Istantanee demoniache da "Charta", il festival di fotografia contemporanea ed editoria indipendente

Dal 17 al 25 luglio a Roma, "Charta: a photo-book festival 2021" esplorerà le ombre dell'esistenza umana attraverso progetti fotografici personali e azioni artistiche uniche.

di Gloria Venegoni
|
12 luglio 2021, 10:44am

Sebbene nulla potesse ormai meravigliare, la realtà evidente ha sempre in sé qualcosa che scuote.—I Demoni, Feodor Dostoevskij

Nel capolavoro letterario I Demoni, Dostoevskij parla di realtà evidenti, ossia le sfumature oscure della condizione umana, quelle sfaccettature tetre e cupe dell’esistenza che solo pochi intendono coscientemente affrontare, ma che quando si solidificano nella realtà davanti ai nostri occhi, hanno quel je ne sais quoi di affascinante che ci impedisce fisicamente di staccare gli occhi di fronte al dispiegarsi degli eventi.

Insomma, la tragedia della condizione umana, inevitabilmente, ci muove, e riesce a esprimere anche nelle situazioni più quotidiane la profondità e complessità dell’esperienza umana. Sono proprio questi demoni—che caratterizzano la natura cumulativa e detritica della natura umana—il perno attorno al quale gira la nuova edizione di Charta: a photo-book festival, le cui radici progettuali affondano in questa parola, tanto oscura quanto indispensabile: Demons.

abiti dimessi in un ghetto Ghost Stories di Federico Clavarino
"Ghost Stories", Federico Clavarino

Il festival dedicato alle fotografia contemporanea e all’editoria indipendente conquisterà infatti le strade dell’art district di Roma San Lorenzo tra il 17 e il 25 luglio, trasportandoci in un percorso visuale che si concentrerà attorno alle luci e ombre dell’esistenza. Attraverso un itinerario espositivo dove verranno esibiti una serie di libri fotografici, saranno messi sotto al microscopio i lati oscuri dell’umanità, declinati in tematiche territoriali, sottoculturali e psicologiche. Un affondo nella contemporaneità proprio attraverso le tematiche preferite del re tetro dei romanzieri russi—Tolstoj ci perdonerà.

Ma non è tutto, oltre al lato più squisitamente espositivo dell’evento, dove la tematica dei demoni interiori sarà affrontata in 100 photobook esposti in 5 differenti expo nei quali si potrà anche assistere a pezzi della webserie 8814 creata da Luca Baioni, si aggiungeranno anche una molteplicità di eventi paralleli. Ne è un esempio la mostra itinerante Mojo, narrazione poliautoriale dove diversi autori internazionali rappresenteranno il tema del perturbante sconosciuto. Ma a essa si aggiungeranno altri workshop, istallazioni e diverse letture portfolio prodotte da realtà editoriali quali Mack, Overlapse e Witty Books.

This Land is My Land di Caimi & Piccinni.jpg
"This Land is My Land", Jean Marc Caimi & Valentina Piccinni

In ultimo, ma non per importanza, il festiva sarà anche ospite del concorso Charta Dummy Award, aperto a chiunque abbia sottoposto un libro fotografico inedito entro il 9 luglio 2021. In questa occasione, il vincitore potrà ottenere una tiratura del proprio prodotto editoriale del valore di 5000 euro. L’award si inserisce perfettamente nella tensione comunitaria che caratterizza Charta, che vuole porsi come hub culturale dove creare network di identità affini nel panorama dell’editoria indipendente fotografica e stabilirsi come punto di ritrovo internazionale nel cuore della capitale. Inutile dire che, secondo noi, ha tutte le carte per riuscirci.

“Charta: a photobook festival” si svolgerà dal 17 al 25 luglio 2021, nel distretto artistico di Roma. Potete consultare il programma intero di Charta a questo link. Per maggiori informazioni sul concorso “Charta Dummy Award” potete andare a questo link.

foto di persona ispanica dai colori azzurri Casa Azul Giulia Iacolutti
"Casa Azul", giulia Iacolutti
libro aperto con foto di persona ispanica Casa Azul di Giulia Iacolutti
"Casa Azul", giulia Iacolutti
strada di notte al buio probabilmente americana
"Devil's promenade", Antone Dolezal e Lara Shipley
soldato asiatico con fucile e occhiali da sole
"Monsoons", Camillo Pasquarelli
deserto con rocce in bianco e nero
"Ghost Stories", Federico Clavarino
foto di galleria con opere d'arte materia gallery
Materia Gallery al Charta festival
spazio vuoto con tetto sfatto e pannelli di cartongesso
Ombrelloni art space, "8814", Luca Baioni
proteste in argentina immortalate da Luciano Zuccaccia
"Protest in Photobook", Luciano Zuccaccia
spazio espositivo a san lorenzo per il charta festival
Expo
spazio per talks al teatro abarico
teatro abarico
tavolo con sedie soto ad albero in fiore spazio per letture portfolio al charta festival
That's Hall, letture portfolio
sedia vuota in mezzo ad un paesaggio
"The Absence", di Attilio Solzi
orso e lupo in un giardino bianco e nero
"The Flood", Francesco Merlini

Segui i-D su Instagram e Facebook.

Crediti

Foto su gentile concessione di Charta festival
Testo di Gloria Venegoni

Leggi anche:

Tagged:
Festival
Roma
Fotografia
photobook
libri