"dai palazzetti ora voglio riempire gli stadi": ghali ha un nuovo obiettivo

È il volto della campagna Air Max 720, e per l'occasione gli abbiamo fatto qualche domanda sul suo futuro nella musica.

|
22 febbraio 2019, 4:17pm

Esagerare, spesso e volentieri, porta a risultati altrimenti irraggiungibili. Andare oltre i confini prestabiliti, uscire dai vecchi schemi e lasciare la mente libera di immaginare. In una manciata di parole, Just Go Bigger. Questo il percorso seguito dai creativi Nike nello sviluppo della sneaker più attesa dell’ultimo anno, la Air Max 720. Si tratta della scarpa con la AIR unit più alta di sempre—38 millimetri, 6 in più delle precedenti—che occupa l’intera lunghezza della suola e promette un “comfort inimmaginabile,” appunto. Il look è futuristico, ispirato all’estetica vaporwave nei colori, ma anche alle classiche linee Air Max del passato. E forse il segreto dell’hype che questo modello ha generato sta proprio qui: unire quello che mai avremmo pensato di poter unire, trovando un’armonia tra elementi in apparente antitesi tra loro.

La regola, comunque, è applicabile non solo alla moda, ma a tutti i campi creativi: le grandi opere d’arte, fotografia, letteratura e musica contengono immancabilmente un elemento di rottura al loro interno. Soprattutto la musica. Un esempio in questo senso è Ghali, che ha fatto suo non solo il motto delle Air Max 720, Just Go Bigger, ma anche il processo di avvicinamento tra dettagli in contrasto tra loro, che diventano nelle sue canzoni simbiosi e punto d’orgoglio. Quando gli chiediamo quale sarà il prossimo passo dopo essere passato “dai palazzi ai palazzetti”, cioè dopo aver raggiunto il successo e riempito location che in Italia pochissimi altri rapper riescono a riempire, la risposta ci spiazza: “Ora si va dai palazzetti agli stadi,” che è una frase tanto diretta quanto visionaria, esattamente come la sua musica.

Un’altra prova della sua determinazione nel raggiungere obiettivi che chiunque altro reputerebbe impensabili Ghali ce la fornisce quando parliamo dei personaggi a cui si ispira. Il nome che fa non è quello di un’intramontabile icona della musica, come forse ci si sarebbe aspettati, ma Elon Musk, vulcanico CEO di Tesla e tra i più ferventi sostenitori dell’approdo dell’uomo su Marte. Difficile pensare a un role model più azzeccato, quando il tuo obiettivo è arrivare a riempire gli stadi con la trap. “Non mi accontento mai dei risultati che ottengo,” continua poi. “Mi piace sempre rischiare e giocarmi il tutto per tutto.”

1550843067660-Nike_Air_Ghali5886_post-scarpav2

Quindi chi, se non Ghali, poteva diventare il nuovo volto delle Air Max 720? Il suo styling è sempre impeccabile e si sposa alla perfezione con il mood della scarpa, che vede nell’apporto tecnologico la giusta contrapposizione all’importante heritage delle storiche Air Max. Il primo modello nasce nel 1987 e diventa ben presto sinonimo di successo, quando non direttamente adorato dai collezionisti, o meglio, sneakerhead. Del resto, le Air Max mettono d’accordo tutti: atleti, insider della moda e pubblico generalista le amano e apprezzano in egual misura. Allo stesso modo, anche la musica di Ghali sa essere intergenerazionale e piacere a target molto diversi tra loro, che difficilmente riuscirebbero altrimenti a comunicare.

Dopo aver conquistato gli adolescenti italiani (e i loro genitori), Ghali ha rivelato qualche tempo fa di avere una nuova sfida per il 2019: vuole attirare l'attenzione del pubblico internazionale. Magari anche esibirsi sul palco del Coachella. Nei prossimi mesi uscirà infatti il suo nuovo album, sul quale ancora non ci sono molti dettagli, ma di cui sappiamo la lavorazione è stata piuttosto lunga: una volta finito il tour, ci dice Ghali stesso, “sono tornato subito in studio a lavorare al prossimo disco.”

Ma essere un artista di successo oggi non significa solo far costantemente uscire musica nuova, quanto anche sostenere i talenti di domani. Ghali è bravissimo in questo, e quando gli chiediamo di dirci qualcosa in più sull’evento Nike a cui parteciperà la settimana prossima, fa il misterioso: “È un progetto che unisce le scarpe più attese dell’anno al mondo della musica,” ci svela. “Ci sarà una bella atmosfera, io porterò con me degli artisti emergenti che condivideranno lo spazio con me. Dopo ci sarà Peggy Gou, che è una grande.”

Ora non resta che aspettare. Prima l’evento Nike, poi l’album di Ghali.

Segui i-D su Instagram e Facebook