karl lagerfeld: "sembrava che la città fosse coperta da un velo nero"

Il mondo della moda di Parigi risponde agli attacchi di venerdì lanciando un messaggio di speranza.

di i-D Staff
|
17 novembre 2015, 2:48pm

via @louisvuitton

Sabato, a Parigi, Karl Lagerfeld ha fatto un salto da Colette e ala libreria Galignani per dimostrare che secondo lui "la vita deve andare avanti". La dichiarazione del designer rispecchia il pensiero di molti stilisti e dirigenti del mondo della moda di Parigi, intervistati per WWD dopo i devastanti attacchi terroristici avvenuti in città. 

"Questo è un attacco alle nostre vite, ai nostri valori, va contro la libertà e contro l'umanità," ha dichiarato François-Henri Pinault, CEO di Kering, che possiede brand come Balenciaga e Saint Laurent. "La cosa migliore è continuare a vivere la nostra vita normalmente, mostrandoci coraggiosi, solidali e vigili."

La Francia è in lutto, ma molte attività stanno riaprendo i battenti. Pierre Bergé ha detto a WWD, "Come dicono gli americani, 'The show must go.' Non dobbiamo sottometterci ai terroristi. La gente deve vivere la propria vita, andare a scuola, a teatro, nei negozi." 

Anche gli stilisti hanno parlato del loro dolore causato dalla perdita di amici e colleghi. Isabel Marant e Coty Inc. si sono dichiarati devastati dalla perdita dei loro colleghi - rispettivamente Djamila Houd e Marie Lausch - e hanno inviato le loro condoglianze a tutte le famiglie che hanno subito la perdita di qualche loro caro.

Olivier Rousteing ha spiegato che gli attacchi sono avvenuti poco lontano da casa sua e che molti del suo team abitano nello stesso arrondissement. Ha aggiunto, "Ieri parlavo con mia madre e mi ha detto che dobbiamo lottare per la generazione futura, per far sì che il mondo continui ad essere bello, per difendere la nostra libertà e i valori della Francia. Dobbiamo emanare energia positiva e continuare a vivere." 

Durante il weekend la gente della moda di tutto il mondo ha espresso solidarietà attraverso i social media. Su Twitter @RalphLauren ha scritto, "Ralph Lauren prega per Parigi, la Città della Luce." L'account Instagram di Marc Jacobs ha postato l'oramai celebre illustrazione della Torre Eiffel di Jean Julien con sotto scritto, "Il mio pensiero va a tutti coloro che sono a Parigi. State al sicuro. Vi amiamo." E molti altri, come J.W. Anderson, hanno postato un quadrato nero come simbolo di solidarietà e di profonda tristezza. 

Crediti


Testo Alice Newell-Hanson

Tagged:
Karl Lagerfeld
parigi
Μόδα