Pubblicità

"volevamo rendere glamour il doppio mento"

Il nuovo numero di Polyester dimostra che la bellezza non è solo zigomi affilati e labbra carnose.

|
ago 1 2018, 2:31pm

Tutte le immagini sono tratte dal nuovo numero di Polyester.

La bellezza non è mai stato un concetto così ampio e variegato come nel 2018. L'acne non è più un difetto, le cicatrici hanno un loro fascino e il nuovo numero della fanzine londinese Polyester dimostra che anche il doppio mento è sexy.

Nel loro nuovo numero, sulla cui copertina risplendono l'artista Polly Nor (se non conoscete le sue opere, correte subito a rimediare) e la musicista CupcakKe, celebra la cosiddetta "bellezza alternativa" e contemporaneamente dà il colpo di grazia agli standard tradizionali. In Double Trouble, un editoriale diretto dal founding editor Ione Gamble, troviamo tutti quei tratti che l'industria mainstream repelle e rifugge. "Volevamo rendere glamour il doppio mento e i visi non smunti," ci ha spiegato Ione.

La mancanza di diversity nell'industria del beauty—insieme alla conseguente mancanza di soluzioni alternative nella rappresentazione della bellezza sui media generalisti—è stata una delle forze motrici di questo numero di Polyester. "All'inizio è stato molto complicato trovare la motivazione giusta per lavorare al nuovo numero," ammette Ione. "L'industria e i media in generale suscitavano in me una certa frustrazione, quindi ho deciso di concentrarmi sul trovare persone che fanno le cose a modo loro e lavorano al di fuori dei sistemi mainstream, dando così vita a nuovi modelli di business. Ero stufa marcia di queste letture semplicistiche e facilmente digeribili, specialmente quando trattavano temi come femminismo e politiche sociali. Volevo creare uno spazio di lavoro in cui parlare con onestà e senza preconcetti di bellezza e stereotipi."

"Voglio che questo numero sia promotore di punti di vista interessanti, lontani dal girl power da clickbait."

Insomma, al posto che pseudo femminismo per qualche click in più, Polyester ha voluto tracciare una linea di demarcazione bella netta, mandando in stampa un numero che è solo l'ennesima conferma di uno status guadagnato nel corso del tempo, quello di piattaforma per voci fuori dal coro. Come quelle di CupcakKe e Polly Nor. "CupcakKe è incredibile, riesce a gestire tutto da sola, ha il totale controllo della sua carriera e usa la sua visibilità per rompere i tabù sociali," spiega Ione. "Anche Polly è fantastica, il suo lavoro aiuta ogni giorno un sacco di persone ad accettarsi, ed è stata una vera pionera, dando vita a un nuovo sottogenere di illustrazioni. Per noi non è abbastanza avere persone di talento in copertina, vogliamo che siano parte dell'industria creativa. Le donne come Polly sono un'ispirazione infinita, sia per me che per i lettori di Polyester."

Pubblicità

Sempre nell'ottavo numero, la drag queen Sateen è intervistata dalla star di RuPaul's Drag Race Naomi Smalls e c'è anche The Slumflower fotografata da Chloe Sheppard. "Spero sarà il nostro numero più d'impatto finora," confessa Ione.

Qui puoi fare il pre-order del nuovo numero di Polyester.

Consigli interessanti e importanti, sempre firmati Ione Gamble:

Questo articolo è originariamente apparso su i-D UK.

more from i-D