Il collaboratore di Björk James Merry sull'importanza dell'immaginazione

Fotografato da Tim Walker con un elaborato copricapo creato artigianalmente dall'artista stesso, conosciamo meglio l'uomo dietro le felpe ricamate che tutti vorremmo avere.

di Francesca Dunn
|
23 maggio 2017, 11:25am

James Merry fa il lavoro migliore del mondo. Vive tra Reykjavik, New York e Londra. E se queste tre città vi ricordano qualcuno, probabilmente siete fan dell'eclettica Björk, con cui l'artista inglese collabora da oltre sette anni, prima come assistente, poi come amico e braccio destro. James vive in un piccolo cottage sul lato di una montagna poco distante dalla capitale islandese ed è in costante movimento tra la pace delle campagne e l'energia delle metropoli. Non sono tanto le città stesse ad aver influenzato il suo lavoro, ci spiega, quanto più l'attrito tra queste diverse realtà. "Il contrasto è un catalizzatore d'immaginazione per me e ha un impatto molto forte sul mio lavoro, specialmente sullo sportswear con ricami floreali di cui mi occupo." Quei pezzi, con il familiare logo abbellito da fiori selvaggi e arbusti islandesi, sono semplicemente belli, non c'è altro aggettivo per definirli. Dimostrano l'amore per la natura che accomuna queste due eccezionali menti creative e da cui nascono le maschere spesso indossate dalla cantante.

Per questa serie fotografata da Tim Walker, James è stato invitato a creare un ornamento per capelli da indossare durante gli scatti, e lui ha reinterpretato a suo modo la richiesta trasformandosi in una sorta di dio della fertilità. "Volevo che si vedesse la vita fluire quasi dolorosamente attraverso le mie narici, la mia bocca, le mie orecchie, i miei occhi... un'esplosione di fertilità a metà strada tra una quercia e un corallo sottomarino." Lui e Björk hanno recentemente collaborato come co-direttori creativi all'esibizione in realtà virtuale  Björk Digital che ha accompagnato il toccante album dell'artista, Vulnicura. Tra impressionanti riprese di campi ricoperti di lava e buie caverne, il progetto vuole essere una celebrazione della bellezza naturale dell'Islanda; qualcosa di James capisce bene l'importanza. "Dobbiamo iniziare a pensare in maniera creativa all'ambiente e alle politiche ambientali se vogliamo sopravvivere," ci ha detto. "Tutti questi danni sono causati da persone che soffrono di una grave mancanza d'immaginazione."

Crediti


Testo Frankie Dunn
Fotografia Tim Walker

Tagged:
bjork
Fotografia
creatività
islanda
Μόδα
James Merry
Tim Walker
the creativity issue
collaborazioni artistiche