7 film e serie tv thriller-horror da guardare dopo "Squid Game"

Giochi all'ultimo sangue, prove di forza sadiche e sfide ansiogene a rischio vita? Sei nel posto giusto.

di Frankie Dunn
|
08 ottobre 2021, 4:00am

Still da "Battle Royale" (2000)

Se non hai ancora finito il binge watching di Squid Game, cosa hai fatto fino ad adesso? La nuova caotica e distopica serie tv sudcoreana—attualmente la serie più vista al mondo su Netflix—è in cima alla lista dei trend topic degli ultimi tempi. Se siete tra le poche rimaste al mondo a non conoscere ancora la trama di Squid Game, ve la riassumiamo in breve: un gruppo di persone seriamente indebitate vengono reclutate per giocare a una serie di giochi d'infanzia inquietanti, in cambio della possibilità di vincere un sacco di soldi. La fregatura? Se non vinci, muori. Le morti sono brutali e cruente e, nel corso della serie, il pubblico si rende conto di diventare sempre più insensibile agli stermini, alle gole tagliate e [spoiler] agli espianti di organi, che ormai sono di routine.

Squid Game potrebbe avere alzato l’asticella della dose di violenza presente su Netflix, e di molto. Ma non è niente di nuovo per la TV o il cinema, dove il sottogenere horror-thriller del death game esiste e ci sconvolge da decenni. La produzione recente più famosa di questo tipo è probabilmente la trilogia di The Hunger Games, che ha proiettato Jennifer Lawrence verso la fama internazionale, ci ha fatto conoscere Amandla Stenberg e ha ucciso un sacco di bambinə nel frattempo. Oltre a questo, ci sono molti altri film molto meno noti che possono soddisfare chi ha già finito Squid Game e ora si ritrova con un disperato bisogno di immagini gore e disturbanti.

Ecco una lista di 7 serie tv e film horror, thriller e splatter simili a “Squid Game”

Alice In Borderland (2020): lo Squid Game made in Japan

Ambientato nelle strade di una Tokyo improvvisamente disabitata, la serie firmata Netflix Alice In Borderland è arrivata sulla piattaforma verso la fine del 2020, costringendoci a partecipare a un gioco di sopravvivenza all’ultimo sangue che nessuno vorrebbe mai fare. Il peggiore in assoluto. Ricco di colpi di scena, l'adattamento del manga segue un giocatore compulsivo e i suoi due amici mentre sono costretti a fare i conti con fuoco, inondazioni, katane e tigri. È dark, certo, ma ci sono momenti comici che lo alleggeriscono nei punti giusti. Attualmente sono in corso le riprese della seconda stagione, che dovrebbe uscire nel 2022.

3% (2016): horror e critica sociale

Sei fan degli sci-fi che sollevano critiche sociali? Allora la prima serie Netflix brasiliana fa al caso tuo. La storia è quella di un mondo segregato in cui le persone delle classi sociali più basse, quando compiono 20 anni, hanno la possibilità di combattere per accedere a un mondo privilegiato (o almeno, così viene detto loro). Solo chi accede alla selezione, però, si rende presto conto di quanto sia complesso effettuare questo processo, e solo il 3% riesce a farcela. La quarta e ultima stagione è andata in onda l'anno scorso, ma c’è un’ottima notizia: il suo creatore, Pedro Aguilera, ha già lavorato a un’altra serie firmata Netflix, Omniscient, ora disponibile sulla piattaforma.

As the Gods Will (2014): “Squid Game” in versione teen drama

Se guardando Squid Game hai pensato che questa serie sarebbe ancora meglio se a giocare fossero dei teenager, prima di tutto stai sottovalutando la crudeltà della vita sociale alle superiori. Secondo, potresti trovare quello che cerchi nel film di Takeshi Miike As The Gods Will, che si svolge nel corso di una giornata scolastica, quando gli dei—sotto forma di bambole—decidono di sottoporre una classe a una serie di giochi tradizionali giapponesi dalle conseguenze potenzialmente letali. Il film è teso e sanguinolento, ma in qualche modo riesce ad avere un suo senso dell'umorismo.

Battle Royale (2000): molto prima di “Hunger Games”

Una gita scolastica in Giappone diventa mortale quando i bambinə vengono sedatə con il gas e portatə su un'isola disabitata, dove viene mostrato loro un video didattico che stabilisce le nuove regole della classe: devono darsi la caccia e combattersi fino alla morte. Tra collari esplosivi, un’immensa scorta di armi e la partecipazione della cover star di i-D Chiaki Kuriyama (l’indimenticabile Gogo di Kill Bill, film che tre anni più tardi la renderà famosa in tutto il mondo), non c’è da stupirsi che questo film sia diventato un vero e proprio cult. L’autrice di Hunger Games, Suzanne Collins, ha dichiarato al New York Times di non avere mai sentito nominare il film di Kinji Fukasaku Battle Royale né di averlo usato come fonte d’ispirazione. Guardatelo e diteci cosa pensate a riguardo.

Cube - Il cubo (1997): quando essere nerd finalmente ripaga

In questo thriller degli anni '90, sette sconosciuti si ritrovano bloccati in un labirinto di stanze, ognuna delle quali presenta sfide e trappole. Quasi un Saw ante litteram—ma con meno sangue. Le teorie matematiche sono la fissa della mente del “Cubo”, e naturalmente il gruppo può tirare un sospiro di sollievo quando scopre che uno di loro è un nerd della matematica. Girato in soli 20 giorni, questo film ha avuto un sequel nel 2002 e poi un altro due anni dopo. È anche in arrivo un remake giapponese.

Gantz - L’inizio (2010): la luce in fondo al tunnel sono alieni, non angeli

Una delle domande a cui è impossibile rispondere è cosa succede dopo la morte. Prendendo spunto da diverse produzioni, tra manga, anime e videogame, il film live-action giapponese del 2010 Gantz - L’inizio dà una risposta… o quasi. Quando due amici vengono investiti da un treno mentre tentano di salvare la vita di un uomo caduto sui binari, al posto dell'aldilà si svegliano accanto a una sfera nera che pone loro la sfida di combattere contro una popolazione di alieni per sopravvivere. Insomma, se ottieni abbastanza punti uccidendo ET, avrai la possibilità di resuscitare. È questo il senso della vita?

Intacto (2001): cosa non faremmo per un po’ di fortuna

Questo film in lingua spagnola è entrato nella selezione ufficiale di Festival di Cannes, Sundance e TIFF, quindi non giudicarlo dal trailer. La premessa è questa: un dipendente di un casinò con la capacità di rubare la fortuna dalle persone semplicemente toccandole, prova a rintracciare l'uomo più fortunato del mondo per riuscire a battere alla roulette russa il suo capo, sopravvissuto ai campi di concentramento (un uomo molto fortunato). Segue una serie piuttosto lunga di letali giochi d'azzardo per testare quanto sia forte la fortuna, anche senza capacità.

Questo articolo è apparso originariamente su i-D UK.

Segui i-D su Instagram e Facebook.

Leggi anche:

Tagged:
Film
Netflix · Filme și seriale
HORROR
serie tv
Squid Game