La mostra in memoria di Virgil Abloh, IUTER x Cinelli e altre novità dal mondo della moda

La guida di i-D alle fashion news che potresti aver perso negli ultimi giorni.

di Carolina Micella
|
15 aprile 2022, 4:00am

A sinistra: fotografia di Matteo Poggi; a destra: immagine per gentile concessione di Mytheresa

Nuova settimana, nuova ondata di fashion news. Perché se c’è qualcosa su cui possiamo contare sono le novità dall’industria che non dorme mai (leggi: la moda) che, a forza di drop, collaborazioni, capsule e campagne, ci proietta continuamente verso nuovi immaginari culturali, progettuali e visuali.

Dalla mostra in memoria di Virgil Abloh presso la Fondation Louis Vuitton di Parigi, alla prima antologica sul lavoro dell’artista italiana Cinzia Ruggeri al MACRO di Roma, fino al nuovo film co-diretto da FKA twigs e Zak Group per celebrare le collezioni dei finalisti dell’International Woolmark Prize, qui sotto trovi tutte le novità dal mondo della moda che abbiamo intercettato in questi ultimi giorni.

La mostra “Coming of Age” a Fondation Louis Vuitton in memoria di Virgil Abloh

Coming of Age, Los Angeles, 2019
Mostra "Coming of Age", Courtesy di Be Good Studio, Los Angeles, 2019

Era il 2019 quando Virgil Abloh curava per la prima volta Coming of Age, la mostra itinerante prima allestita nella Little Big Man Gallery di Los Angeles e poi in molte città sparse in tutto il mondo che indagava il concetto di adolescenza e giovinezza maschile. Con sé, infatti, la mostra ha portato—come sempre, quando si parla di Virgil—le opere e i progetti di artistз, creator, fotografз, musicistз e registз emergenti, che per l’occasione hanno riflettuto su questo concetto da più punti di vista. Collaborativa e dinamica, il progetto si collegava alla collezione Louis Vuitton S/S 2019, facendo dell’interazione con i visitatori il tema portante della mostra e invitando il pubblico a selezionare le proprie opere preferite dell’evento e raccoglierle in una loro personale fanzine.

locandina della mostra

Oggi, in memoria e in onore di Virgil Abloh, Coming of Age ha ripreso vita alla Fondation Louis Vuitton di Parigi come estensione della mostra originale. Un’esposizione gratuita, in collaborazione con la Little Big Man Gallery di Los Angeles, che fino al 27 aprile riempirà gli spazi della fondazione con opere, eventi fisici e attivazioni digitali che, come nella mostra originale, coinvolgeranno tanto il pubblico quando i creator partecipanti, portando avanti l’eredità culturale Virgil Abloh ci ha lasciato. Vai qui per tutte le info sulla mostra.

La mostra “Cinzia says…” al MACRO di Roma

Cinzia Ruggeri, Stivali Italia, 1986
Cinzia Ruggeri "Stivali Italia", 1986. Crediti foto: Rebecca Fanuele. Courtesy di Archive Cinzia Ruggeri, Milano; Campoli Presti, London, Paris.

Da un’eredità straordinaria a un’altra, al MACRO di Roma fino al 28 agosto sarà aperta al pubblico anche Cinzia Says… la prima antologica dedicata al lavoro dell’artista poliedrica che ha offuscato i confini tra moda, arte e design. Artista, stilista e designer, la carriera proteiforme di Cinzia Ruggeri non è facile da incapsulare sotto un unico tema e, proprio per questo, la mostra, in collaborazione con l’Archivio Cinzia Ruggeri di Milano, è dettata dallo stesso immaginario frammentario, ironico, provocatorio e mai scontato che lega le opere dell’artista. Sponsorizzata da Gucci, Cinzia Says… mette in mostra oltre 150 capi e accessori delle collezioni femminili Bloom e Cinzia Ruggeri e della collezione maschile Cinzio Ruggeri, insieme a installazioni, opere e oggetti dell’artista disseminati nello spazio in uno scenario multiforme, proprio come è stata anche la sua pratica. Scopri di più sulla mostra qui.

PLAYSCAPE, il film di FKA twigs realizzato per l’International Woolmark Prize

L'International Woolmark Prize, competizione che ogni anno celebra la creatività dei talenti della moda di tutto il mondo, ha annunciato i sette finalisti dell’edizione 2022: Ahluwalia, EGONLAB, Jordan Dalah, MMUSOMAXWELL, Peter Do, RUI e Saul Nash. In attesa della serata di premiazione del prossimo 26 aprile, che sarà votata da nomi del calibro di Naomi Campbell, Riccardo Tisci, Edward Enninful e Ibrahim Kamara, le collezioni dei candidati vincitori sono state le protagoniste del film co-diretto dall’artista, musicista e danzatrice inglese FKA twigs insieme a Zak Group. Per l’occasione, il duo creativo ha dato vita a PLAYSCAPE, un fashion film che presenta le collezioni dei sette finalisti seguendo il tema portante dell’edizione 2022 dell’IWP: il gioco come modalità di esplorazione creativa. Ispirato alla visione dello scultore del XX secolo Isamu Noguchi, il film fonde le collezioni dei finalisti, le opere plastiche dello scultore e una performance che mixa hip-hop, danza contemporanea e un’estetica punk.

