Fotografia per gentile concessione di Nick Lawrence 

Fotografie della cultura teen nella New York degli anni '60

Gli scatti d'archivio di Nick Lawrence sono un'ode alla cultura di strada, che è sempre più minacciata dalla gentrificazione.

di Miss Rosen
|
22 marzo 2022, 11:24am

Fotografia per gentile concessione di Nick Lawrence 

Negli ultimi 200 anni, il Lower East Side di New York è diventato l'epicentro di un humus culturale risultato da un’immigrazione massiva. Chi attraversava l'oceano alla ricerca del sogno americano, spesso trovava rifugio tra enclavi etniche capaci di offrire loro un’aura di familiarità in una terra straniera. Vivendo in condizioni da baraccopoli, molti di questi individui si sono radicalizzati, rendendo il quartiere un focolaio politico di sinistra.

Dopo la Seconda Guerra Mondiale, il LES è diventato il primo quartiere di New York di stampo multietnico, mentre la comunità afroamericana si dirigeva a nord durante la Grande migrazione afroamericana per sfuggire alla segregazione e le persone di origine portiricana si spostavano in massa rimodellando radicalmente l'economia dell'isola colonizzata. Negli anni '60, il quartiere del LES era afflitto da povertà, criminalità e droga—ma la comunità era anche un’oasi per la cultura bohémien, attirando a sé alcune delle menti artistiche più visionarie dell’epoca.

Nel 1963, il newyorkese Nick Lawrence, allora ventiduenne, e un suo amico del college salirono in macchina e andarono in giro per Manhattan alla ricerca del loro primo appartamento. "Siamo finiti su Clinton e Stanton Streets, una zona di cui non sapevamo nulla," ricorda. "C'era un cartello sulla finestra di un luncheonette che diceva: 'Appartamento in affitto' e così lo prendemmo. Era un appartamento con due camere da letto e l’affitto era 63 dollari al mese. Mio padre era incredibilmente indignato. Disse che non doveva costare più di 16 dollari al mese."

foto in bianco e nero di una ragazza in pantaloni bianchi che posa davanti a una macchina
Nick Lawrence Lower East Side Teenagers 10, 1968 fotografia su gentile concessione dell'artista e di Euqinom Gallery a San Francisco.

A quel tempo, il quartiere era principalmente abitato da comunità Black, portoricane e da una piccola comunità ebraica rimasta lì da un'epoca precedente. “Il nostro appartamento era al secondo piano, sopra la mensa. Dall'altra parte della strada c'era un piccolo negozio di dischi che suonava salsa a qualsiasi ora del giorno. Il secondo o terzo giorno che eravamo lì, stavamo guardando fuori dalla finestra e abbiamo visto dei ragazzi scendere dal palazzo di fronte con un televisore che ovviamente stavano rubando, e ci hanno salutato!”

Provenendo dall'elegante Upper East Side di Manhattan, spostarsi nel LES è stato per loro uno shock culturale che Nick apprezzò intensamente. "Non mi sono mai trovato bene nei quartieri perbene e nemmeno i miei genitori. Si sono trasferiti lì in modo che io e mia sorella potessimo frequentare delle buone scuole, ma crescendo non ci siamo integrati nella comunità. Nel LES, invece, molta della vita si svolgeva per strada. C'erano persone anziane che se ne andavano a spasso, sedute di fronte ai portoni a parlare mentre i bambini giocavano per strada.”

foto di due teenager degli anni 60 uno di fianco all'altro
Nick Lawrence Lower East Side Teenagers 2, 1968 fotografia su gentile concessione dell'artista e di Euqinom Gallery a San Francisco.

Nel 1964, Nick si unì al Fayette County Project e viaggiò nel Tennessee come parte di un programma di registrazione degli elettori per i diritti civili per promuovere elezioni libere ed eque. Durante il viaggio portò con sé la sua macchina fotografica, una scelta saggia considerando che nessun altro lo aveva fatto prima di allora. Dopo aver lavorato lì per quasi due mesi, Nick fu invitato a scattare in Mississippi per un paio di settimane. Le immagini vennero pubblicate e lui iniziò a prendere la fotografia più seriamente. Dopo essere tornato a New York, Nick si mise in strada, cercando di fotografare il tessuto sociale della città e le diverse sottoculture che proliferavano. "Stavo cercando qualcosa, ma le mie foto non si decidevano a dirmi cosa," ricorda.

Più tardi in quell’anno iniziò a lavorare come insegnante d'arte in una scuola media locale proprio sotto Delancey Street. Anche se non aveva una vocazione per l'insegnamento, questo impiego era la soluzione perfetta per alcuni problemi che gli si stavano presentando in quel momento. Anche se Nick non aveva ancora determinato la direzione della sua vita, le posizioni di insegnamento fornivano un'esenzione dalla leva obbligatoria, quella stessa leva che—solamente in quell’anno—avrebbe mandato più di 110.000 americani a combattere in Vietnam.

foto di teenager anni ''60 su degli scalini
Nick Lawrence, Lower East Side Teenagers 5, 1968 fotografia su gentile concessione dell'artista e di Euqinom Gallery a San Francisco.

