Pubblicità

cosa vale la pena guardarsi su netflix a ottobre

Una marea di horror, fondamentalmente. Ma anche qualche chicca documentaristica e serie tv che promettono benissimo.

di Benedetta Pini
|
28 settembre 2018, 10:06am

Immagine via YouTube

È ufficialmente cominciato l’autunno. Inizia a fare freddo e la voglia di uscire di casa è sempre meno. Sicuramente, però, alcuni dei vostri amici continuano a crederci, perché alla fine non è ancora inverno e non fa ancora così freddo. E alla fine trovare, così su due piedi, scuse valide per rimanere a casa può essere difficile.

Eccovi allora un po’ di titoli da proporre all’amico preso bene di turno che vi chiede di uscire. Se ci abbiamo visto giusto e sono davvero prodotti interessanti come sembrano, saranno i vostri amici a non voler più uscire di casa.

22 luglio (10 ottobre)
Il 22 luglio 2011 Anders Breivik fa esplodere un ordigno di fronte al palazzo del Primo Ministro di Oslo. Poche ore dopo sbarca sull’isola di Utoya e apre il fuoco contro un gruppo di ragazzi lì riuniti per un campo estivo del Partito Laburista. Oggi, un nuovo documentario racconta uno dei terribili episodi che ha messo in ginocchio l’intero sistema democratico europeo. Sono passati sette anni da allora, ma il clima non si è certo rilassato.

Carrie - Lo sguardo di satana, 2003 (1 ottobre)
L’adolescenza è un momento difficile, si sa, soprattutto se sei una ragazza timida e un po’ weird, stressata da una madre psicopatica, nevrotica e preda di un inquietante fanatismo cristiano. Dopo un’infanzia vissuta segregata in casa, tormentata dalle paranoie puritane e sessuofobiche della madre, avere a che fare con lo spietato mondo del liceo è una quotidiana tortura. Ma Carrie non è la vittima indifesa di cui tutti pensano di poter abusare: dopo una serie di umiliazioni in famiglia e a scuola, la rabbia di Carrie si concretizzerà in una terribile forza oscura… Halloween si avvicina: potrebbe essere il momento giusto per (ri)vedere questo cult tratto dal romanzo Carrie di Stephen King.

YG Future Strategy Office (5 ottobre)
La YG Entertainment è un’etichetta discografica sudcoreana specializzata in K-pop, fondata nel 1996 da Yang Hyun Seol, musicista e produttore, ex membro degli Seo Taiji & Boys. Ma non si tratta di un’etichetta come tutte le altre: il neonato Future Strategy Office è una sezione in cui vengono trasferiti i collaboratori che hanno causato problemi all’azienda. Una sorta di riformatorio interno, ma l’uscita bisogna guadagnarsela. Il mockumentary di Park Joon-soo racconta proprio la storia di come questi disadattati cerchino di tornare nelle grazie dell’azienda, sotto la guida di Seungri, il leader della K-pop band BIGBANG.

Elite (5 ottobre)
Ecco la soluzione alla malinconia che ha colpito chi si era affezionato a La casa di carta (anche se...). In Élite rivedrete parte del cast, sempre in Spagna, dove il crollo di una scuola ha catapultato tre studenti figli di operai alla Las Encinas, l’istituto più esclusivo del paese. Una borsa di studio che per loro è come vincere alla lotteria. Frequentata esclusivamente dai rampolli delle famiglie altolocate spagnole, la scuola diventa il teatro di uno spietato scontro di classe 2.0 che sfocia in un misterioso omicidio. È stato davvero uno dei nuovi arrivati? E voi, cosa sareste disposti a fare pur di integrarvi?

Femministe - Ritratti di un’epoca
Se oggi possiamo vestirci come vogliamo, non mettere il reggiseno, decidere se abortire e ricevere un trattamento paritario sul posto di lavoro, lo dobbiamo a quelle donne che negli anni '70 dedicarono anima e corpo alle lotte femministe. Ora il nuovo documentario Femministe, attraverso una carrellata di fotografie d’epoca, lasciando tuttavia il discorso aperto: perché di cambiamenti, oggi, ce n’è ancora bisogno.

Di questo non abbiamo trovato il trailer, ma siamo certi ve lo vedrete comunque, no?

Wanderlast (19 ottobre)
Toni Collette che interpreta una terapista depressa. Potremmo fermarci qui per farvi correre a segnare in agenda la data in cui uscirà la serie. Ma c’è altro, ed è meravigliosamente straziante. Dopo un brutto incidente Joy (Toni Collette) e il marito hanno una vita sessuale praticamente pari a zero e le tentano tutte per riaccendere la scintilla, fino a spingersi verso qualcosa di totalmente nuovo. Ma il rischio è alto, e si troveranno a mettere in discussione tutto: la monogamia, la possibilità di costruire rapporti duraturi, il loro stesso amore. Preparatevi perché passerete continuamente dal riso alle lacrime, e sarà faticoso.

The Haunting of Hill House (12 ottobre)
Dicevamo che Halloween si avvicina; eccovi un altro titolo horror da vedere. Di questo le recensioni sono positivissimissime, come vi spiegavamo qui. Cinque fratelli hanno vissuto l’infanzia in una casa infestata dai fantasmi. Ora sono cresciuti e si trovano in un momento tragico della loro vita. Per uscirne c’è solo un modo: tornare nella loro vecchia casa e affrontare i fantasmi e i demoni del loro passato. Una sorta di seduta psicanalitica in versione macabra.

Le terrificanti avventure di Sabrina (26 ottobre)
Halloween senza streghe non è Halloween. Netflix lo sa bene, e riporta in vita la più famosa di tutte: Sabrina. Come sempre, sarà ancora alle prese con i drammi dell’essere sia una ragazza normale, sia una strega con i superpoteri in lotta contro le forze maligne che minacciano lei, la sua famiglia e il mondo intero. Peccato sarà a dir poco terrificante.

Bonus Track
Netflix a ottobre ci regalerà qualche chicca che non ha neanche bisogno di presentazioni. Queste le pellicole che sicuramente ci guarderemo noi, poi a ognuno il suo:

Dear John

10 Cose Che Odio di Te (di cui vi avevamo parlato in termini entusiasti qui, titolando addirittura "è un film perfetto.")


Segui i-D su Instagram e Facebook.

Se anche voi vi state chiedendo perché tutti sono in fissa con gli horror ultimamente, qui la nostra analisi del fenomeno: