10 film erotici underground direttamente dagli anni '90

Sinistri, surreali e NSFW. Ecco una lista di film che esplorano il genere erotico secondo diverse sfaccettature, declinazioni e visioni.

di Douglas Greenwood
|
03 settembre 2021, 10:45am

Still dai filmYoung Soul Rebels; Showgirls; Erotic Ghost Story

Nel pantheon della cultura pop americana, i film erotici degli anni ‘90 appaiono raramente, e i motivi dietro a questa omissione sono vari. Per prima cosa, dato che siamo persone sostanzialmente pudiche—anche se il sesso influenza gran parte delle nostre vite—l'arte che tratta questo aspetto della nostra esistenza (e sì, ci stiamo riferendo anche alla pornografia) raramente riesce a farsi strada nelle conversazioni quotidiane.

In secondo luogo, la maggior parte di quei film erotici non sono effettivamente un granché. Ma se ogni volta che guardiamo un film dovessimo dare precedenza al plauso della critica piuttosto che al divertimento del pubblico, ci perderemmo il meglio di quei film che non pretendono altro se non che tu spenga il cervello per un po'.

Con questo ben in mente, abbiamo voluto scavare nel panorama dei film erotici anni ‘90 per celebrare quei titoli sinistri, surreali e NSFW che in qualche strano modo hanno contribuito alla cultura del cinema erotico contemporaneo (e non solo).

Direttamente dagli States, ecco dunque 10 film erotici degli anni '90 che non sono Basic Instinct.

Violenza Privata (1996)

Probabilmente non avevi mai pensato di poter affrontare argomenti quali diritto alla riproduzione e libertà di scelta sul proprio corpo guardando un grossolano film americano degli anni '90. Eppure, Violenza Privata fa proprio questo. Racconta la storia di una coppia tremendamente innamorata, al punto che la donna non riesce a riconoscere la follia del suo compagno. Quando però rimane incinta, finalmente apre gli occhi sulla vera natura dell'uomo e decide di abortire. Questa storia d'amore a tratti erotica prende presto una piega più cupa, trasformandosi in un thriller sui rapimenti e poi in un dramma giudiziario, con nientemeno che la nostra regina Naomi Campbell. Trattasi di un capolavoro? Decisamente no. È invece una pellicola squilibrata che include nel cast una leggenda della moda? Sì, questo possiamo garantirvelo.

Showgirls (1995)

Dopo aver fatto scalpore con Basic Instinct, il leggendario regista Paul Verhoeven ha raccontato il mondo delle stripper di Las Vegas con un film che al botteghino è stato stroncato sul nascere. Nonostante ciò, 25 anni dopo la pellicola è ormai considerata un cult. Showgirls, che racconta la storia di una giovane donna che arriva a Las Vegas per cercare disperatamente di sfondare nel mondo dello spettacolo, è stato recentemente riscoperto da alcuni critici e fan che lo rivendicano come storia satirica queer-friendly di un mondo, quello dello spettacolo, estremamente presuntuoso. Ha rovinato la carriera di molte delle star che ne hanno preso parte, ma ci rifiutiamo di dire che questo sia un film oggettivamente brutto. Nonostante il numero incalcolabile di seni sullo schermo, è squallido, affascinante e selvaggiamente progressista.

Exotica (1994)

Fino a che punto ti spingeresti per raggiungere le radici delle tue nevrosi? In Exotica, l'indie diretto da Atom Egoyan, un commercialista squattrinato cerca una fuga dal mondo esterno in uno strip club di lusso dove si esibiscono le ballerine più costose della città. Ogni sera, il commercialista chiede di Christina, che si esibisce per lui vestita da scolaretta, mentre l'MC e il proprietario del club stanno a guardare da lontano. Alla fine ne emerge non tanto un film sul sesso o sulla seduzione, quanto sulle relazioni umane e sulla felicità. Molti dei film in questa lista sono stati fraintesi o stroncati, ma Exotica era—ed è tuttora—ritenuto un capolavoro.

Erotic Ghost Story (1990)

Una versione semi-pornografica e farsesca di Le streghe di Eastwick, girata a Hong Kong. Questo è il modo migliore per descrivere questo film salace, ma comunque bellissimo, del regista Lam Ngai Kai, meglio conosciuto per il suo cult splatter Story of Ricky. Qui, però, ad essere al centro della storia sono tre spiriti volpe che hanno assunto forma umana. Tutte e tre iniziano a sviluppare pensieri lussuriosi nei confronti di un professore che incontrano un giorno vagando per i boschi, ignare del fatto che sia molto più malvagio di quanto suggerisca il suo aspetto esteriore. La trama è molto semplice: la maggior parte del film è composto da fotogrammi di nudo e scene di sesso.