Nick si rese velocemente conto di essere portato per l'insegnamento, ma ciò che amava di più era il rapporto che condivideva con le sue classi. In particolare, la scuola assegnò a Nick il compito di insegnare ai “piantagrane”—un gruppo di teenager che erano passati dai centri di detenzione giovanile. “Li avevano raggruppatз tuttз in una classe,” dice. “Si applicava una disciplina ferrea e la cosa principale era far seguire le regole, piuttosto che aiutare a una rieducazione. Ho avuto il mio bel da fare, ma mi piacevano molto e ho legato con loro.”

Nell'inverno del 1966, Nick seguì un corso con Lisette Model alla New School. Lei notò subito le foto che stava scattando al gruppo di teenager del quartiere e lo incoraggiò a continuare. Ispirato, Nick portò la sua macchina fotografica a scuola per fotografare з suoз studentз, ma trovò quell'ambiente tutt'altro che ideale. Decise invece di seguirlз nel programma del doposcuola.

“Non facevo parte del programma ma potevo frequentarlo,” racconta. "Ho iniziato a scattare e sono diventato parte della comunità. Tuttз mi conoscevano e io conoscevo tuttз di vista. Ero l'unico a scattare fotografie, ma mi mescolavo in modo che з ragazzз non prestassero davvero attenzione a me. Cercavo qualcosa di più profondo delle foto superficiali in cui la gente ti fa il classico sorriso da istantanea mettendosi in posa.”

foto in bianco e nero di una ragazza con un cappotto bianco e un cerchietto nei capelli con un ragazza dietro di lei
NickLawrence, Lower East Side Teenagers 5, 1968 fotografia su gentile concessione dell'artista e di Euqinom Gallery a San Francisco.

Per i tre anni successivi, Nick frequentò quel gruppo, accumulando una straordinaria collezione di lavori intitolata Lower East Side Teenagers in the 1960s. “Ho molta nostalgia di quel periodo,” ammette Nick. “Finalmente ho avuto l’occasione di vivere quella vita di strada che crescendo non ho mai avuto. Era qualcosa di speciale per me.”

Nick ci racconta la storia di un ragazzo che vediamo nelle fotografie, Carmelo. Il loro primo incontro fu un test: Carmelo corse giù per le scale della scuola e spinse Nick. “Era un tipo tosto,” ricorda il fotografo. “L'ho afferrato e gli ho detto: 'Non puoi fare così'. Lui urlava e io lo lasciai andare. Poi se n'è andato. Non mi è piaciuto quel confronto, non era una cosa che solitamente accadeva a scuola.”

La settimana dopo, l’amministrazione scolastica assegnò Carmelo alla classe di Nick e fecero pace. “In pratica ci siamo trovati,” racconta Nick, “Manteneva l’ordine nella classe e non riuscivo a capire perché. Poi un giorno l’ho sentito dire a qualcuno, ‘Hey, attento a Lawrence! È davvero tosto.’ Mi resi conto che ne aveva bisogno per giustificare il fatto che mi rispettava, perché in realtà ero un fifone assoluto.”

foto in bianco e nero di una teenager davanti ad una macchinand'epoca
NickLawrence, Lower East Side Teenagers 1, 1968 fotografia su gentile concessione dell'artista e di Euqinom Gallery a San Francisco.

Anche se l'adolescenza può essere imbarazzante, Nick è riuscito a scovare la bellezza e la gioia di questo momento fugace della vita, appena prima che l'innocenza si perda. Nel 1969, l'eroina inondava le strade di New York. Tristemente, il LES fu colpito duramente come risultato della "Guerra alla Droga" di Nixon, con molti nella comunità che caddero vittime della dipendenza dall'eroina, incluso Carmelo. “Più tardi, un amico mi disse che era morto di overdose,” racconta Nick, che lasciò il quartiere e si trasferì in California nel 1970. 

“È passato molto tempo, ma mi manca la vitalità e l’intesa che lega le comunità della strada. Mio figlio, che ha 29 anni, si è trasferito a New York e ha vissuto con dei coinquilini nel Lower East Side a un paio di isolati da dove insegnavo. Ora sono appartamenti costosi—un'esperienza totalmente diversa da quella che ho vissuto io. C'è qualcosa di positivo nella cultura di strada e spero che non sparisca a causa della gentrificazione.”

foto in bianco e nero di un ragazzo che ascolta un grammofono su una panchina
NickLawrence, Lower East Side Teenagers 6, 1968 fotografia su gentile concessione dell'artista e di Euqinom Gallery a San Francisco.
ragazzi anni '60 in un cortile
NickLawrence, Lower East Side Teenagers 9, 1968 fotografia su gentile concessione dell'artista e di Euqinom Gallery a San Francisco.
foto in bianco e nero di ragazza vestita con abiti in stile anni '60
Nick Lawrence, Lower East Side Teenagers 8, 1968 fotografia su gentile concessione dell'artista e di Euqinom Gallery a San Francisco.

Questo articolo è apparso originariamente su i-D UK.

Crediti

Tutte le fotografie su gentile concessione dell’artista e di EUQINOM Gallery

Leggi anche:

Tagged:
New York
Teenager
adolescenti
anni '60
Nick Lawrence