10 film che dovete assolutamente vedere quest'anno

Pedro Almodóvar, Kristen Stewart e Anna Wintour sono sulla lista dei personaggi da scoprire nei film di quest'anno.

di Colin Crummy
|
27 luglio 2016, 1:55pm

Julieta

Il 20esimo film di Pedro Almodovar è una riflessione sulla perdita e sul dolore tratta dalle storie di Alice Munro. Julieta, la protagonista, è disperata a causa della scomparsa della figlia adolescente, scappata di casa molti anni prima senza un'apparente spiegazione. Quando arriva una segnalazione secondo la quale la figlia sarebbe stata avvistata, Julieta è costretta a rivivere il passato. Il film è un'esplosione di colori in tipico stile Almodovar e comprende anche una scena di sesso corroborante che non fa altro che ricordarci quanto sia singolare la visione del regista spagnolo.

The Greasy Strangler

Il film di debutto di Jim Hosking non è solamente strano. The Greasy Strangler è 90 minuti di scoregge, peni, vomito e fucsia: il colore della moda, ovviamente. Possiamo definirlo come uno strano racconto che parla del rapporto tra padre e i figlio: Big Ronnie (Michael St Michaels) e Brayden (Sky Elobar) organizzano tour nelle discoteche della città indossando maglie a girocollo e pantaloncini rosa dal gusto discutibile. Poi è tutto un omicidio, incontri sessuali che coinvolgono Big Ronnie stesso e dialoghi dai toni assurdi.

La vita futura

Con Eden, Mia Hansen-Løve ci ha raccontato le vicende di una DJ poco più che ventenne immersa nella dance scene parigina degli anni '90. Anche La Vita Futura parla della vita e degli ostacoli che dobbiamo affrontare, ma lo fa da una prospettiva più adulta. Natalie - interpretata da Isabelle Huppert - è un'insegnante di filosofia che vede il suo mondo sgretolarsi pian piano. Suo marito la lascia dopo 25 anni di relazione, sua madre sta per morire e i suoi libri sulla filosofia rischiano di non essere più venduti sul mercato. Riuscirà ad adattare la sua vita da donna ricca ed intellettuale a questa nuova situazione nella quale si è vista catapultata?

Theo e Hugo

Una storia d'amore gay che inizia in un sex club parigino, dove, tra una folla di uomini che scopano, Theo e Hugo s'incontrano. La scena di sesso di 18 minuti iniziali potrà sicuramente essere motivo di discussione, ma questo film francese realizzato dalla coppia Jacques Martineau e Oliver Ducastel, dovrebbe essere apprezzato per i temi che affronta, come il sesso sicuro e il senso di responsabilità. Theo e Hugo parla di due sconosciuti che iniziano a provare qualcosa l'uno per l'altro mentre camminano per le strade parigine di prima mattina.

Southside with You

Smettetela di pensare alle meme di Donald Trump per due minuti e lasciatevi trasportare dalla storia d'amore tra Michelle e Barack. Incredibilmente, ciò che potrebbe essere considerata una pessima idea per un film - il primo appuntamento tra il Presidente e la First Lady - riesce a trasmettere tutto il fascino che questi dei due piccioncini hanno anche nella vita reale. Dopo aver visto il film tutti i vostri appuntamenti trovati su Tinder vi sembreranno uno strazio.

The First Monday in May

The First Monday in May è un affascinante documentario che ci permette di seguire il lavoro del curatore Andrew Bolton, incaricato di supervisionare la mostra annuale della moda al Metropolitan Museum di Arte Moderna. La art handler d'eccellenza è Anna Wintour di Vogue, che ha trasformato l'apertura della mostra nel Met Gala, 'il Superbowl della moda' (come lo definisce Leon Talley). Siamo sicuri che Anna Wintour avrà tutti gli occhi puntati su di sé in questo dietro le quinte esclusivo diretto da Andrew Rossi.

American Honey

Andrea Arnold, regista di Red Road e Fish Tank, è già diventata una delle registe più apprezzate del cinema britannico. Per il suo nuovo film, American Honey, però, Arnold si reca negli States. Ad accompagnarla Sasha Lane, che interpreta una ragazza che si trova a crescere e diventare una donna nell'America contemporanea. Il personaggio interpretato da Lane si chiama Stella e viaggia un gruppo di disadattati guidati da Jake (Shia LaBeouf) che si guadagnano da vivere vendendo riviste porta a porta.

Nocturnal Animals

Proprio come il film d'esordio di Tom Ford alla regia, A Single Man, anche Nocturnal Animals è liberamente tratto da un libro. La trama, però, prende una piega inaspettata. Susan Morrow (Amy Adams) riceve un manoscritto scritto e mai pubblicato del suo primo marito 15 anni dopo la sua morte, accompagnato a delle istruzioni per la lettura scritte dallo stesso consorte. Il thriller racconta la difficile storia della famiglia Hastings e la lettura provoca una reazione tanto forte in Morrow, da costringerla a fare i conti con il proprio passato. Il film può contare su un cast è di talento e esteticamente incantevole: Jake Gyllenhaal, Aaron Taylor-Johnson e Ellie Bamber. Serve dire altro?

Personal Shopper

Kristen Stewart ha fatto tanta strada dai tempi di Twilight e l'attrice continua a scegliere progetti interessanti con registi altrettanto interessanti, senza paura di mettersi in gioco. Personal Shopper ripropone la fortunata collaborazione tra Stewart e il regista Oliver Assayas, che abbiamo già avuto il piacere di vedere in Clouds of Sils Maria, in una storia di fantasmi che parla di una consulente d'alta moda che nel tempo libero gioca a fare la medium per rimanere in contato con il suo fratello gemello morto.

T2

Ok, avete ragione, per il seguito di Trainspotting di Danny Boyle dovremo aspettare il 2017. Però vale la pena di citarlo lo stesso, no? Soprattutto perché, dalle premesse, sembra proprio che gli ultimi 20 anni di attesa siano valsi al pena. Boyle ha deciso di riproporre il cast originale con Ewan McGregor e Johnny Lee Miller e il nostro suggerimento è di fare spazio sul vostro muro per appendere il poster di T2.

Crediti


Testo Colin Crumy

Tagged:
cinema
2016
Kristen Stewart
Danny Boyle
10
t2
Almodóvar
wintour