come le ragazze di instagram diana veras e barbie ferreira stanno cambiando l’industria della moda

Le modelle e migliori amiche parlano dell’essere padrone del proprio corpo e del fatto di essere regine della “terra di mezzo”.

di Alice Newell-Hanson
|
15 luglio 2015, 1:32pm

Da qualche parte a LA, le modelle Diana Veras e Barbie Ferreira mangiano del pollo su un gigante cartellone pubblicitario. "E' così divertente," dice Barbie, "È tipo, sai, scattiamo le ragazze grasse mentre mangiano pollo," Ma in realtà amano entrambe il pollo. "Non indossavamo bikini fingendo di mangiarlo sul cofano di un'auto," dice Diana, scherzando su come gli editoriali amino rendere glamour sia il cibo spazzatura che le donne che sembra non abbiamo mai messo piede in un KFC.

La fotografa Petra Collins ha di recente nominato Barbie e Diana in un'intervista che ha rilasciato per T Magazine. "Sono un grande esempio della versione attuale di modelli cool per le adolescenti," ha detto. "Sono sicure del loro corpo e non se ne vergognano." Citando l'ampio gruppo di fan su Instagram delle amiche (più di 100k followers a testa) ha elogiato il modo vero con cui si presentano. Sarebbe sbagliato dire che Barbie e Diane sembrano normali - sono belle da farti pensare di nascondere subito il tuo ragazzo - ma hanno misure normali. O piuttosto, hanno corpi che si avvicinano a quelli della maggior parte delle 18enni al contrario delle ragazze che appaiono di solito nelle campagne di moda.

"C'è più rappresentanza ora," ha osservato Barbie, nel giardino del quartiere generale di i-D a Brooklyn l'altro giorno. Indossava un cappellino da baseball con disegnato un carlino che fa parte della sua linea, Barbie Club. "La nostra amica Hari Nef, lei sta facendo il botto. C'è più diversità nel mondo. E spero rimanga questa tendenza. Credo che internet aiuti molto - non c'è filtro su ciò che possiamo vedere." E la loro cricca di amici creativi (i soggetti preferiti di Collins) non si fanno problemi a pubblicare le loro foto scosciate e spesso con cespugli in vista. Ma entrambe le ragazze pensano che ci sia ancora molto da fare prima che le "modelle plus-size" diventino semplicemente "modelle."

Come avete iniziato a fare le modelle?
Barbie: Tramite American Apparel, dove Diana ed io ci siamo incontrate durante il liceo mentre lavoravamo al negozio. Fino a quel momento non avevo mai pensato di poter fare la modella.
Diana: Ho sempre avuto un Tumblr e le persone mi hanno notata per questo. Ma ho anche incontrato un agente dei casting, Douglas Perrett al COACD, e mi ha presa per la presentazione di Opening Ceremony di Chloë Sevigny. Ero l'unica ragazza grassa spagnola lì, quindi è stato strano all'inizio. Provarono a vestirmi come le modelle più magre. Ma dieci minuti prima dello show, Chloë mi ha presa da parte e mi ha chiesto, "Cosa indossi? So che tu conosci meglio il tuo corpo. Scegli." E' stato uno show incredibile, e così divertente. Suonavano 5 band. Credo sia questa l'occasione che mi ha aperto la porta.

Avete dovuto avere a che fare spesso con questa cosa - essere vestite con abiti che non andavano bene per i vostri corpi?
Barbie: molte persone non sono abituate a noi. Pensano che ogni ragazza con una taglia forte abbia lo stesso corpo, la stessa taglia di seno, la stessa misura di fianchi.
Diana: Esatto. Siamo entrambe in carne ma abbiamo tipi di corpo completamente diversi. E quando sei con persone che non lavorano con modelle più grasse, vedi che non sanno come comportarsi. Sono spaventati di darti la taglia più grande perché pensano sia offensivo e io dico tipo, "No, ho bisogno di quella più grande, è l'unica taglia che mi andrà bene!"
Barbie: Io sono taglia 48 e non è un gran problema. 

