Pubblicità

dai un'occhiata al nuovo numero di i-d 'the earthwise issue'!

Lo trovi in edicola certo, ma qui ti raccontiamo cosa ci troverai.

|
ago 23 2018, 1:47pm

Questo articolo è originariamente apparso in versione cartacea sul numero 353 di i-D, The Earthwise Issue, autunno 2018.

Pubblicità

Noi di i-D ci ispiriamo da sempre a tutte quelle persone abbastanza coraggiose da alzarsi in piedi e dire la verità. Che si tratti di femminismo, politica, rappresentazione o diversità, sono queste le personalità che per prime promuovono il cambiamento. Oggi sono sempre più numerose le voci intelligenti e appassionate di chi lavora alacremente per il nostro futuro; noi abbiamo avuto l’onore di incontrare alcune di loro.

Durante l'estate sono stata a Parigi, dove ho incontrato Demna Gvasalia. Insieme, abbiamo discusso del clima rivoluzionario che si respira attualmente nel mondo della moda. Demna è convinto che "devi sempre lottare per qualcosa, non basta più semplicemente essere se stessi." La sua filosofia mi ha appassionato, così come la sua collaborazione con il Programma Alimentare Mondiale per Balenciaga. Un progetto che va oltre la moda, un nuovo modo di presentare abiti e accessori.

Fotografia di Oliver Hadlee Pearch. Styling di Carlos Nazario. Adesuwa indossa abito Givenchy. Capelli di Tina Outen. Trucco di Susie Sobol. Casting Midland Agency.

Guarda l'editoriale completo qui.

In questo numero siamo entusiasti di poter dare il benvenuto a nuove personalità che stanno occupando, e occuperanno, il centro della scena creativa mondiale. Il primo tra loro è il fotografo britannico-ghanese Campbell Addy (di cui vi abbiamo raccontato approccio ed estetica qui), che ha fotografato la nostra cover story firmata Balenciaga con Adut Akech, una delle modelle più dinamiche di questa stagione. Abbiamo incontrato Campbell per la prima volta quando era solo uno studente della Central Saint Martins, e lo abbiamo osservato orgogliosi mentre diventava un fotografo affermato a Londra, e non solo.

Siamo inoltre lieti di dare il benvenuto a Carlos Nazario, il nostro nuovo Senior Fashion Editor, e Ibrahim Kamara, di recente nominato Fashion Editor at Large; due dei giovani stylist attivi nell'industria della moda oggi. Entrambi incarnano alla perfezione lo spirito di autenticità, integrità e creatività tipico di i-D, e le loro storie d'esordio sono grandi, brillanti e audaci. Carlos ha lavorato con Oliver Hadlee Pearch per le strade di Brooklyn, mentre Ib si è diretto a Johannesburg, in Sudafrica, per un nuovo editoriale scattato da Kristin-Lee Moolman.

Fotografia di Campbell Addy. Fashion director Alastair McKimm. Capelli di Duffy. Trucco di Hannah Murray. Casting Director Samuel Ellis. Adut indossa abiti Balenciaga.

Leggi l'intervista completa a Demna Gvasalia qui.

Pubblicità

Per la prima volta, in The Earthwise Issue abbiamo collaborato con il fotografo Ethan James Green, che insieme al nostro Fashion Director Alastair McKimm ha creato un editoriale sui nostri look preferiti delle collezioni autunno/inverno 18. A indossare i capi d'alta moda firmati Louis Vuitton, Miu Miu, Gucci, Prada, Saint Laurent, Fendi, Balenciaga, Givenchy, Dior e Chanel sono state tre modelle che fanno ormai parte della famiglia i-D: Anok, Adut ed Eniola.

Quando Sarah Mower ha intervistato Paolo Carzana, laureato in moda alla University of Westminster Paolo che fa parte della nuova generazione di designer decisi a rivoluzionare l'industria della moda ed è un pioniere della sostenibilità nella creazione dei capi, le sue parole "immagina che potresti essere tu a cambiare tutto," hanno colpito profondamente la redazione di i-D, perché definiscono in modo preciso e poetico l'atteggiamento propositivo delle nuove generazioni. Così, abbiamo chiesto a Paolo se quel commento avrebbe potuto diventare il motto di questo numero, e lui ha acconsentito.

Fotografia di Ethan James Green. Fashion Director Alastair McKimm. Capelli di Cyndia Harvey. Trucco di Kanako Takase. Casting Director Samuel Ellis. Anok indossa abiti Prada.

Guarda l'editoriale completo qui.

Tra le altre personalità portatrici di cambiamento presenti in The Earthwise Issue, impossibile non citare l'icona femminista Chimamanda Ngozi Adichie, una delle scrittrici e attiviste più influenti oggi, Cyrill Gutsch, fondatore dell'organizzazione Parley for the Oceans, e Naomi Wadler, la ragazza che ha catturato l'attenzione del mondo intero durante la manifestazione per il controllo delle armi March for Our Lives tenutasi a Washington. Naomi ha solo 11 anni, ma è infinitamente più saggia di quanto suggerirebbe la sua carta d'identità e personifica quel futuro di cui tutti vorremmo essere parte.

Pubblicità

E poi la fondatrice di Woman Who, Otegha Uwagba, che riflette sul successo del movimento #MeToo, la fotografa britannica Harley Weir, che si interroga invece sull'uso della plastica, il giornalista di moda Osman Ahmed che indaga sul problema dei rifiuti generati dall'industria della moda, l'icona fashion e attivista Katharine Hamnett che propone nuove soluzioni sui problemi più urgenti del pianeta.

La nostra speranza è che queste voci, così diverse e così forti, siano d'ispirazione anche per tutti i lettori, spingendo alla riflessione sui temi che più ci stanno a cuora. Un pianeta su cui poter vivere è difficile da trovare, quindi è giunto il momento di prenderci cura del nostro. Volendo usare le parole dell'artista spagnola Coco Capitán, che per questo numero ha creato quattro opere d'arte inedite, "cosa ce ne facciamo di tutto questo futuro?" Scopritelo nel nuovo numero di i-D, The Earthwise Issue.

- Holly Shackleton, Global Editor in Chief di i-D

more from i-D