rihanna e beyonce hanno sconvolto il met ball 2015

Da scarpe da ginnastica con plateaux fino al pijama di Grace Coddington, questo è stato un Met Ball che non si dimenticherà facilmente.

di Alice Newell-Hanson
|
05 maggio 2015, 11:14am

Getty Images Entertainment / Dimitrios Kambouris

Come chiunque sia mai stato invitato a un evento "smart casual" sa, questo è il codice d'abbigliamento peggiore in assoluto. È letteralmente l'opposto di un dress code: sono due parole che significano soltanto che per le prossime settimane della vostra vita non si parlerà d'altro.

Eppure da alcuni anni sembra che il dress code per il Gala del Met Ball non sia così evidente come dovrebbe essere per un evento con la parola "Ball", specialmente se preceduto dalla parola "Gala" con la G maiuscola. Quest'anno gli stili sono stati più vari che mai e il risultato è stato uno degli eventi di moda più chiacchierati degli ultimi tempi. Si passa dalla quasi completa nudità di Beyoncé alle piattelle di Constance Jablonski al pigiama in seta di Grace Codington (forse la perfette interpretazione di "smart casual"?), all'abito J.W. Anderson di Chloë Sev, fino al glorioso mare dorato del cappotto di Guo Pei indossato da Rihanna, talmente fuori dagli schemi da poter essere definito solo "iconico".

Un Met Ball degli estremi. Estremi ed omaggi. Kim K ha indossaro un abito di piume di Peter Dundas per Roberto Cavalli ispirato sul modello indossato da Cher al suo primissimo Met Ball (e che alcuni hanno sottolineato essere sorprendentemente somigliante a un abito Givenchy indossato da Beyonce nel 2012), mentre Bieber ha sfoggiato una giacca in puro stile Michael Jackson. Altri hanno invece optato per il tradizionale, scegliendo sete ricamate che fanno riferimento al tema della mostra quest'anno, China: Through the Looking Glass.

Le vere sorprese di questo 2015? La cover-girl di i-D FKA Twigs con Robert Pattinson (a breve Mr. Twigs) in Christopher Kane e Cara Delavigne che non solo ha sfoggiato alcuni tatuaggi a dir poco 'importanti', ma ha anche mostrato il dito medio alla telecamera (possibile reazione alla politica anti-selfie di quest'anno). Al di sopra di tutti, si posiziona Solange, che ha indossato l'unica cosa in grado di fare una dichiarazione maggiore di quella dello scorso anno: un guasto spazio-temporale manifestato sotto forma di uno splendido capo in plissè con stampe galattiche di Giles. Pochi attimi prima di calcare il tappeto rosso ha riassunto perfettamente le sue intenzioni, twittando: "È solo fottutissima moda. Divertitevi. Rischiate. Ma prima di tutto, divertitevi :)"

WireImage / Kevin Mazur

Crediti


Testo Alice Newell-Hanson

Tagged:
Kim Kardashian
Grace Coddington
Rihanna
Beyoncé
Met Ball
Μόδα