

Se potessi scegliere tre persone (vive o morte) con cui andare a cena, chi sarebbero?
Bill Gates, Paul McCartney e Louis C.K.

20 nel 2020: new faces della moda, nuovi modelli e modelle da conoscere
Gilet dell'archivio della stylist e gioielli del modello

Thiam, 22, Milano, IMG MODELS

Qual è il tuo primo ricordo legato al mondo della moda?
La mia prima Sfilata per Iceberg: ero carichissimo, ma allo stesso tempo spaventato da tutta la gente che c'era lì fuori, pronta a osservarmi e guardare tutto.

Qual è la caratteristica che ti rende un modello unico, diverso da tutti gli altri?
Cerco sempre di dare il meglio in ogni lavoro che faccio, perché non conta solo come ti poni davanti alla fotocamera (che è certo fondamentale), ma anche come interagisci con gli altri modelli e il resto del team.

Una canzone che ascolti in loop?
Prospect di Iann Dior.

Se potessi scegliere tre persone (vive o morte) con cui andare a cena, chi sarebbero?
Le tre persone che sceglierei sono mia nonna, che vive in Senegal e mi manca da morire, poi mia mamma e la mia ragazza.

20 nel 2020: new faces della moda, nuovi modelli e modelle da conoscere
Gilet Argo LABO.ART, leggings Lacoste e anfibio Dr. Martens

Valeria, 19, Milano, THE FABBRICA

Come hai iniziato a fare la modella?
Sono stata scoperta da Fabbrica un sabato notte al Plastic l’anno scorso. Indossavo dei pantaloni di lattice arancioni e baffi finti.

Un lato positivo e uno negativo del tuo lavoro?
Amo trovarmi in una stanza con persone creative, fotografi, stylist che ammiro e mi piace l’atmosfera che si crea su un set quando c’è intesa e voglia di creare qualcosa di speciale insieme. L'altra faccia della stessa medaglia è invece quando ci si trova a lavorare con persone meno piacevoli o che non ti rispettano, anche se a me non è capitato troppo spesso.

Qual è il tuo primo ricordo legato al mondo della moda?
Il mio primo paio di Lelly Kelly, ricevute all’età di 7 anni. Sneaker rosse fuoco alte sopra la caviglia, ricoperte di strass, numero 32. Un sogno. C’era anche un kit da trucco a forma di telefono pieghevole in omaggio.

Una cosa creativa che hai fatto ultimamente?
Studiando Arti Visive in Accademia perdo il conto dei progetti! Se mi becchi in tram probabilmente sto scarabocchiando sul quadernino, facendo la ventesima moodboard della settimana o editando foto sul telefono.

Una canzone che ascolti in loop?
In questi giorni ho sentito solo il remix dei miei amici di Club Domani di Miss Me Blind di Kelton Prima e Hard Ton.

Se potessi scegliere tre persone (vive o morte) con cui andare a cena, chi sarebbero?
Nick Knight e John Waters. Il terzo sarebbe un amico.

20 nel 2020: new faces della moda, nuovi modelli e modelle da conoscere
Collane del modello

Alpha, 21, Milano, IMG MODELS

Come hai iniziato a fare il modello?
L'idea l'ha avuta la mia ragazza, un giorno mi ha chiamato dicendo di aver inviato alcune mie foto ad un'agenzia di moda, e da lì è iniziato tutto.

Un lato positivo e uno negativo del tuo lavoro?
La possibilità di conoscere persone nuove, con culture e mentalità diverse. La pressione della competizione, invece, è senza dubbio la parte meno felice.

Qual è il tuo primo ricordo legato al mondo della moda?
Ho iniziato da poco, ma ricordo che la prima volta che sono andato in agenzia per fare le foto, ero estremamente imbarazzato, a ripensarci ora mi viene da ridere.

Una cosa creativa che hai fatto ultimamente?
In questo momento non vivo con la mia famiglia e sono quindi costretto a cucinare, ma ho scoperto di avere un lato creativo e non mi dispiace stare ai fornelli.

