Pubblicità

#shoutyourabortion vuole rompere il silenzio sul tabù dell'aborto

L'hashtag diventato virale su Twitter incoraggia milioni di donne a dire la loro sulla realtà dell'aborto.

di i-D Staff
|
23 settembre 2015, 11:12am

Dopo la proposta del Parlamento americano di tagliare i fondi all'associazione Planned Parenthood (affiliata in Italia all'Unione Italiana dei Centri di Educazione Matrimoniale e Prematrimoniale), è stato immediatamente creato su Twitter l'hashtag #shoutyourabortion, già diventato virale: dallo scorso venerdì più di 70,000 persona hanno twittato utilizzando l'hashtag. Il movimento, nato grazie alle scrittrici Lindy West e Amelia Bonow, lotta per abbattere il tabù dell'aborto e per fermare la disinformazione su cui si fonda il Defund Planned Parenthood Act, il disegno di legge proposto dal governo americano.

Venerdì West ha twittato, "la campagna di Defund si basa sull'idea che dell'aborto bisogna parlane a bassa voce." Ecco cosa hanno scritto solo alcune delle persone che hanno deciso di dire la loro:


Anche se probabilmente la legge non verrà approvata, è importante far sentire la propria voce. Come ha detto il parlamentare Lois Frankel venerdì scorso," La legge si basa su falsità e esagerazioni. Se volete un confronto serio e onesto, allora parliamo dei 4000,000 pap-test, dei 500,000 esami al seno, dei 4.5 milioni di test per l'HIV che Planned Parenthood permette di fare ogni anno."  

Crediti


Testo Alice Newell-Hanson
Foto Charlotte Cooper via Flickr