anche i freak s'innamorano

Il video delle studentesse IED Roberta Console, Valentina Rio e Giorgia Colonna racconta come nasce una storia d'amore non convenzionale.

di Creato con IED Milano
|
06 aprile 2018, 9:52am

Questo contenuto fa parte della serie 'Best IED Students', ricerca in cui noi di i-D selezioniamo i nuovi creativi che entrano oggi a far parte dell'industria della moda. Presentando le loro tesi di laurea , i migliori studenti del corso Fashion Styling 2017 dell’ IED Istituto Europeo di Design vogliono raccontarsi e condividere con i nostri lettori il futuro della moda.

Siamo Roberta Console, Giorgia Colonna e Valentina Rio. Ci siamo incontrate per caso a Milano. È stata amicizia a prima vista. Poi interessi, idee e un’estetica condivisa hanno rafforzato e consolidato il nostro legame. Affascinate da grandi registi come Lars Von Trier (Dogma 95), Larry Clark (Kids) e Harmony Korine (Gummo, Julien Donkey-Boy) che hanno segnato la storia degli anni '90 e del cinema sperimentale con i loro freaks tanto reali quanto fuori dal comune, abbiamo deciso di raccontare la quotidianità attraverso le ordinarie follie con cui ogni individuo si ritrova a fare i conti per conquistare la sua normalità.


Vanilla Kinky è la storia di Giorgia e della sua, per molti, a-nor-malità. Attraverso le azioni, le persone, gli oggetti e le perversioni la protagonista si racconta, mostrandosi isolata dal resto del mondo e rinchiusa in una casa che è allo stesso tempo nido delle sue sicurezze e causa delle sue frequenti psicosi. Giorgia, infatti, vive circondata dalle sue cianfrusaglie: le sue matite colorate, i suoi disegni, uno stereo obsoleto, una vecchia tv, la sua amata telecamera con la quale ogni giorno costruisce lo spettacolo di se stessa. Nel suo mondo si fa spazio, faticosamente e teneramente, un misterioso ragazzo nascosto dietro piccoli occhiali neri: nessuna parola, solo alcuni sguardi e una timida carezza sulla mano che presto si trasforma nel simbolo del loro amore.

Bizzarra sia nei modi, sia nell’aspetto freak e fuori dal comune, la protagonista si presenta in modo ambiguo allo spettatore, tentando di confonderlo. "Realtà onzione" e "normalità o anormalità" sono i temi su cui il video riflette. Frammentato in tre capitoli, Vanilla Kinky racconta dunque una storia dove, alla stregua di autori come Anger, Smith e successivamente Warhol con Sleep, Empire o Blow Job, non vi sono eventi straordinari, ma solo una quotidianità di tanto in tanto interrotta da ordinarie follie che giornalmente rendono ogni individuo un freak agli occhi degli altri.

Crediti


Regia di Giorgia Colonna
Direzione Creativa di Roberta Console e Valentina Rio
Models Giorgia Andreazza e Gianluca Barbato