Pubblicità

questi account instagram sono così belli che vi faranno piangere

Stufi delle foto di vostro cugino in vacanza a Gallipoli? Qui trovate qualche alternativa.

|
set 6 2018, 4:08pm

Immagini via Instagram, ovviamente.

Jordan Watson è il re di Instagram. 1 ragazzo, 6 account, 3.043.000 follower. Rileggetelo, se serve.

Jordan è su Instagram da anni, ma come tante altre persone si è stufato in fretta di vedere scatti di amici e conoscenti. Di vita quotidiana, insomma. Mi riferisco a selfie, tramonti e cani. Quelle cazzate che tutti condividiamo sui nostri profili. Così Jordan ha iniziato a collezionare immagini di opere d'arte contemporanea, pezzi mediocri, d'alto profilo, sculture, fotografie, animazioni digitali e perfromance, condividendoli poi con il moniker @love.watts, come una sorta di portfolio online. E poi è arrivato @watts.on, che si concentra su moda e lifestyle e che Jordan cura con Aureta Thomollari, o @Aureta, come probabilmente la conoscete tutti. Presto sono arrivati anche @watts.place per il design d'interni, @watts.coins per le criptovalute, @rollthis.passthat per tutto ciò che riguarda la cannabis e, ultimo ma non per importanza, @watts, che è il profilo privato di Jordan stesso.

"Nell'anima, sono un curatore digitale," mi spiega. "Mi guadagno da vivere selezionando immagini esteticamente piacevoli. Certo, non è un lavoro comune, ma mi piace moltissimo. I miei profili sono come gallerie d'arte per me. Essere inghiottiti dalla mole di immagini che vediamo ogni giorno è estremamente facile, quindi all'inizio volevo semplicemente mettere ordine in tutto quel caos visivo. Ogni account è poi cresciuto, ha guadagnato sempre più follower, è diventato virale e ha cominciato a generare profitti. Il segreto sono tempo e impegno. Un sacco di tempo e impegno." Jordan trova tutte le sue immagini facendo ricerca su Instagram, Tumblr e blog d'arte, ma le candidature che gli arrivano via DM sono comunque moltissime.

"Mi piacciono le cose belle," dice. "La natura. Le innovazioni tecnologiche. Gli sfondi. Tutte quelle cose lì. Però sono anche una persona che tiene molto alla privacy, che si sente bene solo quando ha mille cose da fare. Quindi lo faccio solo per tenermi occupato e per condividere con gli altri ciò che mi ispira a livello visivo." E non mente quando dice di amare le cose belle. Prendete questo resort/casa sugli alberi. Oppure questo paesaggio digitale. Comunque, non manca di certo un certo coefficiente di stranezza: ci sono peli pubici del colore e della forma delle fiamme, cani che indossano maschere e questo, anche se non sappiamo cosa sia. Per farla breve, è come uno scrigno stracolmo di tutto ciò che è bello e assurdo.

"Scelgo immagini in cui le persone non si imbattono spesso," mi spiega. "Per me è molto importante. Spero di essere una fonte di ispirazione, uno stimolo alla creatività, indipendentemente dal campo in cui si lavora. Voglio offrire ai miei follower una fiera d'arte gratuita ogni santo giorno, perché credo che possa aiutarli a educare il loro gusto estetico."

Pubblicità

Segui i-D su Instagram e Facebook.

Altri account incredibili? Qui ne trovate uno:

Questo articolo è originariamente apparso su i-D UK.

more from i-D