l'atelier di dapper dan riapre in collaborazione con gucci

Il Made in Italy incontra il Made in Harlem.

di Roisin Lanigan
|
18 dicembre 2017, 10:23am

Ad Harlem ha aperto da pochissimi giorni il nuovo atelier di Dapper Dan (se vi siete persi la pazzesca storia di questo genio creativo, la trovate qui) Curata in collaborazione con Gucci, la riapertura è un omaggio alla Dapper Dan Boutique, che negli anni '80 era lo studio del sarto più cool di tutta New York.

Si tratta di un opening particolarmente significativo, perché arriva a 25 anni esatti dalla chiusura definitiva della Boutique nel 1992. Fedele alla sua tradizione di sarto indipendente, all'interno dello studio di Dapper Dan i clienti possono oggi trovare abiti fatti su misura, realizzati però con tessuti, stampe, materiali e modelli Gucci.

Commentando la nuova collaborazione, Dan ha dichiarato: "Tutti hanno reso omaggio a Dapper Dan, ma nessuno l'ha mai pagato per il suo lavoro. Ma negli ultimi anni se ne è parlato sempre di più e nel quartier generale di Gucci qualcuno ha ascoltato cos'avevano da dire. Non esiste nulla di più importante per la scena culturale di Harlem dell'arrivo nel quartiere di Alessandro e del Team Gucci per collaborare con Dapper Dan."

Il concept del nuovo atelier—caratterizzato da arredi lussuosi, seta rossa, velluto e soffitto a cassettoni bianco e situato sulla Lenox Avenue, a pochi passi dall'originale studio di Dapper Dan—recita "Made in Italy meets Made in Harlem" [il made in Italy incontra il made in Harlem, ndt] ed è un po' come se gli anni '80 incontrassero il 2018.

Dapper Dan è stato un artigiano estremamente prolifico negli anni '80, conosciuto in tutta la East Coast per i suoi capi "taroccati" fatti su misura per celebrità e artisti. La sua eredità è stata celebrata da molti grandi stilisti, compreso Alessandro Michele nella Gucci Cruise 18. Oltre all'apertura del nuovo atelier, la celebre casa di moda italiana ha scelto di rendere omaggio al sarto creando con lui una capsule collection come parte della collezione autunno/inverno 18.

I capi in questione saranno disponibili da gennaio 2018, ma abbiamo una brutta notizia per voi: se stavate pensando di fare un salto ad Harlem e dare un'occhiata al nuovo atelier dovrete organizzare tutto con largo anticipo, perché la boutique è aperta solo su appuntamento.

Crediti


Testo di Roisin Lanigan
Fotografia di Renell Medrano