Qual è la caratteristica che ti rende un modello unico, diverso da tutti gli altri?
Non avendo gemelli, il mio DNA. Scherzi a parte, sono una persona paziente, curiosa ed umile e spero che queste caratteristiche mi rendano un buon modello.

Una canzone che ascolti in loop?
Already di Beyoncè.

Se potessi scegliere tre persone (vive o morte) con cui andare a cena, chi sarebbero?
Cheikh Anta Diop, Sadio Manè e Ice Cube.

20 nel 2020: new faces della moda, nuovi modelli e modelle da conoscere
Canotta dall'archivio della stylist, pantalone Levi's RED TAB e orecchini Sunnei

Léa, 18, Bruxelles, INDEPENDENT

Come hai iniziato a fare la modella?
Quando avevo 15 anni mi ha contattato su IG il fotografo Jerome Duikers, chiedendomi se fossi disposta a partecipare al suo progetto personale “Be Singular”. Non sono riuscita a dormire per due notti, lo seguivo da tempo e non me lo sarei mai aspettata! Dopo aver convinto i miei genitori a dire di sì, abbiamo scattato e Jerome ha mandato le mie foto all’agenzia di Bruxelles Dominique Models. Di lì non mi sono più fermata.

Un lato positivo e uno negativo del tuo lavoro?
Devi essere forte, fisicamente e mentalmente. Motivazione, determinazione e il 100% di te stessa, ma a volte non bastano nemmeno. Se è la tua passione, però, diventa il lavoro più bello del mondo, puoi conoscere tantissime persone creative e viaggiare in posti incredibili.

Qual è la caratteristica che ti rende un modello unico, diverso da tutti gli altri?
Le infinite tonalità di rosso e biondo dei miei capelli! E i colori diversi tra le mie sopracciglia e ciglia, che è totalmente naturale, non tinto come molte persone credono.

Una canzone che ascolti in loop?
It’s Raining Men, perfetta per essere nel migliore dei mood mentre si va da casting a casting!

Se potessi scegliere tre persone (vive o morte) con cui andare a cena, chi sarebbero?
Iris Apfel, Greta Thunberg and Pippi Calzelunghe!

20 nel 2020: new faces della moda, nuovi modelli e modelle da conoscere
Maglione Lacoste, pantaloni dall'archivio della stylist e scarpe del modello

Bilal, 21, Gottolengo, THE LAB UOMO

Come hai iniziato a fare il modello?
Sono sempre stato interessato al mondo della moda, così quando un fotografo mi ha contattato su Facebook per realizzare un editoriale ho iniziato a informarmi e cercare di entrare in questa industria.

Qual è il tuo primo ricordo legato al mondo della moda?
Ho iniziato da poco, e il ricordo più bello è anche il primo che ho: sfilare per Jacquemus a Parigi. Era il mio primo show, appena due settimane dopo essere entrato in agenzia (3M Models/The Lab).

Una cosa creativa che hai fatto ultimamente?
Durante l’estate sono stato ad Amsterdam, dove vive mia sorella. In giro per casa ho trovato un blocco di fogli bianchi e un pacco di pastelli colorati nuovi, così sono messo a disegnare personaggi famosi come Obama o Drake.

Qual è la caratteristica che ti rende un modello unico, diverso da tutti gli altri?
Ciò che mi rende differente è lo sguardo. Ho gli occhi grossi e uno sguardo quasi sempre “cattivo”. Questo penso sia il mio punto di forza, ed è anche quello che mi piace di più di me.

Una canzone che ascolti in loop?
The Bigger Picture di Lil Baby.

Se potessi scegliere tre persone (vive o morte) con cui andare a cena, chi sarebbero?
Elon Musk, genio che mi ha stupito per come guarda il mondo. Colin Kaepernick, giocatore dell’NFL che è stato il primo (2016) ad inginocchiarsi durante l’inno americano come protesta in favore delle minoranze nere, dopo l’omicidio di alcuni afroamericani da parte di poliziotti bianchi. Younes Bendjima, modello e influencer. Anch’io sono musulmano e mi rispecchio in ciò che è e che fa.

