Pubblicità

cose che indosseremo nei prossimi mesi

Un'utilissima guida ai trend che noi di i-D abbiamo liberamente deciso spopoleranno nelle prossime stagioni.

|
ago 30 2018, 11:27am

Vetements / Gucci / Prada

Prada / Beyonce

Rosa e colori fluo o neon che dir si voglia
Due sfidanti stanno attualmente lottando per il titolo di Gran Colore dell'Anno 2018. Entrambi vogliono scalzare dal podio di nuance Pantone preferita dal mondo intero l'onnipresente rosa millennial. A dar forza alla coalizione sul giallo c'è l'asse Rihanna-Beyoncé, mentre per il compartimento neon abbiamo Kim Kardashian, SZA e Prada. Il giallo ci parla di pericoli e ammonimenti, riflettendo il tumultuoso panorama politico del 2018. Il neon è in egual misura nostalgico e futuristico, preferendo guardare al passato e al domani, piuttosto che all'oggi. Il giallo si è già conquistato parte della generazione Z, quindi il neon deve recuperare terreno. Voi da che parte state?

A Cold Wall / Alyx

Maschere integrali e altri accessori a tema bellico
Rielaborare tutto ciò che ha a che fare con la guerra sembra essere il trend dell'anno. Fondamentalmente, un modo per essere perfetti di fronte al crollo strutturale della nostra società. Chiamiamolo warcore, pensiamolo come un mix di passamontagna e giubbotti antiproiettile. Difficilmente questa moda prenderà piede anche al di fuori delle passerelle, perché la maggior parte delle persone non è che voglia proprio indossare passamontagna e giubbotti antiproiettile. Il warcore apparterrà al passato entro Natale, prevediamo. Anche se, Vetements...

Maison Margiela / Balenciaga

Giacche enormi
Ecco, questo ci sembra un trend più portabile. La moda adora le giacche d'impatto. E attualmente le giacche in passerella sono molto d'impatto e molto ingombranti. Da Balenciaga le abbiamo viste indossate una sull'altra, a costruire montagne di strati e a proteggere dal freddo infernale chi le mette. Da Margiela si sono visti sacchi a pelo come maniche ed esseri mostruosi e affascinanti al tempo stesso. Da Prada c'erano cappotti in colori fluo e materiali tecnici. Insomma, è il momento di spendere uno stipendio intero in un solo capo.

Richard Quinn / Gucci

Foulard e altri copricapi
Trend che vogliamo diffondere per coprire qualche parrucchino di troppo che si vede ultimamente in giro. Calvin Klein ci ha dato una mano con quei passamontagna in lana così carini da essere più adatti per il weekend in montagna che per una rapina in banca. Ma con il passare della stagione, la moda ha scelto strade più radicali. Riferimento principale in questo senso, Richard Quinn, che ha fatto sfilare in passerella una modella coperta da testa a piedi di foulard in seta. Poi c'è stato Gucci, che per celebrare diversità e identità ha presentato in sfilata numerosi copricapi dalle forme e applicazioni più disparate. Turbanti! Hijab! Tempi buddisti! Passamontagna gioiello!

Vetements / Balenciaga
Pubblicità

Merchandising per turisti
Oggigiorno, la moda è un business globale. Non più un passatempo per super-ricchi, super-annoiati, super-europei figli di papà. Mentre sta facendo il suo ingresso nell'era dei meme, questa industria vuole anche avvicinarsi al mondo kitsch, e lo fa presentando in passerella simil-merchandising per turisti. Quello che trovereste sulle bancarelle in zona Duomo, per intenderci. O a Times Square, se siete a NYC. Un po' come se fosse l'ala di lusso del normcore, che condensa la moda in un'assurda venerazione dell'ordinario.

Segui i-D su Instagram e Facebook.

Altri indizi interessanti sul futuro:

Questo articolo è originariamente apparso su i-D UK.

more from i-D