IUTER x Cinelli

IUTER x Cinelli, fotografia di Matteo Poggi
Fotografia di Matteo Poggi

IUTER e il brand simbolo della cultura ciclistica italiana Cinelli avviano una collaborazione ibrida che spazia da una capsule parte della collezione S/S 22 IUTER alla progettazione di un kit tecnico, dal lancio di una bicicletta Gravel speciale a tiratura limitata fino alla fondazione di un ciclistico underground e inclusivo. Nata come estensione della collezione IUTER S/S 22 Più di ieri, meno di domani la capsule presenta T-shirt, hoodie, felpe, gilet e un anorak tecnico infusi delle illustrazioni dell'artista Alessandro Pessoli, il primo stemma del fondatore Cino Cinelli, le vittorie ai giochi olimpici di Seul 1988. Oltre agli abiti, ai brand si deve la fondazione del circolo ciclistico indipendente cc/ci – circolo ciclistico / Cinelli IUTER, una community che si è riunita per la prima volta il 10 aprile al parco delle Cave di Milano con la competizione gravel underground “Maledetta Primavera”, organizzata dal collettivo GGGG Bici. A fare parte della collaborazione è anche un kit tecnico racewear esclusivo e la King Zydeco “cc/ci” in edizione limitata IUTER X Cinelli, una bici gravel racing in carbonio. Scopri di più sulla collaborazione qui e passa al lancio il 14 aprile alle 19:00 presso lo IUTER Store di Milano.

Nensi Dojaka x Mytheresa

Nensi Dojaka x Mytheresa

Il colosso del retail di lusso Mytheresa collabora con la designer albanese Nensi Dojaka, ossia uno dei nomi più promettenti dell’industria della moda internazionale. Vincitrice del LVMH Prize 2021 e parte della NEWGEN del British Fashion Council per la stagione S/S 22, Dojaka si è già fatta un nome nel fashion system proponendo una moda in cui il minimalismo anni ‘90 viene esposto a una visione contemporanea e fluida della femminilità. Conosciuta per i suoi LBD, cutout e abiti dalle trasparenze che riprendono l’universo della lingerie, la designer ha voluto fondere i suoi codici stilistici con l’energia di Mytheresa creando una capsule estiva esclusiva per la piattaforma. Composta da 60 pezzi, la collezione comprende abiti prêt-à-porter e beachwear che spaziano da party dresses a top asimmetrici, da volant a gonne a portafoglio, uno spettro eterogeneo di pezzi in colori brillanti, tessuti fluidi e tagli asimmetrici. E il tuo nuovo kit per l’estate è servito. A partire dal 20 aprile sul sito Mytheresa.

Tales of Africa x 8 by YOOX

Tales of Africa x 8 by YOOX

Colori accesi, stampe tribali, stoffe lavorate, tagli lunghi e squadrati, ma anche tie-dye, texture geometriche e ricami: la tradizione stilistica africana è da sempre una delle più complesse, riconoscibili e affascinati—ma anche una delle viste sulle passerelle occidentali, che spesso nel corso del tempo se ne sono appropriate indebitamente. Proprio per questo YOOX, piattaforma di vendita online che dà voce e supporta organizzazioni, business e individui che si battono per l’inclusività, ha dato vita a Tales of Africa, progetto dedicato all’artigianato e al know-how delle culture africane.

ADIRE_VERT_RGB.jpg

Attraverso le lenti creative di sei designer del continente, Tales of Africa x 8 by YOOX reinterpreta in chiave contemporanea le tradizioni sartoriali africane, mixando materie prime, forme e tecniche con un approccio più contemporaneo e sostenibile. In collaborazione con Lago54, la prima agenzia europea dedicata alla promozione di designer di moda africani, le collezioni di Tales of Africa x 8 by YOOX fondono così tradizione e innovazione, dando vita a capi e accessori unici e sostenibili firmati Imane Ayissi, Estelle Yomeda, Galago, Reggi Xab, Inzuki x Teta Isibo e Inside Blue by Nkwo Onwuka. Non vedi l’ora di scoprire la capsule completa? Non temere, Tales of Africa x 8 by YOOX sarà disponibile da inizio maggio in esclusiva su YOOX.

L’evento “DIURNO SAN COSMO” di Cosmo e Vitelli all’Isola della Giudecca

Ci siamo: la settimana di inaugurazione della Biennale di Venezia è arrivata e con lei una fitta rassegna di eventi, mostre e serate che animeranno l’inizio di questa 59° Esposizione Internazionale d’Arte—curata da Cecilia Alemani, prima donna italiana a rivestire questa posizione. In questa giungla di appuntamenti, segnaliamo in particolare DIURNO SAN COSMO, evento organizzato dallo spazio espositivo veneziano Cosmo e il brand di maglieria sperimentale Vitelli sull’isola della Giudecca. Con l’obiettivo di celebrare la capacità di aggregazione tipica del “campo” veneziano, ossia le piazze che offrono una boccata d’aria tra i grovigli di vicoli che si diramano per la città, il duo creativo ci offre così l’occasione di entrare negli spazi dietro l’ex chiesa dei Santi Cosma e Damiano dal 21 al 23 aprile, dalle 16:00 alle 22:00. Le mura di questo luogo—che per un secolo (1887-1987) ha ospitato Maglieria Heiron, l’unica fabbrica di maglieria con base a Venezia—si riempiranno così delle onde sonore prodotte dalla selezione musicale firmata Vitelli, dai talenti selezionati da Cosmo e delle figure che si stanno facendo avanti per suonare dal vivo tramite una Call to Action su Instagram. Per saperne di più, vai qui.

Crediti

Testo: Carolina Micella

Leggi anche:

Tagged:
Virgil Abloh
collaborazioni
Moda