C'è chi si è tatuato per sbaglio un simbolo nazista, documentando tutto su TikTok

Pensavano fosse un simbolo di unità, ribellione e uguaglianza, e invece.

di Jenna Mahale
|
23 settembre 2020, 9:31am

“Okay Gen Zer, ascoltatemi!” ha scritto l’utente di TikTok @smoothavacado in uno dei suoi video più recenti, col sottofondo della canzone di Lorde Team. “Che ne dite se ci facessimo tutt* lo stesso tatuaggio, non solo per unire un’intera generazione, ma anche come simbolo di ribellione?” Ecco le ultime, pericolosissime, parole famose.

Sfortunatamente, l’idea di design che la TikToker aveva in mente per il tatuaggio che sarebbe finito sulla pelle di più di 2 miliardi di persone era forse un po' troppo simile al Wolfsangel, un simbolo largamente diffuso nella cultura visuale Nazista. Ma il danno, ormai, era fatto.

Per fortuna, molte persone hanno subito segnalato la somiglianza, e l’hashtag #GenZTattoo riporta a una gran quantità di video di spiegazione in cui vengono elencati nel dettaglio i motivi per cui NON dovreste neanche avvicinarvi a quel simbolo, insieme ad altri video che propongono alternative non-razziste per chi voglia ancora farsi un tatuaggio generazionale—che poi, a parte tutto: perché mai uno vorrebbe farlo?

Il video originale, che ha dato inizio al trend, è ora stato eliminato dalla creator @smoothavacado, che si è scusata pubblicamente, spiegando di non essere a conoscenza delle origini suprematiste del simbolo. “Ho scritto le Z a quel modo sin dalle elementari,” afferma nella clip, “Quindi, quando ho mostrato il design, non ho proprio pensato potesse significare altro.”

Forse, nel 2021, invece che farci tatuaggi generazionali, potremmo iniziare a prendere decisioni un po’ più ragionate.

Questo articolo è originariamente apparso su i-D UK

Segui i-D su Instagram e Facebook

Leggi anche:

Tagged:
Gen Z
tatuaggio
generazione z
TikTok