C'è un nuovo studio da tenere d'occhio in città: say hi to TARFU

Vi presentiamo il nuovo immaginario firmato TARFU grazie al loro ultimo editoriale: "Arrogance".

di Amanda Margiaria
|
09 dicembre 2020, 2:02pm

Quando gli stimoli sono continui e accecanti, riuscire a concentrarsi sui contenuti visuali più vicini al modo in cui intendiamo la cultura e la società diventa sempre più complesso—ma non per questo meno importante. Selezionare ciò che vediamo, filtrare le immagini che arrivano nella nostra bolla e infine dare loro l’attenzione che meritano è una pratica per certi versi estenuante, come ogni atto di curatela che si rispetti.

Aiuta, in un panorama così saturo, rinfrescare la mente attraverso progetti che non si omologano allo spazio circostante. Un esempio è TARFU, studio di art direction nato a Milano nel 2020 che vuole essere “un punto di incontro umano e professionale,” come ci raccontano i tre fondatori Dali Geralle (fotografo), Luca Giudici (organizzatore di eventi e graphic designer) e Silvia Vinci (stylist).

TARFU, il nuovo studio di art direction da tenere d'occhio

Grazie a un’estetica completa e definita—ma contemporaneamente varia e dinamica in base al momento e al lavoro specifico—TARFU svolge un costante esercizio di ricerca visiva che trova compimento nell’immaginario del loro ultimo editoriale, Arrogance, che vi presentiamo qui in anteprima.

Dunque vi mostriamo foto e video, ma anche un’intervista, per capire meglio cos’è TARFU e perché ci piace così tanto.

**Ci raccontate il vostro nuovo progetto?
**Arrogance é un progetto ideato e realizzato da TARFU insieme a Theodor Guelat, filmmaker molto vicino alla nostra community e parte integrante del network di TARFU. Si tratta di un progetto fotografico e di un mini fashion film, che intendono indagare l’attitudine arrogante, quella che comunemente viene associata alla cultura street e alla sfera maschile, capovolgendola completamente. Protagonista della serie è infatti una figura femminile, che con il succedersi dei frame del video acquisisce sempre più forza, stravolgendo l'immaginario comune. Un’estetica cruda ma al tempo stesso delicata viene ricamata intorno alla protagonista, che ha così modo di esprimere la sua arroganza filtrata da un’aura di bellezza.

Nato nel 2019 a Milano, TARFU è il nuovo studio di art direction da tenere d'occhio

**Ma com'è iniziata l’avventura di TARFU? E, soprattutto, quando avete capito che valeva la pena investire davvero in questo progetto, crederci al 100 per cento?
**Crediamo che questo percorso sia iniziato il giorno in cui abbiamo capito quanto in grande volessimo arrivare e quanto in là intendessimo spingerci. Abbiamo avuto modo di crescere professionalmente molto stando a stretto contatto tra noi, nonostante le singole direzioni e specializzazioni differenti, e così, quando abbiamo capito quanta più solidità e struttura avremmo potuto ottenere insieme, abbiamo deciso di unire le nostre forze. Aprire uno studio è una presa di posizione e di responsabilità, devi crederci al 100% fin da subito. Quello che vogliamo raggiungere e dare al mondo è questo: un’interpretazione visiva e sensoriale totalmente nostra, che riesca a trasmettere i valori e le personalità che siamo.

TARFU è il nuovo studio di art direction da tenere d'occhio

**La difficoltà più grande che avete incontrato/state incontrando?
**La difficoltà più grande è quella di mantenere un equilibrio. L’obiettivo è riuscire a creare basi solide e costruire percorsi multidirezionali, conservando sempre il gusto e l’estetica propria di ognuno di noi, senza trascurare le esigenze di chi commissiona i lavori. Destreggiandoci nella burocrazia italiana, vogliamo innescare un ingranaggio economico virtuoso che ci permetta di raggiungere tutti i nostri obiettivi prefissati. Sì, pensiamo che la difficoltà più grande sia mantenersi lucidi in mezzo a tutto questo caos. Things Are Really Fucked Up è l'acronimo di TARFU, deriva dallo slang militare, ed è il nostro punto di partenza.

TARFU è il nuovo studio di art direction da tenere d'occhio a Milano

Quali sono i vostri obiettivi creativi, invece?
Il nostro obiettivo dal punto di vista creativo è quello di costruire e dare forma alla nostra visione, rendendola più completa possibile. Vorremmo che TARFU diventasse una vera e propria estetica, un network sempre in crescita e una realtà riconoscibile sia a Milano che a livello internazionale.

TARFU è il nuovo studio di art direction che sta rivoluzionando Milano

**In che modo avete sviluppato l'identità di TARFU?
**L'identità di TARFU al momento è ancora in divenire. Avendo iniziato da poco ed essendo tre teste, gli input sono sempre tantissimi. Stiamo cercando di solidificare e combinare le nostre ossessioni e le nostre estetiche, per poi poterci espandere e indagare tutte le discipline possibili. Purtroppo la situazione di questi ultimi mesi ci da impedito di lavorare su un aspetto fondamentale dell'identità di TARFU: gli eventi, che sono il nostro modo per creare e radunare una community organica e non costruita ad hoc. E poi, le feste di Luca ci mancano parecchio :)

Da tenere d'occhio: TARFU, il nuovo studio di art direction a Milano

**Che tipo di attività e collaborazioni offrite a chi vi contatta?
**Venendo da tre background diversi ma complementari, il nostro punto di forza è quello di saper costruire un progetto da zero e portarlo avanti in tutte le sue fasi, sempre mantenendo un flow creativo costante. Quello che fa TARFU è occuparsi della creazione di un concept su misura per chi collabora con noi e per il target designato, ma anche di seguire la produzione sia a livello di immagini che di attivazioni, fino al supporto del lancio e poi al wrap finale. A livello di attività, attualmente stiamo coprendo i servizi di art direction, fotografia, styling, graphic design e produzioni foto, video ed eventi.

TARFU:  il nuovo studio di art direction da tenere assolutamente d'occhio

Segui i-D su Instagram e Facebook

Crediti

Fotografia e Styling Silvia Vinci
Modella Alva Munoz
Assistente allo Styling Guido Torricella
MUA Giorgia Lecce
Casting Persona Milano

Creative TARFU STUDIO Silvia Vinci
Styling video Silvia Vinci
Regia e sceneggiatura video Theodor Guelat
Dop video Gianluca Oliva
Soundtrack & Sound Design Alessandro Marinelli
Voice Over Anne Wirz
Grafica Luca Giudici

Leggi anche:

Tagged:
Features
Fotografia
fashion stories
a new focus
tarfu
silvia vinci