Ci sono state occasioni in cui eravate meno a proprio agio con i vostri corpi?
Diana: Sai cos'è assurdo? Ero magrissima quando ero più piccola. Mia madre mi diceva di mangiare. Poi ho attraversato la pubertà ed è stato tipo, "Da dove vengono questo culo, questo seno, queste cosce?" Faccio ancora i conti con l'immagine del mio corpo. Diventare più grassa e vedere i ragazzi che iniziano a notarti come adolescente è stata una cosa assurda - perché le mie amiche sono rimaste magre! Ero l'unica che ha dovuto fare i conti con questa cosa, ed è stato duro. Ma mi piace.
Barbie: È crescere nel tuo corpo! Ero molto più grassottella di come sono ora. Le persone non pensavano affatto che fossi carina. Ero la persona più nerd sulla faccia della terra! Mi portavo i cartonati di Harry Potter a scuola perché non avevo amici.

Quanto pensate al fatto di mettere in discussione le regole dell'industria mentre lavorate?
Barbie: Sono una modella. Non penso a me stessa come una modella "plus-size" o come una diversa dalle altre ragazze. Ma spero le ragazzine lo notino. Ricordo quando andavo al cinema quando ero più giovane e tutte le ragazze erano così magre. Anche le ragazze nerd si toglievano gli occhiali ed erano delle top model.

Esatto. Come in Kiss me.
Diana: Tipo, "Wow, ti sei sciolta i capelli?"
Barbie: Hai messo un po' di mascara? Odddddio! E se sei davvero grassa allora è da commedia. È tipo, "Oh, ecco l'amica cicciona."
Diana: E non puoi neanche avere una taglia normale. Se sei grassa, devi essere davvero grassa in TV.
Barbie: C'è un episodio di 30 Rock in cui Jenna prende 9 kg e le dicono, "Devi prenderne altri 9 o perdere 15."
Diana: Non c'è una via di mezzo. Ed è il motivo per cui penso a cosa potremmo fare io e Barbara. Noi siamo nel mezzo. Non siamo enormi e non siamo minute. È normale.

Quanto cambia l'atteggiamento delle persone verso il corpo delle donne nella Repubblica Dominicana e in Brasile (dove entrambe avete la vostra famiglia)?
Diana: Amano le donne con le curve e i culi grandi lì!
Barbie: In Brasile, hanno gare di culi grossi in TV per incoronare la più "gostosa" - la più succosa! Ma è brutto perché prendono in giro le ragazze magre. Anche se una non è così magra, direbbero tutti "no gostosa, no." Sono due estremi.

A cosa è associato essere grassa lì?
Barbie: In Brasile, è l'ideale. Anche le attrici sono più grasse, come Bruna Marquezine, star delle telenovela.
Diana: Ma l'America influenza molto anche quei paesi. Vedono le ragazze nei video rap che hanno la pancia piatta e culi grandi e tette grandi, e quella diventa la donna grassa ideale.
Barbie: Ma la maggior parte delle volte non è un traguardo realistico. Le ragazze giovani vorrebbero avere un corpo come quello e a volte fisicamente non ce la possono fare. E c'è la cultura della chirurgia plastica in Brasile. Ciò che è ideale ti viene messo davanti, ma avere una vita di 60 cm e fianchi di 86 - senza cellulite e una 4 di seno! - è chiaramente impossibile. Non puoi fare un paio di squat ed essere così. Spesso quella tipa ha pagato 20,000 euro per trasferire del grasso. Ed è okay, è una donna adulta, può fare quello che vuole col suo corpo, ma se sei una ragazza giovane…

Pensate di dover parlare dell'essere sicure del proprio corpo in quanto modelle "di mezzo"?
Barbie: Sì, sicuramente. Se ne deve parlare. Spero altre ragazze leggano quello che diciamo e che le aiuti. Bisogna avere una mentalità che ti faccia essere sicura di ciò che sei, credo sia una cosa che va ripetuta di continuo. Tuttavia penso sia assurdo che nessuno abbia mai chiesto a una modella di Victoria's Secret, "Come fai ad essere così a tuo agio nel tuo corpo?"
Diana: Mi sono resa conto che a me, Barbara e a un paio di altre ragazze è stata data come una piattaforma per aiutare le altre ragazze ed ora è un dovere. Se c'è una ragazza che è triste, devo risponderle e parlargliene. È assolutamente necessario perché non lo fa nessun altro.  

@barbienox
@mynamesdiana

Crediti


Testo Alice Newell-Hanson
Foto Petra Collins

Tagged:
Instagram
Barbie Ferreira
intervista
femminismo
Diana Veras
modelle curvy