secondo damien hirst se non hai i soldi non puoi fare arte

"Molti pensano che gli artisti debbano essere poveri," ha affermato l'artista controverso in un'intervista con Jeff Koons.

di i-D Staff
|
23 maggio 2016, 10:37am

@damienhirst

Forse non vi sorprenderà che per Damien Hirst, l'eclettico artista britannico conosciuto soprattutto per le sue carcasse di animali con corna ricoperte d'oro, fare arte con un budget minimo risulti difficile. E non sorprende neppure che secondo l'artista sono proprio i soldi ad influenzare la creatività, contando che risulta essere l'artista più ricco del Regno Unito. Il provocateur 50enne ritiene che il denaro debba essere rispettato, e non vituperato, dai giovani artisti di oggi. Prima della sua mostra a Londra sui lavori di Jeff Koons, Hirst ha detto infatti alla BBC che non ne può più di sentir parlare di soldi come di una "cosa sporca." 

"Molti pensano che gli artisti debbano essere poveri o che non debbano pensare ai soldi," ha detto. "Quando ho fatto quell'asta e guadagnato tutti quei soldi la mia vita è cambiata ed è successo così in fretta." Ha aggiunto, "credo che il denaro sia una parte importante della nostra vita. Ho sempre pensato fosse importante come l'amore, la morte, qualcosa con cui fare i conti e da comprendere. È la chiave ed è qualcosa che dobbiamo rispettare...Non credo proprio che i soldi debbano essere visti come una cosa sporca." 

Hirst elogia Andy Warhol per aver avuto un rapporto così aperto con i soldi. "Penso che Andy Warhol abbia aiutato gli artisti a maneggiare i soldi senza remore," ha affermato. "Da quando è successo penso sia impossibile fare arte senza tenerne conto." Koons, seduto dietro di lui, ha annuito con il capo.

Crediti


Testo Hannah Ongley
Immagine via Instagram 

Tagged:
arte
Damien Hirst