Fotografia di Andrea Zendali

A tu per tu con Hero Fiennes Tiffin, volto del nuovo profumo Ferragamo

L'attore del momento è diventato l'icona di una delle case di moda più rinomate del panorama italiano e globale.

di Amanda Margiaria
|
13 aprile 2020, 5:30am

Fotografia di Andrea Zendali

Hero Fiennes Tiffin ha solo 22 anni, eppure conta tra i suoi successi professionali già alcuni film, dalle produzioni più di nicchia come il film di guerra Private Peaceful a quelle più blockbuster come Harry Potter e il Principe Mezzosangue. Nel 2019 ha vinto il Teen Choice Award nella categoria “Choice Drama Movie Actor” per il suo ruolo da protagonista in After, ma la carriera di Tiffin è giusto considerarla ancora ai suoi albori.

L’attore e modello emergente è ora il protagonista della campagna del nuovo profumo Ferragamo, una produzione affidata alla regia di Gordon von Steiner e ideata dal Direttore Creativo del brand Paul Andrew. Una campagna metanarrativa, in cui il profilo da attore e modello vanno ad intersecarsi, per alimentarsi a vicenda in un gioco di riprese che parla direttamente al pubblico.

Noi non potevamo non conoscerlo, e quindi abbiamo incontrato Hero Tiffin per sapere un pò più di lui, del suo lavoro e dei suoi sogni futuri.

Dopo essere stato il protagonista di _After_**, sicuramente hai sentito molta pressione da parte della stampa, e quindi volevo iniziare chiedendoti: come stai oggi?**
Ora finalmente sono in un momento in cui lo stress si è ridotto parecchio, e sono contento di potermi godere l’attenzione del pubblico. Ovviamente ci sono stati dei periodi in cui la pressione era molta, ma ora sto iniziando a vivermela più serenamente.

Hai già fatto sei interviste oggi, non sei stanco?
Ne abbiamo ancora un pò da fare oggi, questo è solo l’inizio. Ma alla fine è divertente, si chiacchiera!

Raccontami un pò la tua collaborazione con Ferragamo, com’è stato partecipare alla campagna ed essere il volto del nuovo profumo maschile?
Sono stato fortunato ad essere invitato un anno fa a sfilare per Ferragamo, e da allora ho camminato per loro e chiuso qualche sfilata. E ora siamo qui a parlare della campagna. È stato un percorso velocissimo che non mi sarei mai aspettato, e sono così felice di far parte della famiglia Ferragamo.

11-IMG_3043_bw.jpg

La tua professione di attore ha influenzato il tuo percorso da modello?
Assolutamente. Credo che entrambe le professioni si amplifichino e influenzino l’un l’altra, sopratutto al giorno d’oggi. Se dovessi metterle su di una bilancia, sicuramente la mia priorità sarebbe la carriera di attore, e a maggior ragione credo che sia ancora più interessante continuare a partecipare al mondo della moda. Entrambi i settori insegnano come approcciarsi ad una videocamera, quindi c’è sempre da imparare. Credo che l’esercizio sia la forma migliore per esprimere i propri talenti.

Sei nato e cresciuto a Londra, dove in particolare? E com’è stato crescere lì?
Londra Sud, Stockwell. Credo di essere di parte, ma non vorrei essere cresciuto in nessun altro luogo. Lì è dove ci sono i miei amici, c’era il campetto per giocare a calcio vicino a casa. Le mie persone preferite sono lì.

Come stai affrontando questa popolarità? Abbiamo parlato delle interviste, ma com’è in generale nella tua vita quotidiana?
All’inizio era abbastanza insostenibile per me, ma credo di essere diventato sempre più bravo a gestire l’attenzione. Anzi, quando la gente mi ferma mi fa molto piacere, e mi mostra molto supporto. A volte mi chiedono di fare una foto insieme, perché hanno visto qualcun altro farla, e poi mi chiedono “Chi sei?” Un’altra volta invece ero appena sceso dall’aereo, un ragazzo mi ha visto e mi fa “Non ci credo, ho appena finito di vedere il tuo film per la seconda volta. Complimenti davvero!” e se ne è andato. È bello quando le persone apprezzano il tuo lavoro, quello fa davvero piacere.

Qual è la tua relazione con i social media?
Insomma, se c’è una foto che davvero mi piace la pubblico su Instagram. Ma non ci perdo davvero troppo tempo, tra il lavoro e la vita vera, è più importante vivere la giornata invece che mostrarla agli altri. Ovviamente ci sono occasioni in cui ti fa piacere condividere i tuoi momenti con il pubblico, ma credo che sia sano utilizzarlo come uno meglio crede.

Cerchi di separare la percezione che il pubblico ha di te rispetto al vero te?
Cerco di essere il più autentico possibile, ma ovviamente mantengo una separazione tra la mia vita personale ed il resto. Dipende tutto da come uno si sveglia alla mattina, certi giorni è più facile confidarsi e altre volte non si ha voglia di condividere nulla.

Sei su TikTok? Cosa ne pensi?
No, non sono su TikTok! Però penso che sia davvero strano e divertente da guardare, ma non credo che ne entrerò mai a far parte. Però mi piace che i ragazzini si divertano montando video, lo trovo cool.

111-.jpg

Riguardo la tua professione da attore, continui a frequentare corsi specifici di teatro?
Faccio sempre pratica con i provini, e sul set si impara davvero moltissimo. Spesso aiuto altri amici attori per la loro preparazione, e questo mi ispira molto. Sicuramente devo frequentare delle lezioni di lingua e dialetti, per espandere le diverse sfumature di linguaggio.

Hai un mentore o modello da cui prendi ispirazione?
Non ne ho uno in particolare, e sicuramente includo tutte le figure femminili della mia famiglia, ma prima di agire o fare qualcosa penso sempre a cosa farebbero mio fratello e mio padre. Anche alcuni amici stretti. Tendo a riflettere i comportamenti delle persone a cui voglio bene e che rispetto profondamente, perché sono la mia più grande fonte di ispirazione. Copio anche i vizi, però.

Tornando al profumo, si dice che i nostri ricordi più vividi siano alimentati dai profumi e odori. Hai qualche ricordo legato ad un profumo particolare?
C’è un profumo particolare che ricordo benissimo, ed era quello delle due uniche volte che ha nevicato a Londra, ed era un profumo pulito come se non ci fosse più nessun inquinamento. E poi l’odore di una classe della mia scuola, dove mi è capitato di tornare con un amico, e nel momento in cui siamo entrati sono tornati in mente tutti i ricordi della nostra infanzia.

Piani per il futuro?
Ci sono un pò di cose in programma, tra poco uscirà l’ultimo film a cui ho partecipato The Silencing e quello sarà molto emozionante. Ci sono un pò di progetti di cui non posso ancora parlare ma che spero andranno in porto. E poi c’è la prossima intervista.

Segui i-D su Instagram e Facebook

Crediti

Fotografia di Andrea Zendali

Tagged:
profumo
ferragamo
salvatore ferragamo
Hero Fiennes-Tiffin