gypsy sport e la sua tribù per la primavera/estate 16

Ecco perché Gypsy Sport rappresenta il futuro della moda di New York.

di Alice Newell-Hanson
|
20 luglio 2015, 3:35pm

Meno di un'ora dopo la presentazione di Gypsy Sport, il brand è stato annunciato tra i finalisti del CFDA/Vogue Fashion Fund. E la sua collezione per la primavera/estate 16 è la dimostrazione che GS è una delle forze-infrangi-barriere più potenti della moda di New York. Basta guardare i cappelli in rete da basket, gli abiti sportivi in jersey rosa e i top arricchiti da conchiglie (il tutto accompagnato da scarpe da trekking e calzini).

Gypsy Sport è nato con una visione da tribù: il brand è diretto da un collettivo (guidato da Uribe) e ha un network satellite composto da amici e collaboratori. La sua collezione è stata la celebrazione della diversità - differenti nazionalità, razze, generi e influenze. È stato come se qualcuno avesse preso il caos e l'eclettismo del New York Port Authority Bus Terminal o del Madison Square Garden e ne avesse fatto qualcosa di meraviglioso. 

I modelli sono stati selezionati tramite street casting, come sempre, da Uribe e dal direttore dei casting Anthony Conti e, a quanto pare, sono stati selezionati per la loro indole vamp. Si sono, infatti, alternati al centro della stanza seguendo il ritmo delle loro pose, togliendosi teatralmente gli occhiali stile Matrix dal naso, giocando con le loro cuffiette da notte bluette oppure sfoggiando cordini in rafia con frange di cristalli.

E l'entusiasmo del pubblico ha dimostrato che Gipsy Sport sta dando loro esattamente quello che vogliono, basta osservare la lunga fila di persone in attesa di poter entrare nello spazio dedicato al brand. I copricapi di Uribe sono stati sotti i riflettori sin dagli inizi e tra il pubblico si potevano osservare kufis, cappellini da baseball e persino dei sombrero che hanno ostacolato la vista della sfilata ma che hanno dimostrato quanto vasta e hardcore sia la fanbase di questo giovane brand newyorkese. 

Crediti


Testo Alice Newell-Hanson
Foto Kate Owen

Tagged:
New York
GYPSY SPORT
primavera/estate 16