Pubblicità

i sei migliori documentari su culti e sette da vedere su netflix

Dopo aver finito quello su Osho, ovviamente.

di Jack Sunnucks
|
29 marzo 2018, 2:54pm

Still via Youtube 

Nelle ultime settimane sembra che chiunque sia ossessionato da Wild Wild Country, documentario in sei episodi prodotto da Netflix sul culto di Osho. O meglio, sulla storia di Rajneeshpuram, comune dell'Oregon costruita intorno al culto di Bhagwan Shree Rajneesh (uno dei nomi di Osho, nato Chandra Mohan Jain) attiva dal 1981 al 1985. Fondata come luogo di ricerca spirituale e illuminazione interiore, la setta si rivela sin dalla prima puntata un "susseguirsi di colpi di scena fatto di tentati avvelenamenti, sesso e casi giudiziari," come lo definiscono i nostri colleghi di VICE nella recensione del documentario, che vi consigliamo ovviamente di iniziare subito, se ancora non l'avete fatto.

Certo è raro sentir parlare di culti in cui membri si comportano "da persone normali", ma seriamente, perché quando si tratta di sette non c'è mai un lieto fine? Perché deve sempre finire tra disastri e tragedie? Non abbiamo risposte definitive, né sappiamo davvero cosa succede nella nostra testa quando ci fanno il famoso "lavaggio del cervello", ma forse questi documentari ci aiuteranno a capire meglio l'assurdo mondo di culti e sette. Quindi ecco, questi sono i migliori documentari su Netflix per gli ossessionati di questo universo.

Enlighten Us
L'8 ottobre 2009 in un ranch nel deserto dell'Arizona tre persone hanno perso la vita e 18 sono state ricoverate in una struttura ospedaliera. La causa dell'accaduto? Un ritiro spirituale di cinque giorni organizzato dal guru di auto-aiuto James Arthur Ray, conclusosi con allucinazioni, folli richieste d'aiuto e quello che ai primi soccorritori è sembrato un suicidio di massa. In seguito, Ray è stato condannato per l'omicidio colposo dei tre seguaci. Enlighten Us ripercorre la storia di questo santone del New Age, riflettendo sul modo in cui sia riuscito a spingere altri soggetti a mettere a repentaglio la loro vita in nome dell'illuminazione spirituale.

Going Clear: Scientology e la prigione della fede
Scientology è un ottimo punto di partenza per prendere dimestichezza con il mondo delle sette, essendo forse la società segreta meglio pubblicizzata e finanziata dei tempi moderni. Tratto dall'omonimo libro scritto da Lawrence Wright, questo documentario si concentra sulle vicende che hanno caratterizzato Scientology, dalle origini al successo, passando per un sacco di critiche e momenti negativi. La cosa più interessante? Il regista della pellicola è un ex membro di questa chiesa, di cui ha fatto parte per ben 35 anni. Poi, nel 2009, si dissocia pubblicamente da Scientology e inizia a lavorare al documentario. Difficile trovare un'esperienza più diretta di così.

Holy Hell
Nei fantastici anni '80, a Los Angeles nasceva Buddhafield, comune guidata da un carismatico ed enigmatico leader spirituale che professava l'amore libero e tutte quelle altre cose lì. Ma a rendere speciale il documentario che ripercorre la storia di questa setta sono le riprese originali fatte da Will Allen, che ne ha fatto parte per oltre due decenni. Il risultato è una cronaca dell'assurdo viaggio verso la follia, ancora più incredibile se pensiamo che alle Hawaii c'è ancora chi segue i dettami di questo fantomatico leader.

Betting on Zero
Una setta non è necessariamente legata a religioni o movimenti spirituali. A far uscire di testa la gente sono anche società e aziende che puntano sul marketing piramidale, quello che lucra sull'arruolamento di persone sempre nuove e non (solo) sulla vendita dei prodotti, per intenderci. Le accuse mosse da regista, sceneggiatori e produttori al colosso di prodotti nutrizionali sono molto pesanti e aiutano a capire perché così tante persone si lascino trascinare in questo tipo di business.

Deprogrammed
Cosa serve per convincere qualcuno a lasciare un culto? È questa la domanda alla base della crociata anti-culto di Ted Patrick, che negli anni '70 crea la cosiddetta "deprogrammazione", un movimento contro le sette dedicato al ricondizionamento mentale di individui coinvolti nei più disparati culti. L'interrogativo che guida il documentario è invece un altro: si può diventare seguaci di un movimento anti-culto? Probabilmente sì.

The Story of God
Prendi Morgan Freeman e fallo viaggiare per i luoghi di culto delle principali religioni di oggi. Quello che otterrai è un documentario che tenta umilissimamente di rispondere alle grandi domande che attanagliano l'uomo più o meno dalle sue origini: perché credere in Dio? come nasce il bisogno di avere fede in un'entità superiore? E qual è il vero significato dell'Apocalisse? Nell'arco di sei episodi da 50 minuti l'uno, Freeman incontra esperti, ricercatori e filosofi con cui esplorare molteplici aspetti delle religioni. Che queste vadano considerate sette e/o culti, beh, è una decisione che spetta a voi.

Il mondo reale non vi fa abbastanza paura? Qui trovate allora quello che fa per voi:

Questo articolo è apparso originariamente su i-D US ed è stato editato per ragioni editoriali.

Tagged:
Features
Netflix
Best Of
streaming
documentari
lista film da vedere