Pubblicità

dai un'occhiata alla nuova campagna diadora f/w 18!

Si chiama 'Be Bold' ed è fondamentalmente una celebrazione dell'estetica anni '90 a cui tutti, ma proprio tutti, ci ispiriamo oggi.

|
set 5 2018, 2:49pm

Gli anni '90 sono il faro indiscusso dello stile contemporaneo. Il decennio che si era chiuso con l'avvento del nuovo millennio e la promessa di non farsi mai più vedere è ufficialmente tornato, disseminandosi in ogni angolo del fashion system. A volte guardata con sufficienza, la sua estetica raw ha dovuto pazientemente aspettare di tornare in voga per poter finalmente essere apprezzata. Dovevamo osservarlo con occhi nuovi, questo mondo anni '90, per capirlo e celebrarlo come merita. Non a caso, oggi abbiamo una visione molto chiara di cosa rappresentano quegli anni pazzeschi e soprattutto del perché stessero, inconsapevolmente, cambiando per sempre le regole dell'industria.

La base su cui tutto questo universo fa leva è, ovviamente, lo streetwear. E con esso i marchi che lo hanno consacrato a guida eccelsa dei fashionisti di oggi. Tra questi non può mancare Diadora, brand feticcio dello sportswear anni '80 e '90 che ha saputo reinventarsi ed evitare di trasformarsi in un pesce fuor d’acqua nell'industria della moda del 2018. La loro collezione autunno/inverno 18, BE BOLD, collega proprio la storia alla contemporaneità, lanciando un messaggio tanto chiaro quanto necessario: siate audaci. Arditi e coraggiosi come quei giovani metropolitani che vent’anni fa, in una Londra di artisti emergenti e quartieri rinati, non avevano paura di porsi con fare sprezzante per esaltare l’autenticità senza filtri né timori.

Ancora oggi, questo è il mood che Diadora incarna. Volete una prova? La campagna pubblicitaria scattata da Adama Jalloh, insieme al video del regista Lorenzo Cisi, fanno emergere non solo l’importanza della moda, ma anche quella del carattere dei personaggi e della cultura underground. Muri di mattoni, ringhiere arrugginite e gang di quartiere sempre in gruppo, la Londra di Brick Lane, dei nuovi movimenti culturali e del fermento sociale di trend in nascita: tutto questo viene associato alla forza di una collezione che rievoca quel decennio così simbolico attraverso il logo Diadora. Che sia all over o in solitaria, su abbigliamento, calzature o accessori. Che sia in colori sgargianti, in tinte neon accecanti. Su felpe e tshirt e sneaker. Dovunque e comunque, un’icona di quegli anni immortali.

Crediti


Pubblicità

Fotografia di Adama Jalloh
Creative Director Gloria Maria Cappelletti

Executive producer Rosario Rex Di Salvo. Moda di Giorgia Imbrenda. Art Director Niccolò Fiorentini. Capelli Joe Burwin. Trucco Rebecca Rojas. Assistenti alla produzione Carlo Bolzoni e Maria Giulia Casco. Modelli Isobel, Jacob, Savanna e Emanuel per Atomo Management, Nii Agency e The Squad Management.

more from i-D