Fotografia Sam Hellman

dopo una delusione d'amore questa cantante ha inventato un nuovo genere

QUIÑ non fa pop, né altro. QUIÑ fa 'Fantasy Soul'.

di Georgie Wright
|
01 febbraio 2018, 11:44am

Fotografia Sam Hellman

QUIÑ è stata licenziata da ogni posto in cui cui ha lavorato. "A parte quando ero da GAP, a San Francisco" dice ridendo. Una volta si è imbarcata in un'illustre carriera nel telemarketing, ma l'hanno mandata via perché continuava ad addormentarsi al telefono. "Alla fine mi hanno detto tipo 'Perché sei qui, vai a casa, dai.'" Ma che non sia bravissima a tenersi stretto un lavoro d'ufficio è in realtà una cosa positiva, altrimenti non sarebbe qui a parlare con noi della sua carriera come popstar.

Fino a qualche tempo fa QUIÑ era troppo timida per parlare del suo vero amore, il canto. Poi un tipo le ha spezzato il cuore e lei si è sentita abbastanza motivata da abbandonare la sua comfort zone e affrontare territori sino a quel momento inesplorati. Oggi lavora con Syd e con il rapper di Compton Buddy, ha suonato all'Afropunk e ha inventato un genere tutto nuovo per descrivere il suo sound, il "Fantasy Soul".

Ma cos'è questo fantasy soul? "È un posto sicuro in cui poter essere infiniti e indefiniti, in cui tutto è possibile." E quindi com'è che suona? Si tratta di un ipnotico mix di melodie RnB e beat minimal, il tutto accompagnato dall'ariosa voce di questa artista californiana. In Sticky Situation collabora con Syd e insieme hanno creato un ritmo lento, perfetto per i momenti più intimi.

Il concept che ha guidato il suo ultimo EP DREAMGIRL arriva dal desiderio di pubblicare un progetto in tre parti in occasione di San Valentino. La cosa poi si è ingigantita ed è infatti stata pubblicata a settembre, non proprio il mese degli innamorati per eccellenza. Ma ne è valsa la pena. The Beginning ti fa venir voglia di alzarti dalla scrivania e iniziare a ballare come un pazzo. Happened to Happen, a cui ha collaborato Buddy, ha un suono simile, mentre Sailboat ha rumori di cascata che accompagnano QUIÑ. Il pezzo migliore è senza dubbio Sticky Situation ft. Syd: barre che spaccano, un ritmo impossibile da dimenticare e voci perfette che cantano:

“I came over to her house to hang out and we ended up making it. No pressures, just a regular chillin’ day. It’s easy when you’re making songs with your friends.”

Noi ci siamo presi davvero bene per la musica di QUIÑ, così abbiamo deciso di condividere con voi una playlist per iniziare ad ascoltarla. La trovate qui sotto, o sul nostro profilo Spotify.

Crediti


Fotografia di Sam Hellmann

Questo articolo è originariamente apparso su i-D UK.

Tagged:
Los Angeles
Syd
Syd The Kyd
dreamgirl
fantasy soul
QUIÑ