y/project fotografa famiglia, amici e stagisti per la nuova campagna

In linea con la sua visione, il brand parigino ha invitato sul set una miriade di individui per la campagna pubblicitaria autunno/inverno 2017: una celebrazione autentica dell'individualità, della diversità e dell'essere umano.

|
31 luglio 2017, 8:55am

Intimità, onestà e verità sono tre sostantivi che solo di rado vengono accostati all'industria della moda: un mondo che crede alla sua versione di verità, immersa nella sua realtà parallela e che risponde a leggi uniche, non applicabili altrove. E se un brand si aggrappa con sincerità al mondo reale, facendo dell'autenticità il suo marchio di fabbrica, questa scelta non passa inosservata. Ci riferiamo alla campagna autunno/inverno 17 di Y/Project, ovviamente.

Non è la prima volta che i-D parla di questo brand francese, né la prima volta che tesse le lodi del suo direttore creativo Glenn Martens: la sua visione innovativa gli è valsa nel 2016 una nomination tra i finalisti del lvmh e il premio Andam 2017. E la nuova stagione promette altrettanti successi: lo stilista belga ha infatti collaborato con il fotografo Arnaud Lajeunie e la stylist Ursina Gysi per raccontare una collezione intima, straripante d'amore ed energia. La nuova campagna advertorial, proprio come il brand, non rispetta i canoni classici della moda: è stata realizzata in un arco di tempo di tre mesi, scegliendo luoghi diversi e protagonisti insoliti, come famiglia, amici e stagisti. È lo stesso Martens a dichiarare infatti che "Y/Project è un brand eclettico. L'idea di fondo è parlare a più persone possibili mettendo sempre al primo posto l'individuo. Gli abiti devono potersi adattare a chi li indossa." 

Riflettendo la visione del brand, la campagna è disarmante per precisione, eclettismo, creatività, individualità e carattere. 

Crediti


Testo Antoine Mbemba
Fotografia Arnaud Lajeunie