7 film d'amore non scontati, perfetti da guardare quando sei single

No alla solita lista di commedie romantiche. Sì ai film cult da guardare in pigiama a letto.

di Kristen Yoonsoo Kim
|
09 ottobre 2020, 9:02am

Still da "Cuore Selvaggio."

È ufficialmente autunno, inizia a fare freddo e siamo ancora nel pieno di una pandemia globale, dunque è assolutamente fisiologico sentire il bisogno di affetto (addirittura, d’amore!), ma senza correre il rischio di esporci troppo alla realtà. Quindi la soluzione perfetta sono quei film che ci raccontano storie emozionanti, che ci sconvolgono da dentro, senza però cadere nella banalità delle produzioni alla “San Valentino”.

Se siete stanchi delle commedie romantiche smielate e senza senso, come Notting Hill, Pretty Woman, Il matrimonio del mio migliore amico (e questi sono solo quelli in cui c’è Julia Roberts), forse è arrivato il momento di riscoprire quelle perle cinematografiche che raccontano i travagli amorosi in chiave meno patinata, e più sincera.

Perché i moti del cuore non sono solo dolcetti al cioccolato, farfalle e incontri fortuiti con uomini inglesi affascinanti, ma spesso sono montagne russe dense di dolore, pathos ed eventi traumatici. Dopotutto, il "ti amo" può diventare il linguaggio di veri e propri giochi di potere, inganni e situazioni al limite, dove non c’è alcuno spazio per filtri rosa e arcobaleni.

Ora anche tu puoi riscrivere le regole del corteggiamento, grazie a questi sette film cult che hanno ritratto il romanticismo in modi totalmente atipici.

in-the-realm-of-the-senses-film-still
Still da "In the Realm of the Senses."

Ecco l’impero dei sensi (Nagisa Oshima, 1976)
L’assurdo capolavoro di Oshima era stato bandito e censurato alla sua uscita, e non proprio a torto. Pieno zeppo di scene di sesso non simulato, il film oscilla tra fiction e pornografia. Basato sulla storia reale, accaduta nel 1936, di una cameriera aveva castrato il suo capo dopo la fine della loro relazione, il film racconta le vicende di Eiko Matsuda, nel ruolo della cameriera, e del proprietario dell'hotel in cui lavora (Tatsuya Fuji), con cui condivide un’intesa sessuale incontenibile. Lo fanno, ancora e ancora, e poi ancora un altro po', e la loro relazione sessuale diventa sempre più stravagante col progredire del loro amore (o è lussuria?)—asfissia e uova vaginali incluse. Ecco l’impero dei sensi è un film viscerale e intriso di sudore, sperma ed altri liquidi. Ovviamente, le cose non finiscono bene per Matsuda, ed è probabile che noi non vivremo mai un amore come questo.

my-beautiful-launderette-still
Still da "My Beautiful Launderette."

Lavanderia a gettone (Stephen Frears, 1985)
Questo classico cult queer, ambientato e girato nell'Inghilterra degli anni '80, vede Daniel Day-Lewis nei panni di un ex-skinhead di nome Johnny, che sfoggia giacche larghe, jeans strappati e ciuffi di capelli candeggiati. Johnny inizia a innamorarsi del suo amico d'infanzia con cui ha riallacciato i rapporti, ma è quel tipo di persona che la sua gang fascista avrebbe sicuramente preso di mira: un uomo pakistano, di nome Omar (Gordon Warnecke), che passa le giornate a prendersi cura del padre alcolizzato. Johnny e Omar si ritrovano, e insieme finiscono per gestire la lavanderia dello zio di Omar, che diventa il loro rifugio sicuro. Il film di Stephen Frears esplora il romanticismo proibito, le frustrazioni dell'era Thatcher, le questioni di razza e sessualità in modo rende gioioso, divertente e incredibilmente sexy.

wild-at-heart-film-still
Still da "Cuore Selvaggio."

Cuore Selvaggio (David Lynch, 1990)
Laura Dern ha trascorso gli scorsi anni moderando i divorzi (Storia di un matrimonio) e crescendo quattro piccole donne (Piccole donne, obvs), ma 30 anni fa interpretava uno dei suoi ruoli più folli: la protagonista del film degli amanti in fuga di David Lynch, Cuore selvaggio. Dopo aver interpretato la brava ragazza in Blue Velvet qualche anno prima, Dern si sottopone a un makeover radicale nel ruolo dell'insaziabile Lula (curiosità: Lula è il nome della figlia di Lynch). Lei si innamora di Sailor, un uomo con una giacca di pelle di serpente che entra ed esce alla prigione, interpretato da Nicolas Cage, la cui performance di Love Me Tender di Elvis Presley fa letteralmente girare la testa. La coppia di giovani innamorati è costretta a lasciare la città quando la madre di Lula (interpretata dalla vera mamma di Dern, Diane Ladd) incarica il gangster Marcello Santos di uccidere Sailor.

laurence-anyways-film-still
Still da "Laurence Anyways."

