chanté adams ha già ottenuto il ruolo dei suoi sogni

Dopo il brillante debutto in Roxanne Roxanne, film vincitore del premio della giuria come miglior performance al Sundance Festival, Chanté va davvero tenuta d'occhio.

di Clementine de Pressigny
|
31 agosto 2017, 2:46pm

Questo articolo è originariamente apparso sul numero di i-D The Acting Up Issue 349, Autunno 2017.

Appena sei settimane dopo la fine della scuola di recitazione, Chanté Adams si è accaparrata un ruolo che attori con molta più esperienza di lei aspettano per secoli. Ha iniziato facendo audizioni su audizioni, pensando che magari l'avrebbero presa per qualche pubblicità, magari come comparsa in una serie TV. Invece, l'hanno scelta per interpretare il prodigio del rap anni '80 Roxanne Shanté nel film Roxanne Roxanne, pellicola co-prodotta da Pharrel e Forest Whitaker in cui recita anche Mahershala Ali (protagonista di Moonlight, miglior film agli Oscar 2017). È la storia degli (incredibili) alti e (altrettanto incredibili) bassi di questa rapper, dai suoi primi passi nella scena hip-hop del Queens, all'affermazione come cantante che ha fatto la storia di questo genere.

Roxanne fece uscire una hit underground a soli 14 anni, proponendo agli ascoltatori rime piuttosto aggressive in Roxanne's Revenge, una sorta di risposta rap all'eterna lotta a suon di beat tra gli U.T.F.O. newyorkesi, Mr Magic e Marley Marl. Prima dell'inizio delle riprese, Chanté ha avuto solo otto giorni per prepararsi. Fortunatamente, le doti rap non le mancavano. Come si è allenata? Grazie ad anni passati cantando quello che passava in radio mentre era al volante della sua auto, e cercando sempre di azzeccare tono e ritmo, ovviamente. Chissà se nei suoi viaggi ha mai immaginato che quel passatempo le avrebbe assicurato un ruolo da protagonista in un film così importante. Dopo la premiere al Sundance Film Festival, Roxanne Roxanne ha infatti attirato l'attenzione dell'industria cinematografica, anche grazie al Premio Speciale della Giuria come Miglior Performance. Raccontare la storia di un personaggio di culto così complesso era una grande responsabilità, ma Chanté ha saputo rendere giustizia non solo alle capacità artistiche di Roxanne, ma anche alle difficoltà che lei stessa ha affrontato nel suo passato.

"Non si tratta necessariamente della biografia cinematografica di una cantante hip-hop. È la storia delle esperienze negative che deve affrontare una giovane donna crescendo con una madre alcolizzata, mentre prova a prendersi cura della sua famiglia e s'innamora perdutamente di un uomo molto più grande che la avvicinerà ad ambienti negativi e dove sarà vittima di abuso. Quindi, sono molte le donne che si riconoscono in questa storia di sopravvivenza. Parla di lei in quanto donna, in quanto donna di colore."

Crediti


Testo Clem de Pressigny
Fotografia Daria Kobayashi Ritch
Moda Henna Koskinen. Capelli Nikki Providence per Forward Artists con prodotti Bumble and bumble. Trucco Michelle Mungcal per Artists & Company con prodotti NARS Cosmetics.

Chante indossa un outfit OFF-WHITE C/O VIRGIL ABLOH

Tagged:
Features
Cultură
Sundance Festival
Roxanne Roxanne
the acting up issue
chante adams
premio sundance