doutzen kroes su come salvare il mondo con gli elefanti

"Con la campagna 'Knot on My Planet' il mio lavoro come modella ha finalmente un senso.”

|
06 marzo 2018, 9:59am

Questo articolo è originariamente apparso sul numero cartaceo di i-D The Radical Issue 350, primavera 2018.

Cosa significa essere una modella? i-D crede da sempre nell'importanza di raccontare la propria storia. E oggi le voci delle modelle sono più importanti che mai. Qui Cameron Russell, Adwoa Aboah, Dara Allen, Christy Turlington, Anja Rubik, Hanne Gaby Odiele, Teddy Quinlivan, Paloma Elsesser, Liya Kebede e Doutzen Kroes ci parlano di ciò in cui credono, delle lotte per cui combattono e delle passioni che le spingono ad agire.

"Tutto è iniziato durante una cena a New York con il mio agente David Bonnouvrier e la sua fidanzata Trish Goff. Erano appena tornati da un viaggio in Kenya e mi hanno detto 'vacci anche tu, devi farlo: cambierà la tua vita per sempre.' E così è stato. Appena arrivata in Kenya mi sono innamorata dei suoi elefanti. Poi ho scoperto che la loro sopravvivenza è a rischio: ogni anno, in questo paese vengono uccisi 30mila animali. Apprendere questa informazione è stato devastante. Quando sono tornata a casa ho invitato David e Trish a cena fuori, volevo fare una sorta di brainstorming con loro. Insieme abbiamo deciso di dare vita a una campagna di sensibilizzazione sui social media; volevamo che tutti sapessero cosa sta accadendo in Kenya.

È questa la storia della nascita di Knot on My Planet. Il nome rimanda alla caratteristica forse più conosciuta degli elefanti: la loro incredibile memoria. In inglese infatti "to tie a knot" significa farsi un nodo al fazzoletto, così da non dimenticarsi qualcosa. Questi animali non ne hanno certo bisogno, perché non dimenticano mai nulla. Ma noi ci siamo dimenticati di loro. L'unico modo per proteggerli dai bracconieri è inviare aiuti economici alle organizzazioni che si occupano di tutela degli animali, perché serve una protezione 24 ore su 24. L' Elephant Crisis Fund lavora con più di 50 associazioni umanitarie sparpagliate per tutta l'Africa. Fanno donazioni economiche ovunque, in qualunque momento. Ma i soldi non bastano, abbiamo anche bisogno di far conoscere questa situazione alle persone che vivono in paesi in cui l'avorio è ancora merce ambita. È incredibile. Mi hanno sempre insegnato a dare il mio contributo in prima persona. Ed è quello che ho fatto.

Quando ho iniziato a fare la modella, non riuscivo a capire in che direzione stesse andando la mia vita. Adesso, grazie alla campagna Knot on My Planet mi sembra di aver trovato un vero obiettivo. Il mio lavoro ha un senso. Credo che i social media siano un ottimo strumento per raccontare agli altri ciò che sta accadendo nel mondo. Ma credo che questa visibilità sia anche una responsabilità enorme. E questo deve farci riflettere.

Credo che il processo di cambiamento sia ormai stato avviato e sono molto orgogliosa del fatto che l'industria della moda stia prendendo provvedimenti concreti in questo senso, anche punendo chi si è macchiato di crimini come misoginia, sessismo e razzismo. L'associazione Model Alliance è fantastica, ma deve ancora crescere moltissimo. Credo sia molto strano che non esista un sindacato delle modelle."

Doutzen indossa giacca e camicia Matthew Adams Dolan. Pantaloni Chloé.

Crediti


Fotografia di Inez & Vinoodh

Fashion Director Alastair McKimm

Capelli Christiaan. Trucco Kabuki per Kabuki Magic con prodotti M.A.C Cosmetics. Tecnico Unghie Daria Hardeman per Starworks con prodotti Deborah Lippmann. Direttore Luci Jodokus Driessen. Direttore Digital Brian Anderson. Assistente alla fotografia Joe Hume. Studio Manager Marc Kroop. Assistenti allo styling Maggie Foster, Desiree Adejde e Umi Jiang. Assistente capelli Taku. Assistenti trucco Yumi Kaizuka, Michael Chua e Satsuki Soma. Assistenti unghie Gladys Castillo. Produzione Tucker Bibilis per VLM Productions. Produzione esecutiva Stephanie Bargas per VLM Productions. Coordinatore alla produzione Eva Harte per VLM Productions. Assistenti alla produzione John Nadnazi e Michelle Murray. Direttore Casing Samuel Ellis Scheinman per DMCASTING. Modelle Christy Turlington per BMC. Liya Kebede per IMG. Cameron Russell per The Lions. Doutzen Kroes, Anja Rubik e Adwoa Aboah per DNA. Teddy Quinlivan e Hanne Gaby per Women. Paloma Elsesser per Muse. Dara Allen per Heroes.