20 nel 2020: new faces della moda, nuovi modelli e modelle da conoscere
Top della modella, denim Levi's RED TAB e collana Pomellato indossata come cavigliera

Yihyun, 20, Seoul, URBAN

Come hai iniziato a fare la modella? Quando avevo 10 anni ho iniziato a fare balletto, e da allora amo tutto ciò che ha a che fare con questo sport, pieno di eleganza e bellezza. Quando ho iniziato a fare la modella ho provato le stesse sensazioni di gioia che provavo mentre ballavo, e mi sono trovata a unire questi due mondi.

Un lato positivo e uno negativo del tuo lavoro?
La soddisfazione di esprimere la bellezza del corpo, dei movimenti, sentirmi bene in me stessa è così grande che non vedo lati negativi nel mio lavoro.

Qual è il tuo primo ricordo legato al mondo della moda?
Il mio primo lavoro per Vogue Korea, che era proprio sul tema del balletto, mi ha immerso nel mondo degli editoriali, e mi ha dato l’occasione per migliorare la mia pratica attraverso le mie esperienze nella danza.

Qual è la caratteristica che ti rende un modello unico, diverso da tutti gli altri?
La mia resilienza fisica, la mia eleganza e intensità dei movimenti. Sono qualità che ho acquisito sin da piccola, e fanno parte del mio essere.

Una canzone che ascolti in loop?
Snowchild di The Weekend. È l’antidoto perfetto quando mi sento sola in paesi stranieri.

Se potessi scegliere tre persone (vive o morte) con cui andare a cena, chi sarebbero?
Troppo difficile sceglierne solo tre. Appena tornerò in Corea, sicuramente porterò a cena fuori i miei genitori, mio fratello e mia sorella.

20 nel 2020: new faces della moda, nuovi modelli e modelle da conoscere
Collana dall'archivio della stylist, bracciali del modello e denim Levi's RED TAB

Noah, 21, IMG MODELS

Un lato positivo e uno negativo del tuo lavoro?
Un elemento negativo, prettamente legato al mondo del modelling, sono i ritmi. Tutto è sempre organizzato all’ultimo minuto e gli appuntamenti cambiano ogni giorno. La mia parte preferita, invece, è lo spirito di comunità che si crea durante sfilate ed editoriali. È come se fossimo una famiglia unita.

Qual è il tuo primo ricordo legato al mondo della moda?
Il mio primo ricordo del mondo della moda è quando ho partecipato la prima volta alla NYFW–dovevo camminare di fronte ad Alexander Wang per un casting, ed ero veramente agitato. Mi hanno chiesto se fossi disposto a candeggiarmi i capelli, e al momento non ho voluto. A ripensarci ora, sarebbe stato davvero figo.

Qual è la caratteristica che ti rende un modello unico, diverso da tutti gli altri?
Sono molto androgino, il che piace molto per certi tipi di editoriali.

Una canzone che ascolti in loop?
Young Adult di Ritt Momney.

Se potessi scegliere tre persone (vive o morte) con cui andare a cena, chi sarebbero?
Vitalik Buterin, Tom York, Mark Ryden.

Mario indossa: camicia e pantaloni Dockers, scarpe Vans
Camicia e pantaloni Dockers, scarpe Vans

Mario, 20, Napoli, IMG MODELS

Come hai iniziato a fare il modello?
Ho iniziato a fare il modello per gioco, non ho mai avuto una grande autostima, soprattutto nel periodo dell’adolescenza, perché sono sempre stato molto magro. Durante la quarantena ho deciso di inviare la mia candidatura alle migliori agenzie che ci sono in giro, un po’ come se fosse una sfida con me stesso, ed è andata molto bene.

Qual è il tuo primo ricordo legato al mondo della moda?
Ricordo che da piccolo rubavo i vestiti dei miei genitori, creavo degli outfit, li indossavo e sfilavo per casa. Era destino!

