Quantcast
Moda

questa mostra ti spiega perché moda e calcio sono così legati

Non solo sfilate al Pitti Uomo, ma anche mostre da non perdere.

Dii-D Stafffoto diGloria Maria Cappelletti

Il Pitti Uomo non è solamente sfilate e nuove collezioni, ma anche l'occasione in cui Firenze riflette in modo più ampio e sostanzioso sulle diverse influenze e commistioni che l'industria della moda intrattiene con altri campi. Campi da calcio, ad esempio.

Proprio sul legame tra passerelle e palloni da calcio si concentra la mostra Fanatic Feelings: Fashion Plays Football, organizzata dalla Fondazione Pitti Immagine Discovery. Noi di i-D ci siamo stati in occasione della sua apertura e qui trovate alcuni nostri scatti, ma vi consigliamo di farvi un giro nelle sale di Santa Maria Novella.

Oggetti, immagini, disegni e video in esposizione sono tanti, tantissimi. Ognuno di loro racconta un diverso aspetto che unisce moda—spesso declinata nella sua variante più hyped, cioè lo streetwear—e calcio. Si va dai disegni di celebri calciatori realizzati da icone della moda come Karl Lagerfeld e Hiroshi Tanabe a profili degli sportivi più appassionati d'haute couture.

Quest'anno niente Italia (maschile) ai Mondiali di Calcio, e allora perché non andare a una mostra piuttosto che vedere una partita di calcio?

Segui i-D su Instagram e Facebook.

Fanatic Feelings: Fashion Plays Football è visitabile presso il Complesso di Santa Maria Novella dal 13 giugno al 22 luglio 2018. Trovi qui tutte le informazioni.

Qui invece trovi altre cose successe al Pitti Uomo, tipo l'inaugurazione di due nuove sale del Gucci Garden in onore di Björk.

Crediti


Fotografia di Gloria Maria Cappelletti