Pubblicità

olivia locher fotografa le leggi più assurde d'america

In Alabama non si può avere un gelato nella tasca dei pantaloni. In Kentucky è vietato baciare i rospi, invece. Il primo libro di Olivia Locher "I Fought the Law” racconta le leggi più assurde degli Stati Uniti.

|
ott 9 2017, 3:38pm

Questo articolo è originariamente apparso su i-D US.

Olivia Locher ha fotografato cinquanta atti illegali nel suo ultimo libro. Sfogliandolo, non troverete testimonianze visive di una rapina in banca o di cospirazioni politiche. Infatti, è molto probabile che non aveste idea che gli atti in questione fossero illegali se non ve l'avesse detto lei—a meno che vi sia capitato di beccarvi una multa per aver dato alloggio a un dildo in Arizona o leccato un rospo in Kentucky. I Fought the Law: Photographs by Olivia Locher of the Strangest Laws from Each of the 50 States è una collezione delle attività illegali più assurde degli stati uniti, tra collezioni di vibratori, assaggi d'anfibi, biciclette guidate in una piscina (California) e gelati nella tasca posteriore dei pantaloni (Alabama).

"In Texas è illegale che i bambini abbiano tagli di capelli insoliti."

L'ispirazione per il libro è arrivata quando un'amica di Olivia le ha raccontato della legge dell'Alabama sul gelato. Ovviamente, la fotografa 25enne si è incuriosita e ha iniziato a cercare tutte le folli leggi dei diversi paesi statunitensi. Gli illeciti sono poi stati fotografati nello stile giocoso e dalle atmosfere Pop Art di Olivia, diventando vera e propria satira sociale dei decreti ormai terribilmente datati.

"In Georgia è proibito fare picnic nei cimiteri."

"Da bambina, sognavo ad occhi aperti continuamente," ci ci aveva raccontato Olivia dopo aver firmato il contratto per il libro la scorsa estate. "Non c'era una vera linea di demarcazione tra vita reale e immaginazione per me. Fortunatamente, i miei genitori non hanno mai disapprovato o scoraggiato questo comportamento in me. Certo il mio modo di pensare è molto cambiato da allora, ma il surrealismo non se n'è mai andato dalla mia testa." Olivia ha un senso innato, a volte addirittura casuale, di ciò che apparirà bello su internet—l'immagine del gelato, ad esempio, ha generato centinaia di copie. "Appena condiviso lo scatto del cono sciolto, in qualche modo, sono arrivate oltre 20k condivisioni su Tumblr," ha raccontato. "È divertente, perché quella prima immagine è poi stata sostituita da qualcosa di più forte. Il lavoro è diventato virale, ma non è mai finito nella vera serie."

"In Alabama è vietato avere un cono gelato nella tasca posteriore dei pantaloni. In ogni momento."

I Fought the Law vuole però alimentare anche domande più serie, riguardanti il clima sociale e politico in cui si crea una legge, e soprattutto spinge a chiedersi: cosa succede quando i legislatori non hanno gli strumenti per capire la contemporaneità? Alcune delle leggi, in realtà, hanno davvero senso: il divieto di fotografare le parti intime di qualcuno che sta indossando una gonna, ad esempio. Altre, invece, hanno giustificazioni più ombrose alle spalle e, infine, altre ancora sono leggi legate al semplice buonsenso. Voglio dire, credo che tutti siamo d'accordo nell'affermare che pescare con della dinamite non è una buona idea. In nessuno stato del mondo.

Pubblicità

"I Fought the Law" può essere acquistato su Chronicle Books.

"In California a nessuno è permesso andare in bicicletta in una piscina."
"In Ohio è illegale per una donna spogliarsi di fronte al ritratto di un uomo."
"In Oregon è vietato testare la propria resistenza fisica mentre si è alla guida."
"A Rhode Island è illegale indossare abiti trasparenti."
more from i-D