Pubblicità

​le pussy riot apriranno un museo dedicato alle donne

Ritrovate il vostro balaclava, le nostre artiste russe preferite diventate attiviste hanno qualche bella notizia per voi.

di i-D Staff
|
17 dicembre 2015, 1:47pm

Maria Alyokhina delle Pussy Riot ha detto ad Artnet questa settimana che il collettivo ha in programma di aprire il New Balkan Women's Museum, uno spazio gestito da donne, per donne e sulle donne. Da quando hanno sollevato quel polverone nel 2013 con la performance Punk Prayer, le Pussy Riot hanno sempre promosso il cambiamento. 

Ora, assieme alla collaboratrice e commerciante d'oggetti d'arte Marat Guelman, il Museo Nazionale del Montenegro assegnerà uno spazio alle donne per potersi esprimere liberamente. "Nei media, nei luoghi pubblici" spiega Maria, "molte persone hanno paura di dire ciò che pensano. Perché se lo fai vai in prigione." Il progetto darà lavoro solo a donne ed esibirà solo lavori di artiste, perché, come avevano dichiarato le Guerilla Girls negli anni '80, che le donne debbano essere nude per apparire in un museo è ancora oggi una cosa ridicola. 

Crediti


Testo Rory Satran
Foto Bruce Weber