Pubblicità

immergetevi nei collage surreali di kitty callaghan

Da donne nude che emergono dalle rocce fino a gigli posizionati in modo strategico: lasciatevi trasportare nei mondi fantastici dell'artista australiana.

di Tish Weinstock
|
16 novembre 2016, 11:35am

Kitty Callaghan crea da quando era piccola. Da bambina passava intere giornate a tagliare, incollare e assemblare il suo album dei ritagli negli altopiani meridionali australiani. Ora, anni dopo, fa esattamente lo stesso. Mescola fotografie vintage dei propri amici con una pletora di immagini trovate, unisce il personale e l'impersonale, il reale ed il surreale. Prendendo il corpo femminile come punto focale della propria arte, Kitty dà vita a mondi fantastici in cui nulla è ciò che sembra: in uno tra questi vediamo una donna abbraccia un enorme giglio. Abbiamo incontrato l'eterea artista per parlare della bellezza della nostalgia e del perché il tuo gender non dovrebbe mai determinare la tua arte.

Parlami un po' di te e del luogo in cui sei cresciuta?
Mi chiamo Kitty e mi occupo soprattutto di collage. Sono cresciuta sugli altopiani dell'Australia meridionale, che ho smesso di odiare solo quando mi sono trasferita in città. Mi sono accorta che in realtà si trattava di un luogo meraviglioso in cui crescere. Capita spesso con i paesini di campagna.

Quando hai iniziato ad appassionarti all'arte?
Da bambina credo… per quanto l'arte fosse discutibile. Forse non era nemmeno arte.

Perché ti affascinano i collage in particolare?
Adoro i quaderni di ritagli, incollare, assemblare. Ne facevo molti per i miei amici quando ero al liceo e credo sia partito tutto da lì.

Chi o cosa t'ispira?
Viaggiare e vedere posti nuovi di solito è una grande fonte d'ispirazione per me, anche se credo che la mia maggiore ispirazione sia il corpo femminile.

Come descriveresti la tua estetica?
I miei lavori sono nostalgici e mi piace creare profondità - usando diverse consistenze, immagini, fotografie, pittura.

Puoi parlarci del tuo processo creativo?
Ritaglio immagini vintage da libri e riviste, colleziono foto che io stessa ho scattato e le assemblo per creare il mio mondo unico.

Cosa cerchi di ottenere attraverso la tua arte?
Forse dare nuova vita alle fotografie. Adoro andare nel mio negozio di fotografia di fiducia, dove tengono un intero scatolone di foto che sono state lasciate in negozio a partire dagli anni '70, e sceglierne alcune da usare nei miei lavori. Spesso mi chiedo chi siano queste persone e che vita facciano ora, quali siano le loro storie. Più di tutto, però, cerco di divertirmi quando faccio collage.

Perché è tanto importante dare visibilità alle nuove artiste donne?
Perché è importante dare visibilità agli artisti indipendentemente dal loro gender. Odio quando si usano termini come "artiste donne" - è divertente come anche nella musica accada lo stesso: una band composta da donne è una "girlband", ma una band composta da uomini è semplicemente una band.

Credi che il gender dovrebbe determinare il lavoro di un artista?
No.

Qual è la cosa più coraggiosa che puoi fare ora in quanto giovane?
A Sydney sarebbe comprare una casa perché il mercato immobiliare qui fa schifo; e in quanto giovane donna in generale credo sarebbe amare me stessa completamente, lasciando da parte l'insicurezza causata dalle cose che ci vengono sbattute in faccia dai media e i loro standard.

A cosa stai lavorando al momento?
Cerco di fare più foto ai miei amici in modo da avere più materiale per i miei collage.

Che sogni e speranze hai per il futuro?
Continuare a lavorare a cose che mi piacciono e migliorare.

kitty-callaghan.com

Crediti


Testo Tish Weinstock