Fotografia di Fabio D'Onofrio

Se pensi che le parrucche siano roba fuori moda, questo editoriale ti farà cambiare idea

Immagini che metteranno in discussione la tua idea di identità.

di Giorgia Imbrenda
|
28 aprile 2020, 8:57am

Fotografia di Fabio D'Onofrio

Abbiamo conosciuto Fabio D’Onofrio per il suo lavoro come hair-stylist, quando l'ho inserito tra i 20 hair-stylist da tenere d'occhio secondo noi nel 2020. Poi abbiamo scoperto che non è solo uno specialista di capelli e acconciature, ma un artista che si serve di pratiche creative diverse a seconda di cosa vuole esprimere in un dato progetto.

Per TRANSFORM, ad esempio, è stato non solo hair-stylist, ma anche make-up artist, direttore creativo e fotografo. Si tratta di un progetto che riflette sull'idea di identità e maschera, in cui a partire da una parrucca si sviluppa una radicale trasformazione del soggetto.

Durante la quarantena lo sentiamo al telefono per parlare meglio di TRANSFORM, capire com'è nato e qual è il messaggio che vuole comunicare. Fabio ci risponde mentre sta tagliando alcune parrucche per una diretta in streaming su Twitch—piattaforma che in questi ultimi mesi sta diventando fondamentale per tenersi in contatto con gli altri, ma che permette anche a molti artisti di continuare a sperimentare e, fondamentalmente, lavorare. Nello specifico, sta preparando una parrucca da casalinga cosplay per Adriana Haute Couture.

Quando gli chiedo il perché di questa enfasi sulle parrucche, Fabio mi spiega: "Questi elmi chiomati incidono nettamente sul modo in cui ci presentiamo alle altre persone, comportando quindi trasformazioni radicali che vanno oltre l'aspetto fisico. Attraverso il beauty evidenziamo determinati tratti della nostra identità che vogliamo fare emergere. Come se fosse un'armatura, nascondiamo o proteggiamo quello che vorremmo eclissare dall'esterno." Ma a livello pratico? "La procedura per realizzare una parrucca è lunga ma una volta che c'è la base le variabili sono infinite. Quelle che ho nel mio archivio sono in continua evoluzione."

Siamo infatti ormai abituati al potere trasformativo del trucco, ma meno a quello delle parrucche, che spesso associamo a qualcosa di posticcio, artificioso. "Da molti anni propongo la parrucca sul set, ma spesso faceva paura, diciamo. Le persone temono provochi un effetto finto; era troppo sperimentale, probabilmente," mi spiega Fabio. "Anche se non ci si pensa spesso, i capelli identificano la nostra persona, e per trasformarsi in qualcuno di nuovo basta cambiare quelli: la velocità con cui riesci a farlo con una parrucca è straordinario.” Così ha imparato da autodidatta a costruire le parrucche, intrecciando con pazienza i capelli su una base di pizzo o nylon per riprodurre la quantità media dei capelli di una persona, passare poi al taglio e al colore, fino all’intero styling.

Insieme alla modella Kim Davis sviluppa quindi TRANSFORM, un lavoro pensato proprio per dimostrare il valore trasformativo della parrucca. In apertura, le parole di Andrea Paolo Massara:

Transform è una parola di origine latina composta da trāns ‘oltre, al di là’ e formāre ‘formare’.
Ogni volta che ci si “trasforma”, si va al di là della propria forma.
Siamo portati a pensare che i geni e la biologia determinino il nostro aspetto.
Quanto invece la forma che assumiamo viene dalla nostra storia?
Il nostro ambiente familiare, i traumi, i desideri, gli amici, gli amanti, la cultura,
la voglia di piacere agli altri, i luoghi, la lingua, la paura di essere rifiutati,
i desideri sessuali, l’epoca, il bisogno di essere amati.
Gli stessi geni possono dar luogo a infinite storie.
Un corpo può essere mille anime.

trasformazione make up fotografia fashion storie Fabio D'onofrio
trasformazione make up fotografia fashion storie Fabio D'onofrio
trasformazione make up fotografia fashion storie Fabio D'onofrio
trasformazione make up fotografia fashion storie Fabio D'onofrio
trasformazione make up fotografia fashion storie Fabio D'onofrio
trasformazione make up fotografia fashion storie Fabio D'onofrio
Fabio D'Onofrio fotografia trasformazione
Fabio D'Onofrio fotografia trasformazione

Segui i-D su Instagram e Facebook

Leggi anche:

Tagged:
make up
Fotografia
hair stylist
hair-styling
identità
fashion stories
Fabio D'Onofrio
parrucche