Pubblicità

al party di bulgari c’era anche kris wu, superstar del k-pop sudcoreano

Celebrità del K-pop e alta moda italiana non hanno molto in comune, eppure...

di Alessio de Navasques
|
27 febbraio 2018, 3:58pm

Kris Wu è arrivato al party che Bulgari ha organizzato durante la Settimana della Moda di Milano come una vera e propria star, indossando un incredibile collier della collezione Serpenti firmato dallo storico brand romano. La sua immagine cyber e contemporanea ha destato la curiosità di celebrity, influencer e giornalisti internazionali, ma non solo: anche gli ospiti presenti al sontuoso party presso il Bulgari Hotel per il lancio della collezione accessori ne sono rimasti affascinati.

Ma chi è Kris Wu?

Una star assoluta della cultura K-pop, il pop sudcoreano che con le sue boyband e girlband spopola in tutta l'Asia Centrale, ma anche nelle migliaia di comunità asiatiche sparse per il mondo. Il successo di questo genere nasce durante la cosiddetta Korean Wave, che dagli '90 fino ai giorni nostri fa impazzire le nuove generazioni di teenager asiatici, e non solo. Il K-pop può essere considerato la risposta coreana all'industria musicale anglosassone e americana, che ha avuto un così ampio successo da soppiantare la cultura pop giapponese, da sempre leader dell'industria creativa asiatica.

Si tratta tuttavia di un fenomeno non solo musicale, ma che impone nuovi canoni estetici e nuovi modelli al pubblico; e i suoi protagonisti sono ormai punti di riferimento anche per l'industria della moda. Kris Wu non è infatti solo un cantante, ma anche modello e attore, e un paio di anni anni lo si vede nei front row delle più importanti sfilate in giro per il mondo. Non mancano poi le sue collaborazioni con le grandi maison, tra le quali spicca un capsule collection creata con il brand forse più britannico in assoluto, Burberry. Il successo di Kris Wu nasce durante il suo periodo come frontman della boyband Exo, il cui primo album XOXO ha venduto più di un milione di copie solo in Corea del Sud. Da lì non si è più fermato, scegliendo di buttarsi in una carriera da solista e recitando in diversi film come Somewhere Only We Know del regista Xi Jinglei. Qualcuno forse lo ricorderà per la sua cover di Vogue China con Kendall Jenner, oppure per la sua partecipazione al Met Gala, l'evento più glamour dell'anno per l'industria dell'intrattenimento, nel 2015.

Crediti


Testo di Alessio de Navasques
Fotografia di German Larkin