questa artista ha pubblicato un libro di foto scattate dai suoi ex

💔💔💔💔💔💔💔💔

di John Buckley; traduzione di Gaia Caccianiga
|
19 luglio 2019, 8:18am

"Si dice elle-skling," mi dice gentilmente Jenny Rova, correggendo la mia atroce pronuncia del titolo del suo ultimo libro. Coprendo un periodo di 25 anni, Älskling presenta 55 ritratti di Jenny, ma fotografata da tutti i suoi ex. Il risultato è una carrellata di immagini che ci fanno pensare a relazioni romantiche e intimità condivisa.

Älskling è una raccolta di ricordi: si passa da un’immagine all’altra in modo rapido, sempre e rigorosamente in ordine cronologico. Ci si ritrova davanti a tutte le emozioni che hanno provato i nove ex-compagni di Jenny. Dai grandi amori alle conquisti di una sera, la serie svela le relazioni intime in tutte le loro forme, lasciando nulla (o quasi) all'immaginazione.

1554703642974-HeadOnPhotoFestival2019_JennyRova_0042-Rova_resize_web

Da dove viene questo fascino per l'intimità? Sembra essere il filo conduttore del tuo lavoro.
Io vengo dal mondo del reportage. A Praga [sua città natale, NdT] ho studiato proprio fotografia. E poi mi sono trasferita in Svizzera, e stranamente non riuscivo più a scattare le persone. Non so se sei stato in Svizzera prima, ma gli abitanti sono molto gentili, molto educati. È stato difficile. Non potevo lavorare, e non avevamo abbastanza soldi per mandare mio figlio al nido, così ho deciso di lavorare da casa, con quello che mi circondava.

Quando hai iniziato il progetto Älskling?
È stata una coincidenza. Stavo guardando nei miei archivi quando ho trovato alcune di queste immagini. A quel tempo cercavo dei negativi, e mi sono imbattuta in foto che erano state scattate da ex-fidanzati. Ho iniziato a lavorare sul progetto nel 2016 e il libro è stato pubblicato un anno dopo. È stato fatto abbastanza velocemente.

1554703672510-HeadOnPhotoFestival2019_JennyRova_0040-Rova_resize_web

È stato difficile contattare i tuo ex per mettere le mani su queste foto?
Sì, ce n'erano alcuni che non riuscivo a trovare. Ce n'era uno che conoscevo solo per nome, Ian e nazionalità, canadese; uno che è morto e un altro che non mi ha permesso di prendere più foto di quelle che mi aveva già dato, perché la sua ragazza si è rifiutata di farmi entrare. Un altro che ho dovuto cercare molto, molto a lungo. Era come se fosse scomparso, ma alla fine l'ho trovato ed è stato molto felice di partecipare. Aveva cambiato lavoro, non era sui social media e non voleva che la gente sapesse dove si trovava. È successo un po’ di tutto e mi ci sono voluti sei mesi di “indagini”.

È stato interessante vederli di nuovo dopo così tanto tempo?
Penso sia stato interessante, sì. Direi che il libro è il risultato di tutto questo, perché il processo è uno degli aspetti più importanti del libro - questo modo di tornare indietro nel tempo.

1554703701743-HeadOnPhotoFestival2019_JennyRova_0020-Rova_resize_web

Ho letto che è stato il tuo primo amore a farti scoprire la fotografia. Me ne puoi parlare un po’?
Era un fotografo iraniano che viveva a Stoccolma da quando era molto giovane. La storia è piuttosto divertente, in realtà. Aveva un'altra donna - all’epoca non lo sapevo - e aveva bisogno di soldi. Sperava di vendere la sua attrezzatura fotografica per aiutare economicamente quest'altra donna e il bambino che avrebbero avuto insieme.

Così mi ha venduto la sua macchina fotografica, la sua camera oscura e mi ha insegnato a fotografare. Mi è piaciuto così tanto che ho deciso di iscrivermi a una scuola di fotografia - lui in questo mi ha supportata - e sono stato accettata. Quindi sì, devo a lui l’inizio di tutto. Dopo, sono diventata ossessionato dalla fotografia.

1554703734016-HeadOnPhotoFestival2019_JennyRova_005-Rova_resize_web

Pensi che il tuo modo di studiare l'intimità abbia cambiato il tuo approccio alle relazioni romantiche?
Sì, totalmente. Per me, si tratta di capire tutto quello che è successo nella mia vita - a volte piuttosto sarcasticamente. Ero davvero esausta quando ho finito Älskling. Soffermarsi su queste immagini è abbastanza divertente, ma anche molto doloroso. Si torna indietro nel tempo, e ci si rende conto che gli anni passano e che alcune cose non sono più possibili. Vieni messo a confronto con i tuoi errori, con tutto ciò che hai saputo gestire. Ma una volta passata questa fase, mi sono sentita abbastanza bene. Oggi, quando vedo un ex e iniziamo a parlare di relazioni passate, bastano 10 minuti per capire perché le cose non hanno funzionato.

1554703765103-HeadOnPhotoFestival2019_JennyRova_004-Rova_resize_web

L'intimità è spesso rappresentata in chiave positiva. Ciò che trovo interessante del tuo lavoro è che vedi anche le cose brutte.
Non l'ho mai detto ad alta voce, ma facendo le selezioni per il libro, ho imposto due condizioni: dovevano esserci le foto di tutti i miei ex e le immagini dovevano essere fedeli alle relazioni in questione. Non volevo usare le foto migliori. Volevo rimanere più fedele possibile alle esperienze dell’epoca. Alcune relazioni sono state aggressive, altre più sessuali. Si capisce bene nel libro: quando cambia autore, i temi e le sensazioni che emergono dalle foto sono diversi.

1554704182176-HeadOnPhotoFestival2019_JennyRova_0029-Rova_resize_web

Segui i-D su Instagram e Facebook

Altro dal mondo dell'editoria fotografica:

Questo articolo è apparso originariamente su i-D Francia

Tagged:
amore
relazione
intimità
Jenny Rova
Älskling