la line-up del coachella include una sola cantante solista per la prima volta nella storia

Björk ha suonato al festival nel 2002 e nel 2007. È l'unica artista solista ad esserci riuscita.

di i-D Staff
|
07 gennaio 2016, 11:49am

Björk at Coachella 2007

Lunedì sera il Coachella ha pubblicato la sua tanto attesa line-up del 2016. Secondo Billboard si tratta di una svolta epocale, dato che per la prima volta il più grande festival di musica ha scelto di includere due nomi legati alla dance/elettronica -- i da poco riuniti LCD Soundsystem e Calvin Harris. Sapete invece cosa non è da ritenere una svolta positiva? Il fatto che, in 17 anni di storia, il Coachella per la prima volta ha solo una cantante solista nella line-up: Björk.

Gli Arcade Fire -- composti da 12 musicisti, due dei quali sono donne -- hanno preso parte al festival nel 2014, artiste come Siouxsie Sioux, Madonna e MIA sono state protagoniste delle edizioni precedenti, e la line-up del 2016 vede molte più band capitanate da donne rispetto agli anni precedenti (il 27% in più riporta Mic, quando di solito la percentuale si aggira attorno al 16%). Tuttavia, la madre islandese dell'elettronica rimane l'unica cantante solista del Coachella, a cui ha partecipato già nel 2002 e nel 2007.

In un pezzo d'opinione pubblicato ieri, Chris Payne di Billboard riflette sul perché l'ineguaglianza di genere al Coachella continui ad esistere. Non ha molto senso partecipare per pop star come Beyoncé, Rihanna, o Katy Perry dato che i loro concerti raggruppano già folle da festival e fanno guadagnare moltissimi soldi (il tour 1989 di Taylor Swift è per ora il 17esimo tour più proficuo di tutti i tempi, con un guadagno di 250 milioni di dollari lo scorso anno). Ma, afferma Payne, artiste minori come Goulding, Lorde, e Lana Del Rey dovrebbero essere prese in considerazione.

La causa forse risiede nel fatto che le radici del Coachella affondano nel rock alternativo (un genere strettamente legato al sesso maschile ancora), e che il festival continui a dare la priorità a show di band che hanno considerato una reunion. Certo, chi non vorrebbe vedere live i Guns & Roses dopo 20 anni? Perché però il Coachella non bussa alla porta anche di Britney Spears, Missy Elliott, dei Blondie, o dei Fleetwood Mac? Dolly Parton ha attirato più gente che gli Arcade Fire e i Metallica a Glastonbury nel 2014.

Siamo felici che la line-up del Coachella faccia spazio a gruppi con leader donne, ma è il momento che venga ascoltata anche la voce delle regine della musica internazionale.

Crediti


Testo Emily Manning
Immagine via Flickr Creative Commons

Tagged:
Coachella
bjork
donne