Una cosa creativa che hai fatto ultimamente?
Non so se si possa definire realmente una cosa creativa, ma da gennaio mi sono avvicinato al mondo dello yoga, mi fa stare bene fisicamente e mentalmente. Ho tante passioni, ma nel momento in cui mi sento giù di morale so che posso rifugiarmi nello yoga e una volta finito l’allenamento mi sentirò meglio.

Una canzone che ascolti in loop?
Sono in fissa con Juro Que di Rosalía.

Se potessi scegliere tre persone (vive o morte) con cui andare a cena, chi sarebbero?
Sceglierei mio padre, mia madre e le mie due sorelle, ma sarebbero in tutto quattro :)

20 nel 2020: new faces della moda, nuovi modelli e modelle da conoscere
Abito Lacoste, gilet Stussy

Barbara, 22, Mosca, MONSTER

Come hai iniziato a fare la modella?
Un agente mi ha visto per strada a Mosca quando avevo 13 anni e mi ha invitato a entrare in un’agenzia. Prima non gli ho creduto, ma poi ho iniziato a lavorare proprio su Mosca. Non ho lavorato all’estero fino a che non ho finito gli studi universitari.

Un lato positivo e uno negativo del tuo lavoro?
Positivo: conoscere persone incredibili. Negativo: credere in me stessa, è un test quotidiano da superare.

Qual è il tuo primo ricordo legato al mondo della moda?
Ricordo quando, al mio primo shooting, ero stupita di quanto le persone potesseo emozionarsi per dei vestiti, degli accessori o del make-up. Ora sono esattamente come loro.

Una cosa creativa che hai fatto ultimamente? Quest’anno ho avviato la mia startup ARMA APP—un’app che ti permette di suonare con i movimenti delle tue mani, puoi vederla sull’AppStore. Ho anche disegnato molto, per alimentare la mia creatività.

Una canzone che ascolti in loop?
Solid Ground di Michael Kiwanuka.

Se potessi scegliere tre persone (vive o morte) con cui andare a cena, chi sarebbero?
Mark Zuckerberg, Kanye West & Luc Besson.

20 nel 2020: new faces della moda, nuovi modelli e modelle da conoscere
Giacca Levi's RED TAB

Eric, 19, Seregno, I LOVE MODELS

Come hai iniziato a fare il modello?
L’idea l’ha avuta un mio amico che era già dentro a questa realtà, io all’inizio ero un po’ scettico, ma la voglia di buttarmi non mi è mai mancata, quindi ho deciso di provarci.

Qual è il tuo primo ricordo legato al mondo della moda?
Qualche giorno dopo aver firmato con la mia agenzia ho ricevuto un’email dal mio booker che mi avvisava di una campagna che avrei dovuto scattare da lì a poco. La location scelta era un luogo che io reputo paradisiaco, e sul set ho avuto anche modo di conoscere modelli e professionisti che ancora oggi sento e stimo.

Qual è la caratteristica che ti rende un modello unico, diverso da tutti gli altri?
Mi piace credere di trasmettere molta energia positiva. E poi c’è il piccolo bonus dato dal fatto che sia molto improbabile indovinare la mia nazionalità al primo tentativo.

Una canzone che ascolti in loop?
Ultimamente sono in fissa con Emotionally Scarred di Lil Baby.

Segui i-D su Instagram e Facebook


Crediti

Fotografia di Rosario Rex Di Salvo
Creative Director Gloria Maria Cappelletti
Editor Amanda Margiaria
Stylist Giorgia Imbrenda
Art Director Maria Laura Buoninfante
MUA & Hair Maura Eleonora Vanja Corbetta, Lisa Lionello
Assistenti alla Produzione Luca Barbagallo e Alessandra Canteri
Assistente alla luce Guglielmo del Signore
Assistenti Stylist Vittoria Santarelli, Francesco Mautone

Tagged:
Features
modeling
new faces
sfilate
Moda
fashion stories
nuovi volti