Pubblicità

prince prima di essere prince, fotografato da robert whitman

Era il 1977, Prince Rogers Nelson aveva 19 anni ed era ancora sconosciuto. Oggi, Robert Whitman condivide con i-D gli scatti inediti fatti 40 anni fa.

|
dic 14 2017, 2:42pm

Fotografia di Robert Whitman

È Robert Whitman l'autore di alcune delle pochissime foto in cui Prince sorride. Risalgono al 1977, un anno prima che il suo album d'esordio For You arrivasse sul mercato. E fu proprio una traccia di quel disco—un demo di "Soft and Wet" per la precisione—a convincere Whitman a fotografare l'allora sconosciuto artista. "Dopo aver sentito la sua musica sono immediatamente andato in questo studio di registrazione di Minneapolis per incontrarlo," ricorda Whitman. "Era lì che suonava tutti gli strumenti che gli capitavano sottomano; vederlo in azione è stato un momento incredibile."

Fotografia di Robert Whitman

Convincere Prince a sorridere non è stato facile. Nonostante fosse un artista poliedrico e avesse uno stile unico, la timidezza di Prince è ben nota. "Sono una persona estroversa e solare; credo che questo l'abbia fatto sentire a suo agio sin dall'inizio," ipotizza Whitman. "Sono sicuro che i primi sorrisi fossero dettati solo dal nervosismo, specialmente mentre scattavamo tra le strade di Minneapolis. Poi però è riuscito a lasciarsi andare." una delle immagini più affascinanti dell'intera serie mostra un Prince 19enne con una maestosa capigliatura afro che guarda l'obiettivo divertito e intanto fa il dito medio a Whitman.

Photography Robert Whitman

Ma anche Whitman ai tempi era alle prime armi. Così, i tentativi di trasformare un adolescente di Minneapolis in un'icona del pop si sono trasformati in piccole pantomime divertentissime e vagamente imbarazzanti. Poco dopo essersi conosciuti, Prince ha deciso di volere qualche scatto a petto nudo e ha lasciato che Whitman si divertisse con finti diamantini adesivi, oggetti di scena piuttosto improbabili e vivide luci.

Photography Robert Whitman

Questi scatti del 1977 testimoniano l'evoluzione dell'estetica di Prince. Prima di apparire sulla cover del suo primo album, Whitman aveva già fotografato l'artista in una posa piuttosto simile—la differenza tra le due immagini sta principalmente nella forte luce che illumina la capigliatura afro di Prince nello scatto di Whitman e ricorda un'aureola sacra. "In quel periodo non aveva ancora un'idea precisa di come avrebbe sviluppato il suo look, ma sapeva perfettamente cosa funzionasse a livello visivo e cosa no. Era determinato a seguire il suo istinto e a mettere in pratica tutto ciò che gli passava per la testa," ricorda Whitman. "Credo che il nostro shooting sia stato l'inizio della trasformazione di Prince da adolescente a icona di stile." E il resto è storia.

Pubblicità

Il nuovo libro di Robert Whitman "Prince: Pre-Fame" può da oggi essere acquistato qui.

Photography Robert Whitman
Photography Robert Whitman
Photography Robert Whitman
Photography Robert Whitman
Photography Robert Whitman
more from i-D