gli eventi più hot di pitti uomo 88

Tutti a Firenze dal 16 al 19 giugno. Vi raccontiamo perché sarà un’edizione memorabile.

di Gloria Maria Cappelletti
|
14 maggio 2015, 3:40pm

La collezione di Orange Culture a Pitti Uomo 88

Ecco gli eventi che sono stati annunciati oggi in conferenza stampa che reputiamo siano veramente interessanti per la nostra Generazione Z:

Primo tra tutti Constellation Africa, un'edizione speciale del progetto Guest Nation. Da alcune stagioni la Fondazione Pitti Discovery dedica uno spazio ai nuovi protagonisti della scena creativa internazionale. Per questa edizione di Pitti Uomo 88 il progetto è in collaborazione con Ethical Fashion Initiative e verrà presentata una sfilata dedicata a promuovere giovani designer del continente africano. Constellation Africa è dedicata a quattro stilisti che producono e lavorano nei loro paesi d'origine ma che sono pronti per il mercato internazionale, vantando già collaborazioni estremamente interessanti. Protagoniste le collezioni uomo di Dent de Man, MaXhosa by Laduma, Orange Culture e Projecto Mental.

La collezione di DENT de MAN presente a Constellation Africa Pitti Uomo 88

Pitti Uomo 88 propone anche OPEN, un nuovo progetto dedicato alla moda che supera il concetto di genere in cui verrà presentata una selezione di collezioni internazionali di ricerca in una location d'eccezione della Fortezza da Basso, la Sala del Rondino. Tra i brand: Caterina Belluardo, Dalton Bros, Imp Of The Roses, Kyme Sunglasses, Maison Marcy, Mothersons, Mulo, N3m - Noitremilano, Rumisu, Var/City.

Var/City sarà presente nella sezione OPEN

I Pitti Italics di Fondazione Pitti Discovery questa stagione sono: Arthur Arbesser, Casamadre e Louis Leeman, che metteranno in scena le loro collezioni durante i giorni di Pitti Uomo 88 attraverso performance dedicate. Assiteremo quindi alla prima sfilata di Arthur Arbesser, che ricordiamo essere finalista del LVMH Young Fashion Designer Prize di quest'anno.

Arthur Arbesser in uno scatto di Rafael Y Herman

Come avevamo gia' anticipato Menswear Guest Designer di Pitti Uomo 88 sarà Moschino, la maison fondata dall'iconico e amatissimo Franco Moschino. Jeremy Scott ci dà appuntamento per giovedì 18 giugno, a Palazzo Corsini. 

Womenswear Guest Designer di Pitti Uomo 88 sarà Thomas Tait, il giovane designer basato a Londra che nel 2014 si è aggiudicato il prestigioso LVMH Young Fashion Designer Prize. Tait non farà sfilare la nuova collezione, ma realizzerà un evento site specific speciale per la platea di Pitti Uomo, in programma la sera di mercoledì 17 giugno alla Limonaia di Zanobi del Rosso nel Giardino di Boboli.

Prepariamo anche gli hashtag giusti per confermarci trendsetters tech-fashion, interagire con e-PITTI.com  e per non trovarci impreparati tra le mura della Fortezza nella calura fiorentina, si preannuncia un Pitti Uomo very hot…  #pittiuomo #pu88 #PITTIUOMO88 #pitticolor

Crediti


Testo Gloria Maria Cappelletti
Immagini per gentile concessione Pitti Immagine Uomo

Tagged:
Jeremy Scott
Μoda
Moschino
Pitti Uomo
thomas tait
pitti
arthur arbesser
constellation africa
dent de man
ethical fashion initiative
pitti discovery
maxhosa by laduma
orange culture
casamadre
caterina belluardo
dalton bros
firenza
imp of the roses
kyme sunglasses
louis leeman
maison marcy
mothersons
mulo
n3m – noitremilano
pitti uomo 88
projecto mental
rumisu
var/city