Laurence Anyways (Xavier Dolan, 2013)
Il giovane regista canadese Xavier Dolan aveva solo 24 anni quando ha fatto uscire Laurence Anyways, un viaggio melodrammatico di 168 minuti nelle più recondite profondità dell’amore. Questo film del 2013 ha luogo negli anni '90 e racconta la storia della coppia di lunga data Laurence e Fred. Laurence (Melvil Poupaud), vicino ai 40 anni, decide di voler diventare una donna e chiede sostegno alla sua ragazza Fred (Suzanne Clément) durante la transizione. Anche se Fred non è esattamente pronta ad accettare la notizia, alla fine sostiene Laurence durante tutto il percorso. Nelle quasi tre ore del film, Laurence e Fred hanno alti e bassi, si lasciano, tornano insieme e provano a frequentare altre persone. È un film straziante, spesso estenuante, ma anche esplosivo, grazie ai costumi colorati e ai montaggi musicali strabilianti.

Love-Me-If-You-Dare-film-still
Still da "Love Me If You Dare."

Amami se hai coraggio (Yann Samuell, 2003)
Continuando sulla scia degli amanti che dimostrano il proprio affetto in modi assolutamente folli, questa commedia romantica francese è fondamentalmente un grande gioco di obbligo e verità (tolta la verità), in cui i giocatori sono Marion Cotillard e Guillame Canet. Dunque, Sophie e Julien si incontrano per la prima volta da bambini e legano grazie a una prova di coraggio, che li spedisce direttamente nell'ufficio del preside. Quando diventano adolescenti, e poi adulti, continuano ad aumentare la posta del gioco, fino al punto in cui tutto diventa assolutamente psicotico e finisce per rovinare la vita a entrambi. Girato con colori surreali e saturi, Amami se hai coraggio è esplicitamente assurdo (ma, per favore, non provate queste sfide a casa) e raffigura un tipo di romanticismo che sarebbe tossico nella realtà, ma che risulta davvero eccitante da guardare al cinema.

syndromes-and-a-century
Still da "Syndromes and a Century."

Syndromes and a Century (Apichatpong Weerasethakul, 2006)
Il regista thailandese Apichatpong Weerasethakul ha preso la dolce storia d’amore dei suoi genitori—entrambi medici che nello stesso ospedale—come ispirazione per questo film, che è diviso in due parti speculari. La prima ha luogo in un ospedale rurale, dove i medici si corteggiano, e la seconda presenta la stessa storia d’amore, ma in un ospedale cittadino di Bangkok. Sebbene i risultati finali siano diversi, Syndromes è un esercizio di memoria e un tentativo di dimostrare quanto cambino le narrazioni a seconda del punto di vista e di come vengono raccontate. Il regista ha dichiarato che è un film sulla trasformazione.

the-annihilation-of-fish-film-still
Still da "The Annihilation of Fish."

The Annihilation of Fish (Charles Burnett, 1999)
Sebbene considerato un'opera minore del regista di To Sleep With Anger Charles Burnett, The Annihilation of Fish parla di una coppia interrazziale ed è da molti considerato il suo miglior film. Con due grandi protagonisti di mezza età, James Earl Jones e Lynn Redgrave, ci dimostra che non è mai troppo tardi per trovare il partner perfetto. Per gli standard delle altre persone, i due non sono nemmeno considerabili degli ipotetici partner: lui lotta con un demone (in senso letterale) e lei è convinta che il compositore defunto Giacomo Puccini sia innamorato di lei. I due diventano compagni improbabili, e sebbene entrambi abbiano chiaramente le loro stranezze, sno due strani piccioncini che condividono una profonda comprensione ed empatia.

Questo articolo è originariamente apparso su i-D UK

Segui i-D su Instagram e Facebook

Leggi anche:

Tagged:
DAVID LYNCH
Xavier Dolan
Laurence Anyways
syndromes and a century
the annihilation of fish
amami se hai coraggio
cuore selvaggio
lavanderia a gettone
ecco l'impero dei sensi