L’ultima seduzione (1994)

Capire ciò che il pubblico vuole da un'eroina del grande e piccolo schermo è complesso, ma senza dubbio i film anni '90 erano ossessionati dall’immaginario della potente e pericolosa femme fatale. L’ultima seduzione ha preso quel concetto e lo ha trasformato in un film davvero interessante, diretto dal regista neo-noir John Dahl.

Per fuggire dal marito, una donna di nome Bridget Gregory assume un nuovo nome e si trasferisce in un nuovo stato americano, così che possa iniziare una nuova vita. Non bastasse questo, Bridget usa gli uomini per la propria gratificazione sessuale (legend!) e li convince a commettere crimini per lei, facendoli pendere dalle proprie labbra. Linda Fiorentino è stata così brava ad interpretare questo ruolo che ha ottenuto una nomination ai BAFTA e avrebbe pure ottenuto un Oscar se solo HBO l'avesse trasmesso al cinema piuttosto che in TV.

Doppelganger (1993)

Circa un decennio dopo E.T. e un decennio prima di Donnie Darko, Drew Barrymore ha partecipato a Doppelganger, un film passato sotto ai radar su una giovane donna che fugge dal suo passato ma viene perseguitata da un gemello malvagio. Dopo che un caso di omicidio a cui viene collegata fa piombare la sua vita nel chaos, Holly Gooding attraversa gli States per iniziare una nuova vita. Ma quando inizia a costruirla, le sue azioni diventano sempre più pericolose per chi la circonda e in poco tempo il gioco diventa sempre più tossico.

L’amante (1992)

Questo titolo è una sorta di deviazione di questa lista di film, perché la sua idea di "erotico" è immorale e contorta, più o meno come lo è il Lolita di Vladimir Nabokov. Film costruito attorno a personaggi senza nome nei quartieri di Saigon, L’amante segue le vicende di The Young Girl, soprannome di un'adolescente che si innamora di un uomo molto più anziano noto come The Chinaman. Insieme, si legano in una relazione illecita che avrebbe sconvolto chiunque ne fosse venuto a conoscenza. Questo è un film sulla lussuria e l'attrazione, ma scritto per insegnare come questi sentimenti non sempre portino a un'estasi spensierata.

Love Crimes (1992)

Love Crimes è un film della pioniera Lizzie Borden, nota soprattutto per Born in Flames. In questo film, una procuratorice distrettuale e un ufficiale di polizia si uniscono per dare la caccia a un molestatore sessuale che sta causando disordini nella loro città. Le sue tattiche sono pericolosamente convincenti, tanto che, quando la procuratrice distrettuale va sotto copertura e cerca di coglierlo alla sprovvista, l'ufficiale che la assiste teme che anche lei sia caduta sotto il suo incantesimo. Da allora Lizzie Borden ha preso le distanze da questo film, che Weinstein è riuscito a rovinare, costringendo Borden a cambiare la sceneggiatura originale.

Nettoyage à sec (1997)

Definita "perversa" e "ipnotica" dai critici, la strana pellicola di Anne Fontaine uscita negli anni '90 è la storia improbabile di una coppia costretta nel loro stile di vita, scandito dai ritmi di un matrimonio di lunga data e da un'impresa di lavaggio a secco che limita ogni loro opportunità di scatenarsi. Ma quando ritagliano un momento per se stessi e si dirigono in un club drag, la coppia incontra un uomo gay da cui entrambi si sentono stranamente attratti. In poco tempo, l'uomo si è inserito nelle loro vite e tra i tre nasce un’infatuazione che si impadronisce di tutti loro. Questo dramma francese ha avuto un grande successo al Festival di Venezia, vincendo il premio per la migliore sceneggiatura.

Young Soul Rebels (1991)

Altro film queer, questa volta ambientato a Londra, Young Soul Rebels è spesso descritto come un thriller erotico gay, un sottogenere in cui potresti inserire il sublime Lo sconosciuto del lago di Alain Guiraudie.

Racconta la storia di due giovani DJ gay nel 1977, poco prima del Queen's Silver Jubilee. I due vivono nella scena delle radio pirata e le loro vite vengono interrotte quando un loro amico comune viene ucciso durante una crociera. Poiché il razzismo in città è dilagante, le dita sono puntate verso il gruppo estremista del Fronte Nazionale, ma molti sospettano che sia un crimine commesso da qualcuno all'interno della comunità. Questo film racconta la storia della violenza perpetrata contro le persone queer e l'energia carnale che unisce la comunità.

Questo articolo è apparso originariamente su i-D UK.

Segui i-D su Instagram e Facebook.

Crediti

Testo di Douglas Greenwood

Leggi anche:

Tagged:
Film
NSFW
erotismo
anni 90