l’ultima idea di nike: un tapis roulant nelle vostre scarpe

Una tecnologia a cui nessuno aveva pensato, ma non così bizzarra come potrebbe sembrare.

|
mag 9 2018, 11:51am

Immagine su gentile concessione dell'Ufficio Stampa Nike

No, non è nuovo metodo per dimagrire indossando semplicemente un paio di Nike; perdere peso senza fare nulla continuerà a rimanere un sogno, purtroppo per tutti noi.

Anche se non può fare miracoli del genere, Nike ha comunque a cuore la nostra pigrizia e la sua nuova invenzione lo dimostra. A inizio maggio il brand americano ha infatti depositato il brevetto di una tecnologia che ci aiuterà a indossare più facilmente le nostre sneaker grazie a un mini tapis roulant inserito nella suola. La tecnologia è progettata per accompagnare il piede all’interno della scarpa e trasportarlo nella posizione perfetta senza alcuno sforzo.

L’idea prevede anche un sistema di attivazione (avere una specie di micro nastro trasportatore sotto il piede che continua a girare tutto il giorno non sarebbe il massimo), ma su questo aspetto Nike non ha ancora le idee molto chiare. Potrebbe trattarsi di un semplice pulsante da premere manualmente, oppure—e qui si punta in altissimo—di un sensore di campo magnetico che rileva la presenza del piede e fa attivare il tapis roulant. Ancora meno sforzi: potrebbe essere tutto automatico. La vera goduria sarà a fine giornata: le scarpe si sfileranno da sole dai vostri piedi nell'esatto momento in cui vi state abbandonando sul divano.

Per molti sarà un modo per coccolarsi, una semplice comodità in più o una trovata bizzarra. Ma non è da sottovalutare la sua funzione per chi è affetto da disabilità motorie e incontra grosse difficoltà anche nel compiere un gesto quotidiano come infilarsi le scarpe. Non si sa se e quando questa tecnologia futuristica verrà messa sul mercato, ma è certo però che il futuro del buon vecchio calzascarpe è sempre più a rischio; non gli resta che accettare la sconfitta e dichiarare la resa.

Segui i-D su Instagram e Facebook.

Vi piace lo sport, ma anche la moda non vi fa proprio schifo? Allora questo è il post che fa per voi: